di Nicolas Patrini - 01 dicembre 2018

Sensazioni diverse in Yamaha: Rossi preoccupato, Viñales ottimista

Al termine dei test MotoGP a Jerez il box Yamaha sembra diviso in due. Da un lato c’è Maverick Viñales​, soddisfatto e ottimista; dall’altro Valentino Rossi, deluso e preoccupato. Le dichiarazioni dei due piloti

I primi test MotoGP 2019 (Valencia e Jerez de la Frontera) si chiudono nel segno dell’incertezza Yamaha. La Casa di Iwata è alle prese con la scelta del motore 2019 e sembra che i piloti non la pensino allo stesso modo. Entrambi sanno di dover lavorare sulla trazione e sul telaio della M1, ma vedono le cose in modo decisamente diverso. Di seguito trovate le dichiarazioni del Dottore e del numero 12.

Valentino Rossi: “Penso che il motore provato nella seconda giornata a Jerez sia migliore rispetto a quello precedente e per questo è andata lievemente meglio. Per quanto mi riguarda posso ripetere che il lavoro da fare è ancora moltissimo, soprattutto se vogliamo poter essere competitivi o lottare con Honda, Ducati e anche Suzuki. Spero davvero che Yamaha si accorga del gap e che lavori per darci qualcosa di meglio in vista dei prossimi test di febbraio. Per vincere in MotoGP non basta più fare quello che si faceva anni fa: Ducati e Honda hanno fatto grandi passi, sta a Yamaha la scelta di fare o meno uno sforzo supplementare. Mi piace vedere Maverick così ottimista, ma prima di parlare sarebbe meglio aver risolto i problemi. Se la gara fosse oggi, faticheremmo a stare fra i primi 5”.

Maverick Viñales: “Penso che i test siano andati bene, abbiamo fatto molte prove anche con gomme usate ottenendo buoni risultati. Sono davvero contento perché quando ho spinto la moto mi è sembrata competitiva. Dobbiamo ancora lavorare molto, ne sono consapevole, ma partiamo col piede giusto. Ci siamo concentrati sul motore e nel prossimo meeting del Team dovremo fare delle scelte; dobbiamo anche lavorare sul telaio e in vista dei prossimi test in Malesia arriveranno gli aggiornamenti. Abbiamo inoltre bisogno di maggior trazione, ma al di là di tutto credo che la nostra moto possa davvero essere competitiva. A dimostrarlo, malgrado le cose ancora da migliorare, sono gli ottimi tempi a Jerez. Anche il passo gara è molto buono e chiudo le giornate di prova soddisfatto”.

Le foto dei test MotoGP a Jerez

© RIPRODUZIONE RISERVATA
Le ultime news