di Nicolas Patrini - 09 febbraio 2020

In 10 in 0,387 secondi, ma nessuno più veloce di Quartararo

I test ufficiali della MotoGP a Sepang si chiudono con Fabio Quartararo in vetta, seguito da Crutchlow e Rins. Tra le Yamaha ufficiali la più veloce è quella di Valentino Rossi, che ha lavorato con Jorge Lorenzo per affinare la M1 2020. Bene Petrucci e ottimo l'esordio di Aleix Espargarò su Aprilia. KTM e Suzuki son pronte a dar battaglia

1/61

1 di 6

I test ufficiali della MotoGP a Sepang si chiudono con uno scroscio di pioggia che congela i best lap, quando mancano ancora poco più di 30 minuti alla fine della sessione. Durante i tre giorni è stata sempre la Yamaha di Quartararo a chiudere in vetta, mentre sul podio virtuale si sono alternati Morbidelli, Rins (day 1); Miller e Pedrosa (day 2); Crutchlow e Rins (day 3). I tempi hanno mostrato quanto il numero 20 sia a proprio agio, sia sulla pista malese che in sella alla Yamaha M1 2020, che ha definito un vero passo avanti rispetto alla moto utilizzata nella scorsa stagione. Oltre al team Ecstar Suzuki, che ha svolto un ottimo lavoro in vista dell'inizio della stagione permettendo a Rins e Mir di essere sempre tra i più veloci, i più grandi passi avanti sono stati fatti da Aprilia e KTM, che hanno portato in pista grosse novità che si sono rivelate buone. Basti pensare che nel day 3 Aleix Espargarò ha portato la RS-GP 2020 a 0"345 dal leader; il fratello sulla RC16 ha fatto anche meglio, terminando la sessione a 0"245 da Quartararo. Mentre Yamaha ha mostrato chiaramente di voler fare sul serio per tornare al vertice (non a caso Jorge Lorenzo è sceso in pista ed è stato al fianco dei piloti per tutto il week end), non si hanno dati a sufficienza per capire la vera competitività di Honda e Ducati. Le squadre ufficiali di Dovizioso, Petrucci e dei fratelli Marquez sembrano essersi concentrate molto sull'affinamento dei prototipi, più che sul miglior tempo in pista. Al termine della sessione il miglior ducatista è Petrucci con il 6° posto, mentre Marc Marquez ha chiuso 12°. Ciò che però stupisce davvero nell'ultima giornata di test è vedere i primi 10 piloti racchiusi in soli 0,387 secondi (e 18 in meno di 1 secondo!). Ottimo lavoro, quindi, non solo per Quartararo, per un inizio di Mondiale che sembra davvero poter far divertire.

POS#RIDERGAP
120F. QUARTARARO1:58.349
235C. CRUTCHLOW+0.082
342A. RINS+0.101
463F. BAGNAIA+0.153
546V. ROSSI+0.192
69D. PETRUCCI+0.257
744P. ESPARGARO+0.261
843J. MILLER+0.267
941A. ESPARGARO+0.345
1036J. MIR+0.387

Qui sotto la tabella tempi completa.

1/29

La YZR-M1 del Team Monster Energy Yamaha MotoGP 2020

1/8

Team Petronas Yamaha SRT 2020 - Fabio Quartararo e Franco Morbidelli

1/58

Joan Mir e Alex Rins

1/26

Honda HRC 2020 - RC213V di Marc e Alex Marquez

1/88

La Ducati Desmosedici GP 20 di Dovizioso e Petrucci

© RIPRODUZIONE RISERVATA
Ultimi articoli