SPECIALE SALONE EICMA 2022
Tutte le novità Casa per Casa

Test Honda CBR 125R

Testata la piccola supersportiva Honda

Test honda cbr 125r




Arrivata in Europa tre anni or sono, la piccola ottavo di litro sportiva di casa Honda si presenta per il 2007 con importanti modifiche estetiche e meccaniche. Primo fra tutti, troviamo il rinnovato cupolino con doppio proiettore, fortemente ispirato alle sorelle maggiori CBR 600 e 1000. Sotto l’abito fa la sua comparsa un impianto di iniezione elettronica PGM-FI, che prende il posto del vecchio carburatore e permette di rispettare la normativa Euro 3. Tra le curve del circuito di Chignolo Po’ la “cibierrina” ha onorato i geni familiari: le strette gomme di serie (80/90-17 anteriore e 100/80-17 posteriore) offrono un buon grip e, soprattutto, un’agilità senza pari. La tanto inflazionata frase ”agile come una bicicletta” trova nella CBR 125R un riscontro oggettivo. Il motore, capace di 13,6 CV e 1,08 kgm (dati dichiarati) si è dimostrato piacevole, dotato di una buona coppia fin dai regimi medio bassi (3-4.000 giri), di un discreto allungo e decisamente parco nei consumi. Buono anche il rendimento di freni e sospensioni, i primi aiutati dal vigoroso freno motore e le seconde caratterizzate da una taratura che strizza l’occhio al comfort di marcia più che alla sportività. Consistenti, senza tuttavia essere troppo fastidiose, le vibrazioni trasmesse su manubrio e pedane agli alti regimi.
Disponibile in 4 colorazioni costa 3.200 franco concessionario.

Il test completo sarà pubblicato sul numero di agosto

I video di MOTOCICLISMO

Guarda tutti i video di MOTOCICLISMO >>
© RIPRODUZIONE RISERVATA