Under 16 e moto 125: nel duello Aprilia-Ducati… stravince KTM!

È quanto emerge dal nostro sondaggio sui giovani e sulle moto che più amano. Ma la vera sorpresa è un’altra: i genitori vedono la moto come un costo difficile da sostenere (41%) più che un pericolo per i propri figli (16%)

Under 16 e moto 125: nel duello aprilia-ducati… stravince ktm!

In Italia il mercato delle moto di 125 cc è molto ridotto rispetto a quello che era alla fine degli anni Ottanta e nei primi anni Novanta, e non solo nei numeri. La qualità del prodotto offerto e il desiderio di moto che hanno i giovani in molti casi è sicuramente calato. Ma è il caso di preoccuparsi? Il nostro settore, tra pochi decenni, sarà quasi scomparso perché non ci sarà stato un ricambio generazionale? La situazione, così come emerge da questo nostro sondaggio, appare più rosea del previsto. E i 522 votanti fanno cadere anche qualche consolidato luogo comune. Per esempio che il tablet e lo smartphone hanno definitivamente sostituito le due ruote nella testa dei sedicenni. Oppure che la sicurezza è un problema fondamentale: sono di meno i genitori che associano la moto a un pericolo per i loro figli (16%) rispetto a quelli che addirittura imputano alle scarse prestazioni (17%) il principale motivo di scarso appeal delle 125.

 

VOGLIO L’IPHONE, CHISSENEFREGA DELLA MOTO!”: LO PENSA SOLO 1 SU 4, E FORSE VA MEGLIO DEL PREVISTO

L’Iphone, il Galaxy, l’iPad, la Play Station, l’Xbox, la Wii. Sono gli oggetti del desiderio dei ragazzini (anche se il loro desiderio primordiale inizia a rivolgersi altrove…) perché offrono lo svago o il viaggio o più semplicemente lo status symbol a buon mercato. O comunque a una cifra che come minimo è la metà della metà di quella di una moto (o uno scooter, perché no) di 125 cc. Ma quando domandiamo se tutti questi favolosi prodotti tecnologici hanno più appeal, per un 16enne, rispetto a una moto che come minimo è addomesticata nella potenza e pensata per mercati meno “raffinati” di quello europeo, ci rispondono di sì solo il 25% dei nostri lettori. Avevamo previsto almeno il doppio delle risposte affermative. Invece il costo del bollo e dell’assicurazione sono di gran lunga i principali responsabili (41%) della disaffezione del pubblico più giovane. Ma un sedicenne è davvero così indifferente alla moto?

 

GLI UNDER 16 SPACCANO IL PUBBLICO IN DUE: 261 VOTI A 261

I ragazzi sono attratti dal mercato della moto e dello scooter (27%) e si sono entusiasmati per le novità di Eicma (23%). Il restante 50% dice invece che non amano più la moto di 125 cc (19%) e le due ruote in generale (31%). Insomma, il pubblico è spaccato in due. C’è da preoccuparsi? Forse la situazione è meno preoccupane del previsto, e la contrazione delle vendite delle ottavo di litro -che è inferiore alla media- va proprio in questa direzione. Ugualmente c’è tanta gente che ritiene il mercato delle 125 ricco di offerte appetibili (23%) se non addirittura accattivanti (32%). Un sostegno del genere al segmento delle ottavo di litro è tutto merito di gioiellini come la nuova KTM RC125 o Vespa Primavera?

 

NEL TESTA A TESTA APRILIA-DUCATI… STRAVINCE KTM!

Secondo il 45% dei votanti le moto più amate dai giovanissimi sono KTM, e il merito  potrebbe essere anche del gran lavoro che il Marchio Austriaco svolge in Moto3. Nel cuore dei giovani c’è ancora Aprilia (16%) che ancora oggi beneficia con ogni probabilità dei mitici anni Ottanta/Novanta, dove dominava il mondo delle ottavo di litro sia in pista sia dai concessionari. E poi c’è Ducati (15%), che con i giovani e le 125 tutto sommato non c’entra molto: come mai è così in alto? Forse perché un Marchio molto forte e molto legato allo sport ha la sua presa sui giovanissimi pure in assenza di un prodotto dedicato. Dietro al terzetto, il vuoto. Si salvano solo Husqvarna e Yamaha (4%). Segnaliamo solo chi non ha preso neppure un voto: BMW e Moto Guzzi. Dobbiamo pensare che i giovani non sanno innamorarsi di un’ultranovantenne? O forse è lecito sospettare che ignorino la storia straordinaria di due Marchi così gloriosi?

I video di MOTOCICLISMO

Guarda tutti i video di MOTOCICLISMO >>

Tags

© RIPRODUZIONE RISERVATA