Test MotoGP Qatar 2014: Aleix Espargarò al top

Ultima sessione di test invernali: giornata 1. I piloti e le squadre ufficiali sono assenti dopo le prove a Phillip Island e Aleix Espargarò ne approfitta per mettere in riga gli altri suoi avversari, a partire da Smith e dal fratello Pol. In pista anche Danilo Petrucci con la Ioda

Test motogp qatar 2014: aleix espargarò al top

Dopo il lungo lavoro svolto sulle moto per tutto l’inverno, finalmente è arrivato il momento dell’ultima sessione di test prima dell’inizio della stagione 2014 del Motomondiale, previsto per il 23 marzo sul circuito del Medio Oriente (qui il calendario completo). Assenti i tre team ufficiali (Honda, Ducati e Yamaha, che da quest’anno sarà sponsorizzata Movistar) che la scorsa settimana sono gli unici ad aver provato le nuove Bridgestone a Phillip Island. Ieri, nella prima delle tre giornate di prove sulla pista del Qatar, è stato Aleix Espargarò in sella alla sua Yamaha FTR Open a dettare legge su Bradley Smith, il fratellino Pol (entrambi con delle Yamaha M1 del Team Tech3) e gli altri piloti della classe regina.

 

ESPARGARÒ METTE LE ALI

Già lo scorso anno, in più di una occasione, Aleix Espargarò (che aveva una ART) si è trovato testa a testa con una vera MotoGP, riuscendo anche a stare davanti. Quest’anno le carte in tavola sono cambiate: lo spagnolo ha a disposizione una gran moto, anche se pur sempre in versione Open! E chi lo avrebbe mai detto… il numero 41 è finalmente in cima alla classifica. Sono test, è vero. Non ci sono i fantastici 4, è vero. Ma è da Sepang che Aleix fa segnare tempi da top 3. Ieri, sotto i riflettori del circuito del Qatar (le prove, come la gara, sono in notturna), Espargarò ha girato in 1’55”386, 59 millesimi più veloce miglior giro in gara di Marquez dello scorso anno: che tempo! Speriamo che quest’anno riesca a fare bene, ma adesso bisogna vedere come si evolverà il regolamento della MotoGP, viste le ultime dichiarazioni della Dorna in merito alla nuova classe e ai risultati futuri in gara delle Open (cliccate qui per tutti i dettagli). Secondo voi le Open saranno in grado di battere i prototipi della MotoGP? Cliccate qui per dirci la vostra e partecipare al nostro sondaggio.

 

DIETRO, LE FACTORY

Alle spalle dello spagnolo numero 41 si trova una serie di quattro MotoGP in versione Factory. La prima è quella dell’inglese Bradley Smith che ha portato la sua Yamaha M1 a 0,253 secondi dalla cima della classifica. Chiude il podio virtuale Pol Espargarò: il fratellino di Aleix ha fatto il suo miglior giro in 1’56”072. Seguono il trio Yamaha Alvaro Baustista e Stefan Bradl, che sono passati sotto la bandiera a scacchi con esattamente lo stesso tempo: 1’56”081. Iannone con la Ducati GP14 è il secondo delle Open , 6° nella classifica generale: il pilota italiano, insieme al suo compagno di squadra Yonny Hernandez, non si è concentrato sul giro veloce ma sul ritmo gara, migliorando il feeling con le nuove gomme e lavorando sull'assetto.

 

IL MISTERO DELLE HONDA E DI EDWARDS

Continuano a rimanere stabili (in negativo, purtroppo) i giri cronometrati delle Honda Open: Nicky Hayden, il pilota più veloce con la RCV1000R, si trova in nona posizione a 2,188 secondi dalla vetta della classifica. Rimane un mistero, invece, la differenza dei tempi tra Colin Edwards e Aleix Espargarò: entrambi i piloti corrono con la Yamaha FTR del Team NGM Forward, ma l’americano continua a far segnare tempi con più di un secondo di ritardo dal numero 41. A questo punto viene da chiedersi: sono anormali le strepitose prestazioni di Espargarò o magari Colin ha perso qualche colpo?

 

ITALIAN MIX

Presente sul circuito arabo anche Danilo Petrucci con l’Aprilia: il pilota italiano del Team Ioda Racing sta prendendo confidenza con la moto e la nuova elettronica Marelli (una novità per il prototipo della Casa di Noale). Ieri ha chiuso la prima delle tre giornate di test in penultima posizione, con un tempo di 1’59”358.

 

Ecco tutte la gallery con tutte le foto dei piloti in azione in Qatar. Qui sotto la classifica con i tempi della prima giornata di prove.

 

Test MotoGP Qatar 2014 – Classifica day 1

Pos

Pilota

Team

Miglior giro

Distacco

1

ESPARGARO, Aleix

NGM Mobile Forward Racing

1’55”386

 

2

SMITH, Bradley

Monster Yamaha Tech 3

1’55”639

0,253

3

ESPARGARO, Pol

Monster Yamaha Tech 3

1’56”072

0,686

4

BAUTISTA, Alvaro

GO&FUN Honda Gresini

1’56”081

0,695

5

BRADL, Stefan

LCR Honda MotoGP

1’56”081

0,695

6

IANNONE, Andrea

Pramac Racing

1’56”780

1,394

7

EDWARDS, Colin

NGM Mobile Forward Racing

1’56”961

1,575

8

HERNANDEZ, Yonny

Energy T.I. Pramac Racing

1’57”318

1,932

9

HAYDEN, Nicky

Drive M7 Aspar

1’57”574

2,188

10

REDDING, Scott

GO&FUN Honda Gresini

1’57”922

2,536

11

AOYAMA, Hiroshi

Drive M7 Aspar

1’58”151

2,765

12

BARBERA, Hector

Avintia Racing

1’58”503

3,117

13

ABRAHAM, Karel

Cardion AB Motoracing

1’58”833

3,447

14

PARKES, Broc

Paul Bird Motorport

1’59”121

3,735

15

DI MEGLIO, Mike

Avintia Racing

1’59”294

3,908

16

PETRUCCI, Danilo

IodaRacing Project

1’59”358

3,972

17

LAVERTY, Michael

Paul Bird Motorsport

2’00”055

4,669

 

I video di MOTOCICLISMO

Guarda tutti i video di MOTOCICLISMO >>
© RIPRODUZIONE RISERVATA