Tragedia alla Dakar 2012: muore il pilota argentino Jeorge Boero. Correva con la Beta

Si è verificato un incidente mortale alla Dakar, che, durante la prima tappa 2012 del rally, è costato la vita al motociclista Jeorge Boero di 38 anni. Boero correva sulla Beta ed è caduto a 2 km dal traguardo, restando ferito gravemente. Poi è stato stronacato da un arresto cardiaco, mentre riceveva i soccorsi

Tragedia alla dakar 2012: muore il pilota argentino jeorge boero. correva con la beta

 

Santa Rosa de La Pampa (ARGENTINA) – Ci ha lasciati il pilota argentino della Beta Jeorge Boero, di 38 anni, che, mentre correva nella prima tappa della Dakar, giocando in  casa, è rimasto gravemente ferito in una caduta e poi è morto, nonostante l’arrivo tempestivo dei soccorsi. È stata una vera tragedia, che è accaduta a soli due chilometri prima del traguardo. Quando si dice la sfortuna. Secondo le fonti ufficiali (la A.S.O. o Amauri Sport Organization che organizza il grande rally) “dopo la caduta il pilota è stato vittima di un arresto. È stato soccorso cinque minuti dopo l'incidente dal personale medico della corsa presente a bordo di un elicottero. Ma non è stato possibile rianimarlo ed è morto durante il trasferimento in ospedale”.

L’anno scorso Boero aveva già partecipato alla Dakar, ma non l’aveva conclusa, poiché era stato costretto a ritirarsi. Anche allora cadde. Era in gara nella sesta tappa, ma perse il controllo un chilometro prima dell’arrivo a Iquique, in Cile. In quell’occasione se l’era già vista brutta poiché cadde in un burrone e dovette aspettare l’arrivo dei soccorsi per più di otto ore. Ma Boero, come la maggior parte dei partecipanti alla Dakar, era un temerario e prima di partire aveva postato su Twitter: “Auguri, sono pronto a dare tutto”, ringraziando gli amici che lo avevano sostenuto in questa sua nuova avventura e sottolineando che “Ciò che non uccide fortifica”. Invece gli è andata male. Addio Jeorge.

I video di MOTOCICLISMO

Guarda tutti i video di MOTOCICLISMO >>
© RIPRODUZIONE RISERVATA