Triumph Speed Triple 1200 RS: come va, pregi e difetti

La nuova Speed Triple 1200 RS è una svolta rispetto al passato: aumenta la cilindrata, fino a 1.160 cc, crescono potenza e coppia (ben 30 CV e 8 Nm in più), migliora l'elettronica, arriva un motore Euro 5 totalmente rivisto, ma sulla bilancia il peso cala di ben 10 kg. L’abbiamo messa alla prova sul circuito di Imola, ecco le prime impressioni di guida, con i pregi e i difetti della moto

1/22

1 di 4

Triumph arriva in questo 2021 con una Speed Triple completamente aggiornata: la nuova 1200 RS. Grazie alla cilindrata incrementata a 1.160 cc, il nuovo motore a 3 cilindri in linea raggiunge una potenza di picco di 180 CV a 10.750 giri e sviluppa 125 Nm di coppia massima a 9.000 giri (ben 30 CV e 8 Nm in più rispetto alla 1050). Tutto il powertrain è stato integralmente riprogettato e in ogni singolo componente si è ricercata maggiore performance e riduzione di peso, questo significa ben 7 kg in meno sulla bilancia (per il solo motore). Nel complesso, invece, il peso in ordine di marcia è di 198 kg, 10 kg meno rispetto alla precedente generazione. Il solo telaio in alluminio, rinnovato, risulta più leggero del 17% e ha un baricentro spostato più avanti e più in basso, verso l’asse anteriore. Il manubrio è più largo di 13 mm. Anche le pedane sono state migliorate e la sella è stata ridisegnata (altezza da terra 830 mm). Per quanto riguarda le sospensioni troviamo unità Öhlins completamente regolabili, sia all’anteriore sia al posteriore. L’impianto frenante, invece, è marchiato Brembo, e contempla pinze Stylema monoblocco e ad attacco radiale, con doppio disco da 320 mm all’anteriore.

La nuova 1200 RS rivoluziona completamente la tecnologia della precedente Speed Triple, con l’introduzione di una nuova strumentazione da 5” TFT a colori, cambio elettronico Triumph Shift Assist up-and-down di serie, Optimised Cornering ABS, Optimised Cornering Traction Control (disattivabile e con piattaforma inerziale IMU), 5 riding modes (compreso Track Mode) nuovi fanalli full-LED, interfaccia completamente keyless e connettività My Triumph Connectivity System di serie.

Per tutti i dettagli della nuova Triumph Speed Triple 1200 RS vi rimandiamo al nostro articolo di presentazione, ora è il momento di salire in sella. Abbiamo messo alla prova la nuova versione della hooligan di Hinckley sulle curve del circuito di Imola. Nelle pagine successive trovate le prime impressioni di guida, con i pregi e i difetti della moto, il suo prezzo e la scheda tecnica.

1/13

Ci sono casi in cui tutto parte benissimo (test Kawa Ninja ZX-10R con tanto di slick) e poi finisce male (piove, piove, piove). Ce ne sono altri in cui parti con qualche dubbio (nuova Speed RS, manubrio alto, gomme stradali, pista bagnata) e poi va tutto alla grande: tempo di un boccone e la pista si asciuga, tempo due curve e scopri una moto davvero bella e gomme davvero valide (Pirelli Diablo Rosso IV). Che nuda, la nuova Speed! Signore e signori: bella: una gran bella maxinaked sportiva.

