19 April 2013

Valentino Rossi: lontano Honda, ma è andata bene

Nonostante il team ufficiale Yamaha sia tra quelli che hanno effettuato test al COTA, il distacco da Marquez, Pedrosa è elevatissimo. Ma la pista migliora di turno in turno. Arriverà il tanto sospirato equilibrio?

Valentino rossi: lontano honda, ma è andata bene

Ecco le dichiarazioni dei piloti dopo il primo giorno di prove libere al Circuit Of The Americas, dove sembra che ci sia un pilota che faccia un altro mestiere. Stiamo ovviamente parlando di Marquez, sempre… trattenuto nelle parole ma sotto sotto del tutto convinto della sua “evidente” superiorità. Vedremo come andranno le FP3 e le qualifiche (cliccate qui per gli orari della programmazione TV).

Seguite bene tutte le sessioni perché potrete raccogliere informazioni per giocare a FantaMOTOCICLISMO. Si tratta di indovinare i risultati della gara MotoGP e, a fine stagione, guadagnarsi la possibilità di diventare tester di Motociclismo per un giorno.

Per sapere tutto e partecipare cliccate sul pulsante sotto, il gioco è attivo.

 

 

 

 

Marc Marquez
Fin dall'inizio mi sono sentito esattamente come nei test, quindi sensazioni molto positive. Il grip all'inizio era a zero ma poco a poco è andato migliorando e sarà ancora maggiore. Stiamo migliorando poco a poco e il set up per la gara è già a buon punto.

 

Daniel Pedrosa
Non è andata benissimo perché le condizioni della pista non erano buone, troppo scivolosa. Nei test c'era decisamente più grip ed è abbastanza strano. Per le FP3 e le qualifiche nessun piano in particolare, continuiamo a spingere.

 

Stefan Bradl

Giornata un po’ strana per noi. Prima le condizioni dell’asfalto non erano il massimo e il livello di grip , quindi non siamo riusciti a sfruttare i riferimenti che abbiamo acquisito nei test. Alla fine del turno ero abbastanza preoccupato, ma poi il meteo è migliorato e le condizioni dell’asfalto anche perciò ho girato molto più forte. Nel secondo turno abbiamo sfruttato finalmente il feedback dei test ma c’è ancora da sistemare la messa a punto da gara specialmente quando con le gomme usate.

 

Jorge Lorenzo

In entrata di curva avevamo dei problemi di grip già nei test e nelle FP1 ero abbastanza sorpreso di essere così vicino a Marquez. Appena la pista è migliorata le Honda sono migliorate molto più di noi. Non siamo riusciti a dare il meglio, abbiamo molti problemi in entrata di curva e il feeling ne risente. I tempi sul giro non sono ancora buoni. Per quanto visto Honda riesce ad avere molto più grip ma siamo positivi e proveremo a migliorare la moto per avvicinarci ai migliori.

 

Valentino Rossi

È andata piuttosto bene perché siamo migliorati molto tra FP1 e FP2 e sono vicino a Jorge, però c'è troppo svantaggio dalle Honda con Marquez che è andato veramente fortissimo (ma si era già capito dai test). Dovremo soffrire ma speriamo di migliorare. Pensavamo di essere più vicini, ma anche Pedrosa e Bradl sono velocissimi. Abbiamo faticato con il grip, ma la pista è davvero bella in particolare le ultime due curve a sinistra, molto ampie, molto lunghe, mi piace molto.

 

Cal Crutchlow

Innanzitutto devo ringraziarei ragazzi della squadra e lo staff del circuito per averci permesso di essere in pista nonostante i problemi col fuoco che abbiamo avuto al box (cliccate qui). La pista è molto tecnica e difficile da imparare, essere sesto e in progresso è piacevole. Ci aspettavamo un distacco importante dai primi, ma onestamente non pensavo… così importante. Nei miei giri veloci non ho potuto dare il massimo, sono certo di poter andare più forte. La pista presenta così tante sfide, dalle frenate ai lunghi rettilinei, ai molti cambi di direzione: abbiamo molto lavoro da fare e credo che sarà difficile raggiungere la vetta. Specialmente in frenata devo migliorare, e la moto dovrebbe stare più  “ferma”. Detto questo, realisticamente l’unica cosa a cui posso puntare è di essere il migliore di quanti non hanno fatto dei test qui.

