27 February 2013

Valentino Rossi: “Lorenzo mi ha impressionato”

Dalle dichiarazioni dei piloti dopo il secondo giorno dei test di Sepang emerge una costante: Jorge Lorenzo fa paura! Continua l’apprendistato di Marquez, mentre Dovizioso vede miglioramenti, ma ne chiede altri alla Ducati

Valentino rossi: “lorenzo mi ha impressionato”

Jorge Lorenzo
È stata una giornata abbastanza buona: la pista era molto meglio rispetto a ieri, e all’inizio sono rimasto piuttosto sorpreso del fatto che fosse così. Sono andato forte fin dall’inizio, un secondo e mezzo più veloce e penso di aver battuto il mio record personale qui in Malesia. Abbiamo migliorato l’assetto della moto ed io mi sento più forte rispetto al primo test di Sepang, quindi sono abbastanza soddisfatto. Domani, se il tempo è buono, vorrei provare un long run di 24 giri per vedere come vanno le gomme.

Dani Pedrosa
Oggi abbiamo fatto molti giri e ci siamo concentrati sulle modifiche alle sospensioni anteriore e posteriore. È stata una giornata dura a causa del caldo, ma abbiamo completato diverso lavoro che avevamo programmato. Adesso dobbiamo ritornare davanti nell’ultimo giorno, continueremo a migliorare la moto.

Cal Crutchlow
Non mi è sembrato che oggi ci fosse molto grip in pista, anche se i tempi sul giro sono migliorati molto. Abbiamo provato qualcosa di diverso con il set up della  forcella, prendendo una direzione simile a quella di Jorge: ci sono stati aspetti positivi e negativi, come capita la maggior parte delle volte che si prova qualcosa di nuovo. Sono contento del mio passo, perché abbiamo provato un paio di assetti diversi e adesso abbiamo solo bisogno di raffinare la messa a punto di quello migliore. 
L’obiettivo principale di oggi era di trovare il modo per impedire all’anteriore di alzarsi nei cambi di direzione in accelerazione. La moto sembra abbastanza pesante, quindi abbiamo bisogno di ridurre il “ritorno” della forcella senza sacrificare troppo altri aspetti, come la frenata. Sono sicuro che se avessi montato delle nuove gomme all’inizio della giornata sarei potuto essere ancora più veloce, ma ho aspettato ad usare la mia fino a mezzogiorno: sono comunque riuscito ad andare più veloce, anche se la temperatura della pista era molto più alta. Comunque non sono troppo preoccupato per quanto riguarda i tempi: sono concentrando solo sul miglioramento del nostro pacchetto in vista della prima gara in Qatar.

Marc Marquez 
Oggi mi sono impegnato sul compito un po’ difficile di collaudare molte componenti per dare informazioni ai tecnici. Non è un lavoro facile, ma è importante quando devi decidere quale strada prendere per il setup. Ho fatto 64 giri, ora analizzeremo i dati e ci prepareremo al meglio per l’ultimo giorno di test. Anche domani girerò tanto per capire tutte le reazioni della moto, soprattutto per l’elettronica (oggi abbiamo lavorato sugli asseti). Alla potenza invece sono già abbastanza abituato, anzi in alcune curve ne vorrei di più.

Valentino Rossi
Sono contento, il feeling è abbastanza buono. Oggi è stata una giornata molto lunga, ho fatto più di 60 giri perché avevamo molto lavoro da fare. Questa mattina abbiamo perso un po’ di tempo con un piccolo problema elettrico che abbiamo risolto. Abbiamo continuato a lavorare per aumentare il grip e la trazione, soprattutto quando il pneumatico ha già fatto molti giri. Abbiamo trovato qualcosa, ma non siamo ancora soddisfatti al 100% perché la moto perde un po’ di equilibrio. Domani l’obiettivo è quello di migliorare la trazione senza perdere bilanciamento, e a quel punto la moto sarà molto buona. Oggi Lorenzo è stato fortissimo. Me lo aspettavo ma  mi ha impressionato più che altro sul passo, girava facilmente in quei tempi. Mi piacerebbe essere più vicino a lui, ma le somme le tireremo solo domani sera.

Andrea Dovizioso
Oggi abbiamo provato diversi set up e geometrie, e alcune soluzioni mi hanno permesso guadagnare feeling e di forzare di più in frenata e percorrenza. I tempi non sono nulla di speciale, ma neppure così male. Anche con la gomma usata non sono saliti troppo. Ci sono però degli aspetti negativi che non siamo riusciti a cambiare, dobbiamo capire cosa serve, ad esempio, a migliorare la moto in curva. Comunque non credo che domani farò una simulazione di gara. Complimenti a Lorenzo. Qui a Sepang non è mai stato così veloce, ma mi ha impressionato, è più forte dell’anno scorso. Pedrosa invece non sai mai se si trattiene o se non spinge perché “non ne ha”.

Nicky Hayden
Il bel tempo ci ha permesso di provare con continuità tutto il giorno e di svolgere il nostro programma di lavoro. Alla fine abbiamo fatto un bel passo avanti. Abbiamo provato diverse regolazioni sulla forcella che mi hanno consentito una guida più fluida ed hanno migliorato il feeling permettendomi di girare con più costanza. Il nostro distacco dai leader è ancora grande, ma continueremo a lavorare sodo per cercare di ridurre il gap dai primi. Domani proseguiremo nella stessa direzione di oggi, sperando che la pista sia in buone condizioni, soprattutto in mattinata

Stefan Bradl
Oggi è stata una giornata intensa e siamo stati fortunati visto che il maltempo non è arrivato come al solito e noi abbiamo completato il nostro programma giornaliero. Ci siamo concentrati principalmente sulla messa a punto da gara facendo molti cambiamenti sulla moto durante tutta la sessione. Stamattina, appena entrato, ho fatto qualche errorino con la gomma morbida ma mi sono ripreso subito e ho iniziato a giare con tempi accettabili. Siamo un po’ lontani dai primi ma il nostro obiettivo non era la classifica ma le regolazioni della moto e abbiamo raccolto molte informazioni da studiare in vista di domani.

Bradley Smith
Dopo la caduta di ieri, oggi mi sento molto più soddisfatto, anche se sono un po’ preoccupato per alcune reazioni dell’anteriore e ci penso fin troppo. La pista comunque aveva più aderenza oggi ed il mio feeling con la moto è molto migliorato. Oggi ho lavorato molto sulla mia tecnica in frenata, perché in questo momento sono troppo prudente e non uso i freni in carbonio come dovrebbero essere utilizzati. Abbiamo anche provato alcune impostazioni diverse per capire meglio che direzioni potremmo intraprendere in futuro se si verificassero certi problemi. Penso che Jorge stia facendo qualcosa di straordinario girando sempre sul passo del 2’00, perché tutti gli altri girano in 2’01. È di un altro livello al momento, ma ad essere onesto io mi sento abbastanza a posto girando con costanza sul 2’02. Comunque adesso stiamo lavorando per il Qatar e per la prima gara, non per il tempo sul giro. 

I video di MOTOCICLISMO

Guarda tutti i video di MOTOCICLISMO >>
© RIPRODUZIONE RISERVATA