12 January 2015

Tourist Trophy 2015: top team, top rider, top moto

I migliori piloti delle scorse edizioni hanno già trovato posto e ci sono stati cambiamenti eclatanti. Tyco passa da Suzuki a BMW e arruola Guy Martin e William Dunlop, mentre Honda riconferma il recordman John Mc Guinness e il giovane di Man Conor Cummins. Michael Dunlop momentaneamente a piedi, Bonetti ci sarà

Tourist trophy 2015: top team, top rider, top moto

Il TT è l'essenza stessa del libero arbitrio. Non si può obbligare nessuno a correre o anche solo ad accettare una gara così rischiosa. Sui 60.720 metri del TT sono infatti morte ad oggi più di 140 persone tra piloti, giudici di gara e spettatori, ma nonostante tutto il TT continuerà ad essere organizzato regolarmente. Questo perché così come non si può obbligare nessuno a correre sull'Mountain Circuit, non si possono nemmeno condannare quei piloti che decidono di sfidare "La Montagna". Quindi "the show must go on" e, nonostante manchino 5 mesi all'inizio delle prove (il TT inizierà il 30 maggio e finirà il 12 giugno), i top rider si sono già organizzati e possiamo già avere un quadro abbastanza chiaro della situazione.

 

Honda racing: cummins e mcguinness confermati

Honda Racing è praticamente l'unica squadra che conferma interamente il proprio organico dal 2014. Saranno infatti John McGuinness e Conor Cummins a difendere i colori della Casa dell'Ala Dorata, dando battaglia per riportare il titolo della Senior all'interno del quartier generale di Tokyo. John McGuinness è un personaggio famoso, secondo solo a Joey Dunlop per le vittorie totali al TT (26 contro 21), mentre Conor Cummins è uno degli idoli di casa, dove viene considerato un eroe. Cummins nel 2014 ha archiviato 2 podi, entrambi in Superbike, arrivando secondo al Senior TT dietro a Michael Dunlop, mentre McGuinness può vantare "solamente" la vittoria al TT Zero su Mugen.

 

Conor cummins

"Il 2014 è stato un grande anno per me. Ho archiviato il mio obbiettivo di tutta una carriera, correre con il team ufficiale Honda e ho semplicemente cercato di tirare fuori il meglio da quest'opportunità che mi è stata concessa. Sono entusiasta di poter rimanere con il team per il 2015 e adesso che ho accumulato un anno di esperienza con la Fireblade SP sono davvero curioso di vedere cosa possiamo ottenere. Sperando di tirare fuori qualche bel risultato".

 

John mcguinness

"Non si può negare che il 2014 sia stato un anno duro per me. Ha scosso la mia confidenza e mi ha trattenuto ma sono pronto a gettarmi tutto alle spalle e tornare nel businness delle vittorie in gara. L'ho già detto ma il team Honda è come una famiglia per me e questo supporto vuol dire molto. Non vedo l'ora di tornare in moto e di dimostrare che non sono poi così vecchio".

 

William dunlop e guy martin con bmw e tyco

A modo suo forse Guy Martin è la persona più famosa dell'isola, anche se a giudicare dalla sua fama di "eterno secondo" scommettiamo che preferirebbe essere conosciuto per altro... Ad ogni modo Guy fino ad oggi ha totalizzato 15 podi e nessuna vittoria al TT, ma adesso con BMW le cose devono cambiare. Per l'occasione il team Tas ha concluso una collaborazione durata più di un decennio con Suzuki (potete approfondire qui) per passare alla Casa tedesca e, se non fosse sufficiente, ha deciso di affiancare a Martin un certo William Dunlop, che vanta quattro podi al TT e un piazzamento nella Top10 negli ultimi quattro anni in qualsiasi gara abbia corso sull'Isola di Man.

 

Guy martin

Il passaggio a BMW è la ragione che mi ha spinto a correr ancora l’anno prossimo e non ritirarmi. Darò come sempre il massimo, a maggior ragione se supportato da un marchio come BMW. Sono impaziente di provare la moto: non sono mai salito in sella alla S1000RR, ma conosco il suo potenziale. TAS è il miglior team con cui ho mai corso, insieme a BMW sono convinto raccoglieremo risultati importanti“.

William dunlop

Sono entusiasta di questo passaggio a BMW Motorrad per la stagione 2015. Credo che con il team TAS faremo bene l’anno prossimo. In questa stagione ho conquistato la mia prima vittoria internazionale in sella ad una Superbike ed è la classe dove concentrerò i miei sforzi per ben figurare con BMW. Il nostro pacchetto tecnico sarà di assoluto livello e con Guy (Martin) l’intesa è ottima per lavorare bene insieme“.

 

Gary johnson sulla kawa del team gb

Gary è l'unico pilota del 2014 che sia riuscito a interrompere il dominio di Michael Dunlop. É sua la vittoria in Gara1 classe Supersport su Triumph Daytona 675, ed è l'unico che possa vantare oltre a Michael una vittoria al TT dell'edizione appena trascorsa. Con due prime posizioni sull'isola all'attivo, Johnson l'anno prossimo passerà a Kawasaki per cercare di strappare altre vittorie alla Montagna, e si è detto entusiasta per la possibilità ricevuta: “Questa è una fantastica opportunità di poter lavorare con una grande squadra ed a stretto contatto con la casa madre: sono davvero felice. Ho già corso coon GBmoto nel 2011, nel frattempo il team è diventato tra i più affermati del Regno Unito come dimostrano i risultati raggiunti del BSB: appena sono passati a Kawasaki hanno conquistato numerosi podi. Per loro sarà l’esordio al TT, ma le loro infrastrutture sono di altissimo livello, ogni singolo aspetto è curato nel dettaglio per ottenere grandi successi. Cercherò di contribuire con la mia esperienza alla buona riuscita del progetto, lavorando a stretto contatto con Kawasaki per un 2015 da ricordare“. La Kawasaki si è dimostrata competitiva in quasi tutti gli ambiti, come dimostrano questi video, quindi adesso Gary ha un ottima possibilità tra le mani. In bocca al lupo!

 

E michael dunlop?

Ironia della sorte, il "matador" dell'ultima edizione del TT e dominatore anche della stagione 2013 al momento è rimasto senza moto. Michael aveva un contatto diretto con BMW che ha però deciso di abbandonare in forma ufficiale le competizioni stradali, concedendo invece maggior supporto ai team che usano la S1000RR sia in pista che su strada. L'originario dell'Irlanda del Nord (ne potete ammirare l'abilità qui) adesso si trova appiedato ma sembra che sia vicino alla firma con Kawasaki, con la quale correrebbe ovviamente in forma ufficialissima. A breve avremo news al riguardo.

 

L'italia all'isola di man

Per chi pensa che il TT sia un affare da anglofoni, anche nel 2015 ci sarà un pezzo di stivale sull'Isola di Man. Il tricolore italiano sarà difeso da Stefano Bonetti, che parteciperà a sua volta su una Kawasaki al prossimo Tourist Trophy. Per approfondire leggete questo articolo dedicato.

I video di MOTOCICLISMO

Guarda tutti i video di MOTOCICLISMO >>
© RIPRODUZIONE RISERVATA