01 September 2015

Bayliss ancora infortunato: spalla rotta nel flat track australiano

Troy è caduto durante la finale classe 450 dell'Australian Senior Track Championship 2015. Dopo essere finito a terra, Troy ha sbattuto contro le protezioni poste di fronte ai box procurandosi varie fratture. Bayliss sarà operato e sfuma il suo ritorno in gara nell'AMA. Conoscendolo, tornerà presto in moto. Video della caduta, foto e dichiarazioni

Bayliss ancora infortunato: spalla rotta nel flat track australiano

Troy Bayliss sarebbe dovuto tornare in gara con la sua Ducati ispirata alla Scrambler proprio questo fine settimana nell’AMA Pro Flat Track, dopo essersi ripreso dalla frattura della caviglia, ma una caduta lo ha fermato di nuovo. Il “Carrozziere” stava gareggiando nell’Australian Senior Track Championship 2015 sul circuito di Taree (sua città natale); nella finale della classe Pro 450 Bayliss (dopo essere già caduto nella prima finale mentre era in lotta per la vittoria ed essere arrivato 3° nella MX Open) stava inseguiva i giovani Robbie Menzies-Sargant e Jarred Brook per aggiudicarsi la corsa. Purtoppo però Troy ha perso il controllo della sua moto e si è schiantato contro le protezioni di fronte ai box. Dopo i primi accertamenti, sono emerse fratture alla clavicola e al pollice sinistro (qui la foto della mano dopo l’incidente: aprite l'immagine a tutta pagina...). fin da subito si è sospettato anche un aggravamento di una vecchia frattura alla schiena, ma controlli più approfonditi hanno evidenziato anche fratture a una vertebra e a una costola.

 

Vecchio a chi?

A confermarlo è lo stesso Bayliss in un tweet: "All good, just need little rest, Fractured Vertebrae, Rib, Collarbone and thumb, don't bother telling me I'm to old". Quindi, nello stesso messaggio in cui ci comunica i risultati degli esami, Troy si preoccupa di assicurare che va tutto bene e che gli serve solo un po' di riposo, concludendo con un'esplicita richiesta: "Non scocciatemi dicendomi che sono troppo vecchio". Una vera e propria dichiarazione di intenti sul futuro, non credete? Intanto il vecchio compagno di avventure in Ducati MotoGP, Capirossi, dà a Troy un consiglio via Twitter: "Forse è il momento giusto per cominciare a godersi la vita. Ci vediamo un Australia".

 

Bayliss dovrà comunque sottoporsi ad un intervento chirurgico, previsto per il 2 settembre. Nel video che segue potete vedere la scivolata di Troy.

 

 

Una frattura non ferma troy bayliss

Troy si trovava sul circuito australiano di Taree per onorare il Titolo del campionato vinto nel 2014 e sperando di replicare il successo dello scorso anno, quando fu campione in ben tre classi (Pro 450 cc, Pro 250 cc e Pro Open). Prima della gara, ai giornalisti che gli chiedevano del suo infortunio riportato in America, Troy rispondeva: “Minor setbacks, you have to crack a few eggs to make an omelette” (Piccoli contrattempi, devi rompere molte uova per fare una omelette). Come a voler dire che quel piccolo infortunio non lo avrebbe di certo fermato; e, visto il carattere combattivo e da grande campione di Troy, siamo sicuri che nemmeno questo infortunio lo fermerà. Ovviamente nel lungo periodo, perché rimettersi da una frattura alla clavicola e fare una gara di Flat Track professionistica in 3 giorni è un'impresa davvero fantascientifica, specie per un 45enne.

La gara è stata poi vinta dal compagno di squadra di Troy, Robbie Menzies, che dopo il traguardo ha raggiunto immediatamente Bayliss sull’ambulanza per sincerarsi delle sue condizioni fisiche. Nel video qui sotto ecco lo scambio di battute tra i due, mentre Troy emette una prima diagnosi sui suoi danni.

 

 

Da parte nostra un grande in bocca al lupo a Troy per una (ennesima) veloce guarigione!

I video di MOTOCICLISMO

Guarda tutti i video di MOTOCICLISMO >>
© RIPRODUZIONE RISERVATA