di Alessandro Perelli - 15 settembre 2019

Triumph Speed Triple: i consigli per scegliere un buon usato

È una delle maxinaked più amate ed è fra quelle che tengono meglio il valore nel mercato dell'usato. Per mettersi in garage un bell'esemplare del 2011 Euro 3 servono oltre 6.000 euro, qualche centinaio in più per la versione "R". Occhio ad alcuni dettagli come il regolatore di tensione e i fanali pentagonali
Nel 2011 Triumph rilancia la Speed Triple nel segmento delle maxinaked, forte di una riprogettazione completa. Dopo il successo del passato - iniziato con la cilindrata di 1050 nel 2005 - l'upgrade era necessario per arginare l'arrembaggio delle rivali più agguerrite. In quell'anno la nuova Speed ha un motore appena più potente (+4 CV) e monta un telaio diverso, con quote ciclistiche che la rendono più agile, fermo restando la buona stabilità. Nel nuovo corso stilistico si rivela audace la modifica degli iconici fari rotondi a favore di quelli pentagonali, soluzione che sarà oggetto di iniziale perplessità da parte degli appassionati Triumph. La versione "R", che affianca quella standard, porta una serie di migliorie come particolari in fibra di carbonio, sospensioni Öhlins, pinze freno radiali monoblocco Brembo e cerchi forgiati.
1/25 Presentata a Colonia la nuova Triumph Speed Triple 1050 MY 2011: basta occhioni tondi
In questa "Guida" analizziamo le versioni fino al 2014 perché, pur con una quotazione media piuttosto elevata, sono moto decisamente attuali e affidabili, omologate Euro 3 (al riparo per molti anni dai blocchi stradali antinquinamento) e con importanti accessori per la sicurezza come l'ABS - inizialmente optional a 600 euro, dal 2014 di serie - e la predisposizione per il sistema di controllo della pressione pneumatici. Sarebbe meglio ci fosse il libretto dei tagliandi perché testimonia che la moto è stata manutenuta regolarmente da un'officina autorizzata e da mani esperte, poiché per mettere mano alla meccanica della Speed è assolutamente vietato il fai da te. Alcuni esemplari di quel periodo vedevano nelle viti di accoppiamento un punto debole, perché tendevano a sfilarsi a causa delle vibrazioni. Ispezionate soprattutto quelle delle protezioni paracalore sui silenziatori, della cornice del radiatore e dei paratalloni sulle pedane. Fate attenzione anche ai tubi di mandata e ritorno del radiatore dell'olio perché sono segnalate delle perdite di lubrificante sui primi esemplari usciti dalla fabbrica. La Speed Triple è una moto che più di altre si presta a essere elaborata, meglio girare a largo da esemplari troppo "pasticciati" perché, celati da un'innocua modifica estetica, potrebbero esserci pezzi non adatti alla circolazione su strada come impianto di scarico senza catalizzatore, o centraline after market, ecc.
1/72 Abbiamo provato su strada ed in pista la Triumph Speed triple 2011, che ci è piaciuta per la ciclistica rivoluzionata e il motore migliorato.
Cercate bene tracce di scivolate o impatti, la zona che vi può "comunicare" un problema simile è quella di cannotto, piastre di sterzo e fermi di fine corsa del manubrio. Sono di lega leggera e un'eventuale deformazione è una traccia che la moto è caduta. Anche una riparazione al serbatoio dovrebbe farvi alzare le antenne, per esempio una stuccatura riverniciata vi può fornire una prima indicazione. Non è detto che la moto sia andata in pezzi e il venditore vi stia imbrogliando, ma è meglio approfondire l'analisi e avere garanzie che sia tutto ok.

Quanto spendere per l’usato?
  • 2011: da 6.000 a 6.700 euro
  • 2012: da 6.600 a 7.200 euro
  • 2013: da 7.000 a 7.800 euro
  • 2014: da 7.800 a 8.500 euro
© RIPRODUZIONE RISERVATA
Ultimi articoli