di Beppe Cucco - 19 June 2018

La FTR1200 solo nel 2019, ma noi abbiamo provato il prototipo!

Indian ha annunciato che la versione definitiva omologata per la strada della FTR1200 arriverà nel corso del 2019. Nell'attesa abbiamo messo le mani sul prototipo: ecco il video con le prime impressioni di guida
  • Salva
  • Condividi
  • 1/23 Indian FTR1200 Custom, la versione deifinitiva e omologata per la strada arriverà nel corso del 2019

    Allo scorso Salone di Milano Indian ha mostrato al pubblico la FTR1200 Custom, una moto ispirata alla FTR750 che ha vinto il Campionato Americano di flat track 2017. Costruita in collaborazione con il reparto corse di Indian, la FTR1200 Custom è una versione one-off spinta dal bicilindrico a V da 1.133 cc della Scout 1200 (cliccate qui per tutti i dettagli tecnici), ma cambia tutto il resto. A partire dal telaio, che passa da una struttura in alluminio, imbullonato, ad un nuovo telaio a traliccio in acciaio, verniciato in rosso. Cambia completamente anche il look della moto, che si toglie i panni da custom per vestirsi con un nuovo e più aggressivo look da flat track. Troviamo poi pedane arretrate, un nuovo manubrio, cerchi da 19" con gomme da flat track, disco freno anteriore singolo a margherita, protezioni in carbonio per gli steli della forcella e mono posteriore di tipo cantilever con ammortizzatore posteriore centrale senza leveraggi. Uno degli obiettivi della Casa è stato quello di ridurre il più possibile il peso della moto, e per farlo ha eliminato tutto il possibile…

    Noi di Motociclismo abbiamo avuto l'occasione di provare in esclusiva questo prototipo.

    Trattandosi di un concept sulla FTR1200 Custom non ci sono fanali né specchietti e la sella è un fazzoletto di neoprene. E non c'è l'ABS. Tante cose andranno cambiate per renderla una moto omologata per la strada, ma già così la FTR1200 ci fa presagire una guida gustosa. Buona la maneggevolezza e il motore è pieno di grinta e di carattere: il V-Twin a V di 60° di 1.133 cc spinge forte a tutti i regimi, e vibra pochissimo. Le sospensioni sono molto rigide, ma questo prototipo è settato per le gare di accelerazione, quindi è inutile esprimere un giudizio in merito. A proposito di gare di accelerazione: il concept FTR1200 Custom ha partecipato alla tappa di Monza della Sultans of Sprint, tenutasi in occasione di The Reunion, e ha sbaragliato la concorrenza. Sul banco prova messo a disposizione dall'organizzazione ha espresso ben 122,2 CV all'albero (circa 30 in più rispetto al modello di serie di questo motore) e 124 Nm di coppia (95 quelli rilevati dal nostro Centro Prove sulla Scout Standard).

    La parola passa ora a Nicolò Codognola, che ci presenta in video la Indian FTR1200 Custom e ci racconta le prime impressioni di guida; il test completo lo trovate su Motociclismo di giugno, in edicola in questi giorni.

    In arrivo la versione definitiva

    Ora, in occasione di Wheels and Waves, festival dedicato al connubio tra moto e surf, Indian ha annunciato che la FTR1200 in veste definitiva e omologata per l'uso stradale arriverà nel corso del 2019!

    Queste le parole di Steve Menneto, presidente di Indian Motorcycle: "Quando abbiamo presentato la FTR1200 Custom ad Eicma abbiamo detto che avremmo ascoltato i feedback ricevuti dai motociclisti di tutto il mondo. La risposta è stata incredibile e per questo abbiamo deciso di metter in produzione la versione stradale. Siamo orgogliosi ed entusiasti di annunciare che metteremo in produzione la FTR 1200". Rich Christoph, senir designer Indian, aggiunge: "Volevamo essere sicuri che la FTR1200 che arriverà sulle strade il prossimo anno non fosse semplicemente una sosia della FTR1200 Custom, ma qualcosa di unico, anche se ispirato al mondo del flat track. Siamo entusiasti dei risultati ottenuti".

    Il video che trovate qui sotto mostra l'entusiasmo del pubblico in merito al prototipo della FTR1200 Custom e conferma l'arrivo del modello definitivo il prossimo anno.

    © RIPRODUZIONE RISERVATA
    Le ultime prove