Vfr rc24 1986

Prezzo: 3.000 €

Pregi Difetti

Honda VFR (2003 - 2009)

Pregi

Equilibrio dinamico - Frenata - Protezione aerodinamica
Scopri i difetti

Prezzo

3.000 €

Tipologia

Altro

Marca

Honda

Modello

VFR

Anno

1986

Allestimento

Cilindrata

750

Km

50.000 - 54.999 km

Comune

Valbrembo (BG)

Descrizione

moto completamente rivista,carenatura impeccabile,serbatoio senza un filo di ruggine lavori svolti :cambio olio,filtro,candele,filtro benzina,frizione,revisione pompa freno,pulizia completa pinze freno e cilindretto frizione,sostituito olio freni e frizione, sostituito liquido refrigerante,CCP con pochissimi chilometri,pastiglie freno al 80%,gomme al 70%,batteria yuasa,pulizia carburatori,revisione fatta a maggio, iscrizione FMI già avviata nel prezzo sono compresi due adesivi originali carenatura anteriore e due del codone posteriore introvabili Completa di kit attrezzi, libretto uso e manutenzione, guscio monoposto,cupolino aggiuntivo Turing prezzo trattabile Altre foto disponibili dopo contatto anche whatsapp

Contatta il venditore

Honda VFR (2003 - 2009)
Pregi
  • Equilibrio dinamico
  • Frenata
  • Protezione aerodinamica
Difetti
  • Irregolarità ai bassi giri
  • Finiture non sempre all'altezza
  • Vibrazioni
In breve
Nel 2003 Honda rimaneggia la VFR sia dentro che fuori: la sport tourer diventa più affilata nelle linee pur mantenendo i suoi tratti distintivi, come il doppio gruppo ottico anteriore e indicatori di direzione integrati nella carrozzeria. Notevole la dotazione tecnologica: già dal primo anno di produzione è disponibile l’ABS, che assiste la frenata integrale CBS, poi l’iniezione elettronica PGM-FI, l’omologazione Euro 3, i doppi radiatori laterali e, ovviamente, la fasatura variabile V-TEC. Fino a 7.000 giri infatti il V4 da 781 cc funziona a 2 valvole per cilindro, a tutto vantaggio della coppia ai bassi regimi e dei consumi, oltre i 7.000 un circuito idraulico attiva le altre 4 valvole e il motore riceve una forte iniezione di potenza (quasi 10 CV!) che proietta verso un allungo sportivo, il passaggio tuttavia è abbastanza brusco e su fondi scivolosi bisogna fare attenzione.