Test MotoGP Sepang, day 2: Jorge 1°, poi Dovi a 52 millesimi

I Team e i piloti continuano a testare le moto 2015 sul circuito malese: oggi Lorenzo è l’unico ad essere sceso sotto i 2 minuti, ma Dovizioso (2°) lo marca stretto. Marquez si deve accontentare del terzo posto, davanti a Pedrosa e Iannone. Rossi, al lavoro sul passo gara, è 6°. In difficoltà Melandri, ultimo

Test motogp sepang, day 2: jorge 1°, poi dovi a 52 millesimi

Il 2° giorno di test a Sepang si è concluso: i piloti hanno lavorato sulle nuove moto che vanno perfezionate prima dell’inizio della stagione 2015. Fortunatamente, anche oggi il clima e le temperature sono state favorevoli e i rider hanno potuto sfruttare al massimo i loro prototipi e le gomme Bridgestone. Il migliore di giornata è il maiorchino Jorge Lorenzo, che sfonda il muro dei 2 minuti con la sua Yamaha M1. Alle sue spalle, per soli 52 millesimi, si piazza la Ducati di Andrea Dovizioso, seguito dal veloce Marc Marquez, che ieri ha soffiato il best lap a Rossi (oggi 6°).

 

Yamaha e ducati al top

Nel corso della mattinata, i protagonisti del Motomondiale si sono concentrati sull’elettronica e l’assetto ma, dopo la pausa pranzo, con l’asfalto bello caldo, il ritmo si è alzato. Jorge Lorenzo apre le danze con un tempone, quasi da pole positione: 1’59”963 (a 172 millesimi dal miglior giro della pista stabilito da Marc Marquez lo scorso anno nelle Q2). Il maiorchino ha abbassato di quasi 3 decimi il suo best lap sul circuito malese: sembra che gli aggiornamenti sulla M1 stiano dando buoni risultati. Grandissima prestazione anche per Andrea Dovizioso, ben 6 decimi più veloce rispetto a ieri: il ducatista n° 04 sta spingendo davvero forte e la sua Desmosedici GP14.3 sembra avere le carte in regola per rimanere al passo con le impeccabili Yamaha e Honda ufficiali. Ma in gara come si comporterà la nuova moto di Borgo Panigale? Lo scopriremo il 29 marzo in Qatar, round di apertura del Motomondiale 2015. I due piloti HRC, Marquez e Pedrosa, stanno lavorando su più di una moto per verificare l’efficacia del nuovo telaio. Alla fine del day 2, il “Cabroncito” deve accontentarsi della terza posizione a 0,183 secondi dalla vetta della classifica. Alle sue spalle c’è Dani, che chiude con un ritardo di 114 millesismi dal Campione del Mondo in carica.

Oggi migliora anche la seconda Ducati ufficiale, quella di Andrea Iannone, che riesce ad entrare nella top 5 con un tempo di 2’00”391.

 

Non conta solo il giro veloce

In questa seconda giornata di test a Sepang, Valentino Rossi (6°) rimane più attardato rispetto agli altri big: oggi il “Dottore” ha lavorato molto sulle diverse mappature e sul passo gara, cercando di capire la durata delle gomme. Il giro secco è passato in secondo piano (ieri è stato più veloce di 0,296 secondi), ma quel che conta ora è riuscire a cucirsi addosso la moto nuova in vista dell’inizio del campionato. Il 1° pilota di un Team satellite è Pol Espargarò: dopo le ottime ultime gare dello scorso anno, lo spagnolo n° 44 si sta dimostrando subito competitivo. Sotto la bandiera a scacchi del day 2 è 7° in 2’00”959. Seguono Cal Crutchlow, alle prese con la distribuzione dei pesi e la stabilitá in curva, Bradley Smith, ancora dolorante per la caviglia destra infortunata, e Aleix Espargarò, che porta nella top ten la Suzuki GSX-RR.

