03 April 2013

Valentino Rossi, Lorenzo, Pedrosa, Marquez e soci: si comincia

Il primo atto ufficiale del Motomondiale 2013 è stata la conferenza stampa del GP del Qatar. Ecco i propositi, le aspettative, i timori dei piloti che si giocheranno il mondiale e di quelli che punteranno a fare bella figura

Valentino rossi, lorenzo, pedrosa, marquez e soci: si comincia

 

Ecco le prime dichiarazioni dei piloti all’inizio del Motomondiale 2013, durante la conferenza stampa del GP del Qatar (qui gli orari TV) e nei comunicati dei team. Secondo voi chi si sta facendo pretattica? Dite la vostra partecipando al sondaggio di Motociclismo.it (cliccate qui). Infine ricordiamo ancora che insieme al Motomondiale parte anche FantaMOTOCICLISMO. Cos'è? Per sapere tutto e per conoscere il regolamento cliccate qui, sappiate solo che si tratta di indovinare i risultati delle gare MotoGP e SBK e che il migliore di voi diventa tester di Motociclismo per un giorno. Ma chi ha già giocato in occasione del primo round della SBK questo già lo sa.

 

Jorge Lorenzo

È sempre importante partire col piede giusto e non vedo l'ora di scendere in pista, sarà una grande stagione! Il mio obiettivo sarà ovviamente riconfermarmi, ma sarà dura. Ci sono tanti piloti veloci: sono rimasto sorpreso dall’esordio da Marquez, poi  c’è Valentino che al ritorno in Yamaha è carico e motivato, e non dimentichiamoci di Pedrosa che è stato molto veloce nella seconda parte della stagione 2012. I miei test sono andati molto bene, abbiamo un buon ritmo e siamo soddisfatti delle nostre performance. Ci restano delle aree dove migliorare, ma sono convinto che abbiamo tutto il potenziale per puntare alla vittoria. Jerez è stata una tappa positiva dopo e i long run effettuati dimostrano che Yamaha può stare davanti.

 

Daniel Pedrosa

Abbiamo fatto dei buoni test ed ora è tempo di applicarci anche in gara. Siamo pronti fisicamente e non vediamo l'ora di iniziare.



Valentino Rossi

Ho fatto bene nei test invernali sia a Sepang che a Jerez e ho avuto qualche problema ad Austin. Le gare sono un'altra storia ma con la M1 sono veloce anche se il livello è altissimo. Ci vorrà grande motivazione per superarmi e lottare per il podio. Ogni anno sono un po' nervoso all'inizio della stagione. È normale. Sarà cruciale raccogliere punti importanti e non commettere errori. Non vedo l'ora. Abbiamo una moto competitiva per lottare per il podio, anche se non credo che in Qatar sarà facile, è una pista complicata per me.



Stefan Bradl

Ho un anno d'esperienza e sono pronto per la prima gara. La nostra priorità è essere costanti e veloci, non perdendo tempo quando le gomme si usurano. Credo sia possibile lottare con i migliori anche se sarà durissima.
 

Nicky Hayden
Da Sepang in poi abbiamo fatto buoni passi in avanti, soprattutto in entrata di curva. Sappiamo che non sarà una passeggiata, ma sono felice di iniziare una nuova stagione. Ci sono novità a livello di team, ma con la moto per il momento nessuna rilevante.



Marc Marquez

Sarò un po' nervoso domenica, qui sarà la prima volta di molte cose. La prima gara non è come i test, non so ancora cosa sia una gara MotoGP. Voglio divertirmi e sfruttare l'esperienza di Honda che mi aiuterà moltissimo. Vincere all'esordio? Niente è impossibile, ma pensare di poter vincere all'esordio potrebbe essere pericoloso.

 

Andrea Dovizioso

Losail è una pista che mi piace e dove ho sempre fatto delle belle gare. Credo che le caratteristiche della Ducati siano particolarmente adatte a questo circuito, per cui ci andremo sicuramente determinati a fare bene. Sappiamo che il nostro passo non è così lontano dai primi con le gomme nuove e quindi possiamo senz’altro lottare per una buona posizione in griglia, ma in configurazione gara abbiamo ancora un gap importante. Per me il consumo delle gomme è ancora un punto interrogativo.

 

Andrea Iannone
Sono davvero molto contento di quanto è stato fatto fino ad ora, mi rendo conto di come la moto reagisca diversamente da quella a cui ero abituato e sono contento di poter interagire con persone che mettono in pratica le mie impressioni. Certo un pilota è contento quando vince, ma per arrivare a questa gioia so di dovermi costruire la strada ed ho iniziato dai test. Pian piano spero di arrivarci, il mio obiettivo ora è arrivare vicino alle Ducati ufficiali.



Ben Spies
Ho utilizzato le giornate di test per guidare senza esagerazioni per non sforzare troppo la spalla, che migliora di giorno in giorno. Mi sono concentrato soprattutto nella ripresa della forza necessaria per poter guidare a questi livelli, e per poter ora ricercare fin da subito i punti di miglioramento necessari per poter ottenere i risultati che vorremmo. Non siamo stati fortunati con il tempo, ciò nonostante negli ultimi test ho trovato un buon feeling e voglio ripartire da questo.

 

Alvaro Bautista 

Nei test invernali abbiamo fatto un gran lavoro anche se nella recente tre giorni di Jerez il meteo non ci ha aiutato. Purtroppo avevamo ancora alcune parti da provare ma non ci siamo riusciti. In ogni caso abbiamo fatto un consistente passo avanti rispetto allo scorso anno. Correre in Qatar è sempre molto speciale ma l’intensità dei fari ed il forte contrasto con l’asfalto scuro personalmente mi crea qualche sensazione strana nella guida. Quest’anno cercherò di migliorare quel risultato (7°, ndr) che non mi soddisfece molto.

 

I video di MOTOCICLISMO

Guarda tutti i video di MOTOCICLISMO >>
© RIPRODUZIONE RISERVATA