Test Piaggio Beverly: disponibile nelle motorizzazioni 125 e 300

Abbiamo testato a Milano le nuove versioni del Beverly: il 300 è brillante e lineare nell’erogazione, con il 125 la spinta si affievolisce a 80 km/h.

Test piaggio beverly: disponibile nelle motorizzazioni 125 e 300

Milano 18 maggio 2010CARATTERISTICHE E PREZZI Abbiamo testato sulle strade del capoluogo lombardo la nuova versione dello scooter Piaggio Beverly, che è stato rinnovato nell’estetica, nella ciclistica e nella tecnica. È il detentore di due primati della categoria scooter a ruote alte: vano sottosella con capienza di 35 litri che può contenere due caschi jet e freno anteriore con disco da 300 mm. Con oltre 270.000 esemplari venduti dal 2001, il Beverly, rappresenta un classico del segmento. Le cilindrate disponibili sono due: 125 e 300 cc. Entrambe saranno disponibili dal mese di giugno. I prezzi chiavi in mano sono di 4.300 euro per la cubatura minore e 4.490 euro per quella superiore. Le finiture e gli accoppiamenti delle plastiche, anche su questa nuova versione, restano della stessa qualità, che ha caratterizzato i precedenti modelli.

 

COMFORT L’abitabilità è ottima anche per chi supera il metro e ottanta: le gambe assumono un’angolazione naturale e le braccia sono comodamente distese ad impugnare il manubrio, che è leggermente rialzato. La sella è ampia e ben imbottita; il cupolino, fornito come optional, protegge bene il casco e le spalle dall’aria.

Lo scooter è stabile in velocità e ha dimostrato una buona maneggevolezza nel traffico. I motori sono silenziosi e pronti all’avviamento.

 

BEVERLY 300 Il propulsore di 278 cc è brillante e lineare nell’erogazione ed è accoppiato a una trasmissione pronta e fluida.

 

BEVERLY 125 Il 124 cc è dotato di un’ottima progressione fino a 80 chilometri orari indicati, poi la spinta si affievolisce leggermente fino al raggiungimento della velocità massima. Anche in questo caso la trasmissione è buona, si desidererebbe soltanto una maggiore prontezza nella fase di partenza.

 

CICLISTICA È ottimo il comportamento delle sospensioni: sia la forcella, sia gli ammortizzatori posteriori copiano bene le sconnessioni, garantiscono un elevato livello di comfort sul pavé e un buon sostegno sulle buche affrontate in successione a velocità sostenuta. È molto buona anche la frenata: l’impianto anteriore è ben modulabile e dimostra una potenza elevata quando sollecitato a dovere; il posteriore è efficace ma leggermente brusco nell’intervento.

 

COLORI E ACCESSORI Le colorazioni disponibili sono cinque: bronzo, bianco, nero, rosso e blu. Gli optional per entrambe le versioni sono: cupolino (compreso nel prezzo del 300 fino al 10 luglio), parabrezza, bauletto da 36 o 48 litri, antifurto elettronico, telo coprigambe e copriveicolo.

I video di MOTOCICLISMO

Guarda tutti i video di MOTOCICLISMO >>
© RIPRODUZIONE RISERVATA