 

Difficoltà per melandri

Dopo Rossi e Iannone, il quarto miglior italiano è Danilo Petrucci, 16° alle spalle del giovane Maverick Viñales che si sta abituando alle belva azzurra di Hamamatsu. Rimanendo in tema di Case new entry, Aprilia continua a lavorare sodo per rendere competitiva la sua MotoGP: purtroppo Alvaro Bautista perde la top 15 nelle ultime due ore, terminando il secondo turno di test in 17esima posizione. Grossi problemi ancora per Marco Melandri: il pilota n° 33 è ultimo con un tempo di 2’04”487, stabilito al terzo giro dei 53 giri effettuati.

 

Il secondo dei tre giorni sul circuito malese si è concluso e i piloti iniziano a trovare il giusto feeling con le nuove moto (qui i tempi combinati del day 1 e 2). Qui sotto trovate la classifica della seconda sessione di test, e non perdetevi la gallery con le foto dei piloti in azione e nei box (qui le immagini di ieri).

 

Test 2015 motogp, sepang 1 – classifica day 2

Pos

Pilota

Squadra

Miglior giro

Distacchi

Giri

1

LORENZO, Jorge

Movistar Yamaha MotoGP

1:59.963

 

19 / 56

2

DOVIZIOSO, Andrea

Ducati Team

2:00.015

0.052

6 / 54

3

MARQUEZ, Marc

Repsol Honda Team

2:00.146

0.183

35 / 67

4

PEDROSA, Dani

Repsol Honda Team

2:00.260

0.297

50 / 52

5

IANNONE, Andrea

Ducati Team

2:00.391

0.428

29 / 54

6

ROSSI, Valentino

Movistar Yamaha MotoGP

2:00.676

0.713

20 / 63

7

ESPARGARO, Pol

Monster Yamaha Tech 3

2:00.959

0.996

7 / 57

8

CRUTCHLOW, Cal

CWM LCR Honda

2:01.058

1.095

19 / 62

9

SMITH, Bradley

Monster Yamaha Tech 3

2:01.098

1.135

32 / 51

10

ESPARGARO, Aleix

Team Suzuki MotoGP

2:01.344

1.381

10 / 55

11

BRADL, Stefan

Forward Racing Team

2:01.484

1.521

13 / 49

12

BARBERA, Hector

Avintia Racing

2:01.615

1.652

2 / 42

13

AOYAMA, Hiroshi

HRC

2:01.772

1.809

15 / 61

14

REDDING, Scott

Estrella Galicia 0.0 Marc VDS

2:01.844

1.881

22 / 52

15

VIÑALES, Maverick

Team Suzuki MotoGP

2:01.916

1.953

47 / 56

16

PETRUCCI, Danilo

Pramac Racing

2:01.932

1.969

53 / 55

17

BAUTISTA, Alvaro

Aprilia Racing Team Gresini

2:02.155

2.192

31 / 44

18

PIRRO, Michele

Pramac Racing

2:02.199

2.236

39 / 40

19

HAYDEN, Nicky

Drive M7 Aspar

2:02.228

2.265

14 / 46

20

ABRAHAM, Karel

AB Motoracing

2:02.574

2.611

45 / 51

21

BAZ, Loris

Forward Racing Team

2:02.842

2.879

36 / 44

22

NAKASUGA, Katsuyuki

Yamaha Factory Test Team

2:02.914

2.951

28 / 40

23

MILLER, Jack

CWM LCR Honda

2:03.083

3.120

56 / 57

24

LAVERTY, Eugene

Drive M7 Aspar

2:03.129

3.166

14 / 45

25

DE ANGELIS, Alex

Octo Ioda Racing Team

2:03.399

3.436

8 / 47

26

DI MEGLIO, Mike

Avintia Racing

2:03.609

3.646

8 / 42

27

TAKAHASHI, Takumi

HRC

2:03.781

3.818

10 / 60

28

MELANDRI, Marco

Aprilia Racing Team Gresini

2:04.487

4.524

3 / 53

 

I video di MOTOCICLISMO

Guarda tutti i video di MOTOCICLISMO >>
© RIPRODUZIONE RISERVATA