Troy Bayliss: "Correrò anche nel 2019! Spero con la V4"

A breve Bayliss scenderà nuovamente in pista nell'ASBK. Prima del week end di gara, Troy ha parlato del livello del Campionato Australiano, della (poca) competitività dei colleghi a livello mondiale e della voglia di correre anche nel 2019, magari in sella alla Ducati V4
1/29 ASBK 2018: Troy Bayliss in sella alla Ducati 1299 Panigale R Final Edition
Il ritorno di Troy Bayliss alle corse ha lasciato molti a bocca aperta, ma al campione Desmosport Ducati non basta, vuole stupire salendo sul gradino più alto del podio. In un’intervista ufficiale Troy fa il punto della situazione e parla del futuro. Ecco le sue parole:

Come ti sei ripreso dalla caduta nell’ultima gara? (Cliccate qui per rivedere quello che era successo al The Bend Motorsport Park)
"Il recupero è andato abbastanza bene. È stato più lungo del previsto ma fortunatamente abbiamo avuto la pausa invernale tra i round e questo mi ha permesso di guarire al meglio. Nel frattempo, per allenarmi, ho anche gareggiato nel Campionato Supermoto NSW. Sono molto positivo in vista del prossimo week end di gara".

Sei felice di come è andatoa finora la stagione? Sei stato vicino a lottare per alcune vittorie.
"L’inizio di stagione è stato abbastanza buono. Certo, fino a che non vedrò il gradino più alto del podio non posso dire di essere soddisfatto. Sono fiducioso in vista della prossima gara e spero possa essere il luogo della prima vittoria. Abbiamo fatto dei test al Morgan Park, un paio di settimane fa, e abbiamo trovato nuove soluzioni per migliorare la moto. Mi sento fiducioso e in forma, non vedo l'ora che arrivi il prossimo round".

La Panigale quest'anno sembra essere competitiva su ogni pista. La moto ha fatto un grande passo in avanti per questa stagione?
"La nostra moto ha lottato per le posizioni di testa su tutti i tracciati e non siamo stati lontani dalla vittoria. A Darwin abbiamo alcune parti nuove di zecca che dovrebbero aiutare il pacchetto. Siamo convinti che questo possa essere un punto di svolta nella stagione dato che gli ultimi test ci hanno dato riscontri positivi”.
L’ASBK ha una delle formazioni più forti della sua storia, nel complesso il livello si è alzato. Possono competere con successo sul palcoscenico mondiale cavalieri come Herfoss, Maxwell, Waters, Staring e Allerton?
"Purtroppo nessun pilota presente nei campionati australiano, statunitense e britannico potrebbe essere davvero competitivo nel Mondiale SBK. I migliori dell’ASBK sono molto forti e qui non sono facili da battere, ma a livello mondiale le cose cambiano”.

La prossima gara sarà all’Hidden Valley Raceway, ti piace la pista?
"Mi piace molto la pista e la sua parte centrale è la mia preferita. Non vedo l’ora di mettere alla prova la mia Panigale. La stessa città di Darwin è davvero un posto fantastico. Adoro vivere sulla Gold Coast, ma Darwin ha le sue vibrazioni e ho alcuni amici che lavorano lì che scenderanno a vedere la gara. La gente del posto è davvero meravigliosa”.

Hai considerato il tuo futuro in ASBK oltre quest'anno?
"Quest’anno è stato davvero bello tornare in sella e gareggiare. All'inizio ero un po’ preoccupato di vedere quanto sarei stato competitivo; sono rimasto piacevolmente sorpreso di come sono stato in grado di lottare. Vedremo come vanno gli ultimi round. Il prossimo anno mi piacerebbe rimanere. Smetterò solo quando noterò i segni del declino, quando non sarò più abbastanza veloce”.

Ducati ha presentato la Panigale V4 e dal prossimo anno la nuova moto correrà in WSBK. Pensi anche tu al passaggio?
"Mi piacerebbe molto correre con la Panigale V4, ma bisogna vedere se potremo farlo. Attualmente la V4 ha 1.100 cc, quindi dovremmo aspettare un modello R da 1.000 cc in grado di gareggiare in ASBK. In Australia questi modelli arrivano sempre con un po’ di ritardo; forse potremo metterci mano dal 2020, nel 2019 mi aspetto di correre ancora con la Panigale 1299”.

Aspettando la prossima stagione, Bayliss potrà salire in sella alla Ducati V4 S a Misano, in occasione della World Ducati Week 2018.

I video di MOTOCICLISMO

Guarda tutti i video di MOTOCICLISMO >>
© RIPRODUZIONE RISERVATA