 

Andrea Dovizioso
Oggi è andata abbastanza bene, sia stamattina che oggi pomeriggio. Sono contento perché in condizioni ventose, su una pista difficile, non siamo tanto lontani dai primi e ho un buon feeling con la moto. Però le condizioni sono cambiate tanto nel secondo turno e credo che cambieranno molto anche domani, e quindi dovremo continuare a lavorare sodo. Nel pomeriggio ho avuto un piccolo problema, ma sono subito salito sull’altra moto, ottenendo il mio miglior tempo. Su questa pista il grip è davvero importante, le caratteristiche del tracciato sono strane e diverse dalle piste dove corriamo abitualmente, ma è comunque un circuito molto bello.

 

Alvaro Bautista

La giornata che in pratica è stata interamente dedicata ad interpretare la pista. La mattina c’era poco grip ed era difficile stare in piedi perché ad ogni curva sembrava di essere sul bagnato. Nel pomeriggio le condizioni sono migliorate ed i tempi sono scesi notevolmente. Questa pista è molto speciale, tecnica con curve cieche e con molti cambi di direzione che ti mettono in difficoltà perché se ne sbagli uno non riesci più a riprenderti. Mi mancano ancora alcuni riferimenti e dobbiamo continuare a lavorare sul setting perché questo tracciato è un po’ diverso dagli altri. Naturalmente i piloti che già hanno girato ad Austin sono in una posizione migliore però non sono distanti e comunque sono il nostro riferimento. Ci siamo migliorati di pari passo con loro dal mattino al pomeriggio e quindi questo è positivo e mi lascia ben sperare per domani.


Nicky Hayden
È stato davvero un piacere girare su questa pista con una MotoGP, il COTA è un circuito eccezionale! Inizialmente la difficoltà più grande è stata la mancanza di grip. Sull’asfalto nuovo, con temperature basse, le gomme erano semplicemente troppo dure, ma le condizioni sono migliorate nel pomeriggio. Avevamo una problema con il posteriore, e quando l’abbiamo migliorato, il carico sull’avantreno è peggiorato. Sapevamo che sarebbe stata dura rispetto alle altre squadre che hanno già potuto provare qui, accumulando molti dati, ma speriamo di essere più vicini in qualifica.

 

Ben Spies
È stata una giornata positiva, abbiamo fatto alcuni cambiamenti nella seconda sessione di prove libere, che mi sono piaciuti, e sono riuscito ad avvicinarmi ai piloti del Team Ducati. Abbiamo ora alcuni dati in più su cui lavorare eproveremo a fare qualche altro passo in avanti per ridurre ulteriormente il gap dai primi in classifica.

 

Bradley Smith

Già essere in pista è stato un gran risultato, visto cos’era successo ai box la notte precedente… (cliccate qui). Comunque non è stato facile, perché non avevo per nulla grip nelle FP1. Poi nelle FP2 è migliorato, ma comunque ci è voluto un po’ per imparare la pista e mettere a punto la moto. Il problema per ora è la guidabilità e la precisione nel seguire le linee che imposto, ma ci stiamo lavorando e sono fiducioso. Intanto aver tolto 4 secondi tra FP1 e FP2 non è male, ma ora devo fare un altro step: conosco i mieipunti deboli e sono pronto a migliorare.

 

Andrea Iannone
È stata una giornata abbastanza difficile, ho fatto fatica a trovare il giusto feeling con la moto e non ho ancora molta fiducia per spingere forte. Sento la moto scivolare e non sono sicuro. In ogni caso sono positivo per la prossima giornata di domani, che sarà sicuramente importante per noi. Nonostante tutto la pista mi piace molto e spero di avvicinarmi ai piloti Ducati come sono sempre riuscito a fare.

I video di MOTOCICLISMO

Guarda tutti i video di MOTOCICLISMO >>
© RIPRODUZIONE RISERVATA