TT2016: Hutchy come Hailwood, nella Lightweight Bonetti da applausi

Ian Hutchinson è il re del Tourist Trophy 2016. Il pilota inglese ha vinto ancora in Supersport portando le sue vittorie sul Mountain a 14, le stesse di Mike Hailwood. Nella Lightweight trionfa Lintin, ma noi ci esaltiamo per Stefano Bonetti (Paton), suo il miglior piazzamento di un italiano dai tempi di Agostini, 44 anni fa

"piccole" scatenate sull'Isola

Dopo le gare già tenutesi sabato e di lunedì, siamo arrivati al terzo giorno di gare sull’Isola di Man in occasione dell’edizione numero 97 del Tourist Trophy. In gara le medie cilindrate Supersport, le 650 cc della classe Lightweight (cliccate qui per le foto) e le elettriche del TT Zero (di cui parliamo a parte).

 

Supersport: Hutchinson re della categoria

Lunedì "Hutchy" aveva dimostrato, ammesso che ne avesse ancora bisogno, di essere un fuoriclasse dominando sia Gara 1 della Supersport che la gara delle Stock 1000, stabilendo in entrambe le categorie i nuovi record. Nel terzo giorno di gare sull'Isola di Man non ha voluto essere da meno e ha replicato conquistando il primo posto in Gara 2 Supersport, sempre con la Yamaha R6 del team Traction Control, portando a 14 il numero delle sue vittorie. La cifra, notevole in sé, assume un valore particolare poiché eguaglia il record di vittorie di Mike Hailwood. Dietro allo scatenato 36enne si piazzano Michael Dunlop (che in Gara 1 era stato penalizzato per irregolarità tecniche nella moto), distaccato di 17,547 secondi, e Dean Harrison, a oltre 16 secondi e mezzo da Dunlop. La battaglia tra i primi due si è consumata nella prima parte della gara: a un terzo del tracciato, Ian e Michael erano distaccati di circa mezzo secondo, ma nel tratto di montagna Hutchinson ha prevalso. Questo, insieme al pit stop più rapido, ha determinato un distacco incolmabile per Dunlop e ha consegnato l'0ennesima vittoria a Hutchinson. I due giganti delle Road Race, entrambi su BMW, si fronteggeranno di nuovo venerdì per l’ultima gara sulle 1000, l’ambita Senior TT SBK.
Cliccate qui per gli orari e aspettate il report!

Lightweight: onore al vincitore, ma Bonetti fa sognare!

Nella classe Lightweight, come suggerisce il nome, corrono moto di cilindrata ridotta, con al massimo 20 litri di carburante, con motori bicilindrici fino a 650 cc di cilindrata derivati dalla serie ma con elaborazioni a livello di motore e ciclistica più libere rispetto alle categorie superiori. In questa classe corre anche l’italiano Stefano Bonetti sulla Paton S1, moto nostranissima anche se motorizzata Kawasaki. La gara è stata posticipata alle 18.30 ora locale e ha visto il podio monopolizzato dalle Kawasaki ER-6 di Lintin, Hillier e Jessopp. Stefano Bonetti è splendido quintodietro a Gary Johnson. Era da 44 anni che un italiano non entrava in Top 5 in una gara del TT dell'Isola di Man, dai tempi di Giacomo Agostini... Bravissimo, Stefano, bravissima, Paton!
Al via c’era anche una donna - l'inglese Maria Costello - che ha chiuso dodicesima.
L'appuntamento con le gare del TT 2016 è per venerdì con la spettacolare categoria sidecar e l'attesissima Senior TT.

Tourist Trophy 2016: la classifica di Gara2 Supersport 1/2

Tourist Trophy 2016: la classifica di Gara2 Supersport 2/2

Tourist Trophy 2016: la classifica della categoria Lightweight

I video di MOTOCICLISMO

Guarda tutti i video di MOTOCICLISMO >>
© RIPRODUZIONE RISERVATA