Vi avvisiamo subito che non parleremo di come si comporta su strada, poiché il test si è svolto in pista. Ciò detto, le cose da raccontare relative all'esperienza tra i cordoli sono tante e interessanti (le troverete per la maggior parte su Motociclismo di giugno). In sintesi, la nuova Speed è una moto che offre performance e divertimento; e che fa questo attraverso il feeling immediato e consistente che sa consegnare al pilota. La Tuono V4, per andare al dunque, è più puramente sportiva: peso in avanti, ciclistica super precisa, buona protezione aerodinamica. Qui si parla si una nuda più convenzionale. Il manubrio è più alto, aria se ne prende parecchia e l'impostazione generale è più stradale. Tuttavia è incontestabilmente VELOCE. Sia in termini di pura accelerazione, sia di capacità di curvare, cambiare direzione, tenere la linea, frenare. Il nuovo tre cilindri è strepitoso, ricchissimo di coppia e super grintoso in allungo. Il cambio funziona alla grande. L'elettronica, pur non raffinata come quella di Aprilia, permette di guidare in modo aggressivo senza doversi preoccupare di perdite di trazione o di impennate eccessive - ottimo, in frenata, l'ABS. E la ciclistica è, in una parola, riuscita. C'è una ammirevole capacità di gestire le decelerazioni mantenendo stabilità, c'è rapidità in inserimento e nei cambi (magari non quella della Ducati Streetfighter; ma è comunque piacevolmente reattiva); c'è una buona capacità di curvare e tanta trazione in uscita. A voler cercare il pelo nell'uovo, in piega vorremmo avere svasi del serbatoio un po' più accentuati - cosa che renderebbe meno faticoso tenersi alla moto in piega. E la folle è difficile da inserire. Piccolezze, nel quadro di una moto davvero davvero riuscita. Brava Triumph!

1/8

Triumph Speed Triple 1200 RS

La Triumph Speed Triple 1200 RS è disponibile in livrea Sapphire Black, con accenti rossi e silver, oppure Matt Silver Ice, con grafiche nere, silver e gialle, al prezzo di 17.850 euro c.i.m.

Il prezzo presente in questo articolo è da considerarsi con la formula “chiavi in mano”, comprensiva di “messa in strada”, che Motociclismo quantifica in 250 euro.

1/19
MOTORE E TRASMISSIONE
Motore 3 cilindri in linea, raffreddamento a liquido, 12valvole, DOHC. Euro 5
Cilindrata 1160 cc
Alesaggio 90.0 mm
Corsa 60.8 mm
Compressione 13.2:1
Potenza massima 180 CV (132.4 kW) a 10.750 giri/min
Coppia massima 125 Nm (92 lbft) a 9.000 giri/min
Iniezione Elettronica sequenziale multipoint con acceleratore elettronico
Scarico Acciaio inossidabile schema 3 in 1 con silenziatore laterale
Trasmissione finale A catena X-ring
Frizione Multidisco in bagno d’olio e con funzione antisaltellamento
Cambio 6 rapporti
TELAIO E CICLISTICA
Telaio Doppia trave in alluminio, telaietto posteriore avvitato
Forcellone Monobraccio in alluminio
Ruota anteriore A razze in alluminio, 17 x 3.50 in
Ruota posteriore A razze in alluminio, 17 x 6.00 in
Pneumatico anteriore Metzeler Racetec RR K3 120/70 ZR17
Pneumatico posteriore Metzeler Racetec RR K3 190/55 ZR17
Sospensione anteriore Öhlins 43 mm NIX30 upside down forks, 120 mm di escursione, regolabili in precarico, estensione e ritorno.
Sospensione posteriore Öhlins TTX36 monoshock 120 mm di escursione, regolabile in precarico, estensione e ritorno.
Freno anteriore Doppio disco flottante da 320 mm, pinze radiali Brembo Stylema monoblocco a 4 pistoncini e 4 pastiglie. ABS Cornering
Freno posteriore Disco singolo da 220 mm, pinza scorrevole a 2 pistoncini. ABS Cornering
Strumentazione Full color 5" TFT
DIMENSIONI E PESO
Lunghezza 2090 mm
Larghezza 792 mm
Altezza senza specchi1089 mm
Altezza sella 830 mm
Interasse 1445 mm
Inclinazione sterzo 23.9 °
Avancorsa 104.7 mm
Peso ordine di marcia 198 kg
Capacità serbatoio 15.5 litri
Manutenzione 16,000km / 12 mesi
1/14

I video di MOTOCICLISMO

Guarda tutti i video di MOTOCICLISMO >>
© RIPRODUZIONE RISERVATA