Turismo estivo: “Vedo in giro sempre più motociclisti globetrotter”

Il nostro sondaggio agostano evidenzia una ulteriore crescita del “vero” mototurista a discapito dello scooterista e del motociclista casa-spiaggia in infradito. Siamo tutti sempre più Alltravellers…

Turismo estivo: “vedo in giro sempre più motociclisti globetrotter”

Settembre (purtroppo) è arrivato, e molti di noi, sedia sotto il sedere al posto della sella, si ritrovano i polpastrelli sula tastiera del PC invece che sulle nostre amate manopole al manubrio. La moto è in garage, si torna al lavoro. Ma com’è andata la vacanza? E che genere di motociclisti abbiamo incontrato quest’estate? Ve lo abbiamo domandato a fine agosto attraverso il nostro consueto sondaggio on line ripetendo le domande che vi abbiamo fatto nello stesso periodo del 2014. In questo modo abbiamo anche potuto individuare come stanno cambiando le abitudini del motociclista, o perlomeno di quello agostano.

 

Lo smanettone estivo è in via d’estinzione

Si sta affermando sempre più il vero turista, quello con la moto ultra accessoriata e un impeccabile abbigliamento tecnico. Quest’anno si conferma il moto vacanziero più diffuso raggiungendo il 35% dei voti contro il 30% del 2014. Cresce anche di due punti percentuali il motociclista da raid (29% contro il 27%), pur se in alcuni casi indossa un abbigliamento così lindo che denuncia poca attitudine al vero fuoristrada… Ad ogni modo la figura del motociclista globetrotter toglie spazio sia allo scooterista con casco jet e maxibauletto straripante di pinne e boccagli (scende dal 18 al 13%) sia al motociclista casa-spiaggia in bermuda e infradito (cala dal 19 al 16%). Stazionario al 4% lo smanettone solitario.

 

Scelgo la moto per viaggiare perché è il viaggio è passione

Sono cambiati anche i motivi per cui si sceglie la moto per il proprio viaggio ad agosto. Il primo è che solo le due ruote ti restituiscono tutti i sapori e i colori di un luogo (61%). L’idea insomma che la moto sia innanzitutto passione è in crescita di due punti percentuali. Tant’è vero che diminuiscono dal 28% al 25% coloro che la scelgono solo per la praticità con cui ti consente di dribblare il traffico agostano. Continua a non essere stimolante in alcun modo l’idea che la moto in vacanza faccia spendere meno dell’auto (3%) o consenta di rimorchiare più facilmente qualche bella fanciulla (1%). Ma qual è il difetto più comune dei motociclisti in ferie?

 

Attenti a guidare troppo forte con la moto stracarica!

Quando c’è da fare autocritica i motociclisti non si sottraggono. E sono molto duri con se stessi. Sappiamo bene che abbiamo il vizio di non rispettare le lunghe colonne che si creano d’estate ai caselli (31%). Che parcheggiamo in maniera selvaggia (9%). Che saliamo in moto dopo qualche birra di troppo intorno a un falò (8%). E che produciamo rumori molesti anche in orario di riposo (7%). Ma l’unico dato che si discosta sensibilmente dal 2014 è questo: guidiamo troppo forte con la moto a pieno carico. Ce lo segnalano il 24% dei nostri votanti; nel 2014 solo il 19% ci aveva evidenziato questo problema. Non manca, ovviamente, chi dice che “siamo perfetti!” (21%).

 

In attesa delle foto dell'estate 2015, eccovi le tre mega gallery dei lettori che hanno riassunto sul nostro sito la pazza estate 2014

I video di MOTOCICLISMO

Guarda tutti i video di MOTOCICLISMO >>
© RIPRODUZIONE RISERVATA