di Giorgio Sala
06 December 2016

Doppietta di Rossi a Monza: vince Rally e Masters’ Show

Al Monza Rally Show 2016, Valentino Rossi ottiene la quinta vittoria: nessuno può fermare la Fiesta RS M-Sport dell’equipaggio Rossi-Cassina. Al Master Class, una rottura prematura della Hyundai i20 di Sordo regala al Dottore il 4° successo nella gara finale del Rally brianzolo, ed è doppietta. Sfortunato Cairoli

Il Rally chiude la stagione motoristica di Monza per il 2016

In occasione della 37esima edizione del Rally di Monza, Valentino Rossi e il suo copilota Carlo Cassina hanno dovuto difendere la vittoria ottenuta lo scorso anno nel Rally Show, sempre composto da 10 prove speciali. Come gli anni passati, molti esponenti del mondo delle due ruote si sono messi al volante di una vettura da WRC: tra questi troviamo Davide Brivio, Tony Cairoli (nella foto a destra), Andrea Locatelli, Guido Meda e Alessio “Uccio” Salucci. Mentre tra gli esperti delle 4 ruote troviamo Dani Sordo, pilota ufficiale Hyundai nel WRC, e Daniele Bonanomi, pilota endurance WEC con Audi Motorsport (qui trovate l’elenco di tutti i piloti iscritti).

Nonostante il Rally di Monza sia ben lontano dagli appuntamenti del Mondiale o dell’Italiano, è degna di nota la performance di chi, non del mestiere, riesce a battere chi del rally o delle 4 ruote ne fa una professione. Nella gallery (che trovate cliccando qui) potete trovare le migliori foto del weekend. 

Le gomme fanno la differenza tra Rossi e Sordo. Bene Brivio e Uccio. Cairoli: che sfortuna!

Dopo 10 prove speciali, con una lunghezza complessiva di oltre 176 km, la classifica finale vede come vincitore Valentino Rossi che, con un margine di 18 secondi, precede Dani Sordo. Nonostante le 6 vittorie su 10 prove speciali, il pilota spagnolo ha pagato molto nelle PS4 e PS6 di sabato, ovvero la “Grand Prix 1” di 33 km e la “Maxi Grand Prix 1” di 45 km. In queste prove, il pilota ufficiale Hyundai ha avuto grosse difficoltà nei sorpassi, cosa che invece è riuscita meglio a Valentino Rossi. Proprio come ogni competizione motoristica che si rispetti, anche in questo evento le gomme hanno fatto la differenza: le Pirelli montate da Rossi si sono rivelate migliori nelle prove più lunghe, mentre le Michelin sulla i20 hanno permesso a Sordo un’ottima stabilità negli “stage” più corti. In terza posizione troviamo Marco Bonanomi: il pilota brianzolo, con la Citroën DS3 WRC, è stato letteralmente beffato da Sordo che lo ha preceduto per appena 5 decimi di secondo! Bonanomi ha brillato in due prove speciali che hanno visto il pilota Audi ottenere il 2° posto alle spalle di Rossi. In quinta posizione troviamo i “Brivio Bros”, ovvero l’equipaggio formato dai fratelli Davide e Roberto Brivio con la Fiesta RS M-Sport; chiude in nona piazza invece “Uccio”, storico amico di Valentino Rossi, con un ritardo di 2’49” dalla vetta.
Un rally difficile per Tony Cairoli, che è stato ostacolato da numerosi problemi di varia natura, come quello elettrico che alla sesta prova lo ha relegato agli ultimi posti dal 7° in cui si trovava. Ma il campionissimo siciliano è riuscito, nelle ultime speciali, a recuperare tantissimo a suon di tempi notevoli: secondo, quarto e terzo nelle tre ultime speciali, 16° alla fine. Andrea Locatelli, alla sua prima apparizione al Rally Show, chiude 31° mentre Guido Meda (assistito dal fratello Pietro) ha terminato le 10 prove speciali in 68esima piazza. 

I sogni di Sordo vanno (letteralmente) in fumo, Rossi fa il bis!

Il Masters’ Show è il momento saliente del rally brianzolo, una gara spettacolo dedicata a Marco Simoncelli: i tempi di ogni equipaggio in una serie di batterie nel consueto testa a testa sul rettilineo dei box dell’Autodromo di Monza decretano i migliori 4, che avranno accesso alle semifinali. Dalla combinazione dei tempi siglati, gli accoppiamenti sono Rossi-Cairoli (vincitore nel 2015) e Sordo-Bonanomi. Nella prima gara, il crossista siciliano è in testa ma commette un errore: urta un muretto danneggiando il semiasse e deve così lasciare strada libera al Dottore. Nella seconda gara il pilota ufficiale della Hyundai WRC batte Daniele Bonanomi, grande ma tradito da un problema tecnico.
 
La finale Rossi – Sordo è preannunciata già dalle prime fasi di questo evento, e lo spagnolo ha voglia di riscattare il 2°posto ottenuto nel Rally. I primi giri sono molto bilanciati, ma poi il pilota Hyundai prende il largo e si porta a oltre 4 secondi di vantaggio. Con la vittoria ormai in tasca, i sogni di Dani Sordo svaniscono insieme alla rottura della turbina: una fumata bianca prima e un principio di incendio poi, mettono la parola “fine” all’avventura dello spagnolo al Tempio della Velocità. Accolto calorosamente dal pubblico, Sordo è tornato ai box desolato, mentre Valentino Rossi ha potuto centrare la quarta vittoria al Masters’ Show (l'ultima nel 2012)e una doppietta assolutamente inaspettata. Daniele Bonanomi chiude il podio del Rally di Monza 2016, mentre Tony Cairoli termina con la “medaglia di legno”.

Valentino Rossi: "Una delle edizioni più belle del Rally di Monza"

Negli ultimi anni, insieme a Monster Energy, abbiamo davvero costruito qualcosa di molto speciale in questo evento. Quest'anno abbiamo il meteo è stato buono e il pubblico è stato numeroso, l’atmosfera è molto speciale. Dopo le pressioni del campionato non vedo l’ora di venire qui e, insieme al mio box, concentrarmi su tutt’altro. E' stata une delle edizioni più belle del Monza Rally Show per quanto mi riguarda. Sono riuscito a vincere sia il Rally che la Masters' Show, quindi quando un pilota riesce a vincere tutte e due le competizioni è perfetto. Non so se mi è mai capitato di fare questa doppietta, non ricordo, forse una volta. Però è stato molto bello. Il livello è stato molto alto, c'erano tanti piloti molto veloci, poi c'è stato bel tempo e mi son proprio divertito”.

Il video degli highlights del Rally di Monza 2016

I video di MOTOCICLISMO

Guarda tutti i video di MOTOCICLISMO >>
© RIPRODUZIONE RISERVATA