di Nicolò Codognola - 28 novembre 2019

Continental ContiTrailAttack 3, tanta strada (e poco offroad)

Le nuove gomme crossover Continental ContiTrailAttack 3 convincono per grip e maneggevolezza; su asfalto scorrono sicure e silenziose, in fuoristrada concedono solo facili escursioni su fondi compatti. Tante le misure disponibili, anche per le enduro stradali anni 80 e 90

1/19

Continental ContiTrailAttack 3

Le avevamo testate a marzo in fredde e piovose giornate primaverili e ci erano piaciute: le Continental ContiTrailAttack 3 si erano dimostrate molto comunicative anche su fondo bagnato e viscido. Ma non avevamo avuto occasione di variare molto il panorama di utilizzo, limitandoci ad una fugace presa di contatto con meteo inclemente e solo con pneumatici calzati su potenti maxienduro.

Così abbiamo preso un treno di gomme nuove e le abbiamo messe alla prova per 1.000 km in un test prolungato e spalmato su diverse tipologie di strada. Visto poi che Continental non si limita a produrre le sue ContiTrailAttack 3 nelle misure delle più diffuse crossover attuali, ma anche con sezioni e codici velocità adatte alle “vecchie” endurone anni 80 e 90, le abbiamo montate su una Honda Dominator RD02, con le sue 90/90-21” 54S ant. e 120/90-17” 64S post. Le abbiamo messe alla prova sul cocente asfalto di agosto in autostrada, tra i mille trabocchetti della città (tombini, pavé, binari del tram, strisce pedonali), ma anche e soprattutto tra le curve di sinuose strade montane e infine in qualche facile sterrato.

Il primo riscontro positivo è riferito alla maneggevolezza. Già di suo, la Dominator è agile, ma le ContiTrailAttack 3 esaltano la rapidità nei cambi di direzione (non sempre facile, quando si ha a che fare con una moto alta e con il baricentro elevato). Notevole la precisione con cui si inseriscono in traiettoria e piacevolmente sostenuta la sensazione di solidità in percorrenza, nonostante la sottile sezione. Le pieghe si affrontano con sicurezza e si osa inclinare qualche grado in più del solito, in virtù di un grip sempre notevole. Su asciutto ce n’è in abbondanza. Sul bagnato il drenaggio dell’acqua è buono. Il limite arriva non prestissimo – finché non si incappa nelle infide strisce pedonali… - e comunque la gomma “avvisa” prima di scappare, specie il posteriore.

1/19

Continental ContiTrailAttack 3

Rumore, consumo e offroad

Partiamo dall’ultima voce: le ContiTrailAttack 3 sono dedicate ad un utilizzo prevalentemente (se non prettamente) stradale. La Casa suggerisce che siano adatte all’asfalto per il 90% e all’offroad per il rimanente 10%. In soldoni: ci si può avventurare su qualche sterrato asciutto e compatto, ma appena si incontra del fango, della sabbia o dell’erba, la tenuta è pari a quella offerta da una coppia di buone gomme da turismo. Ovvero molto poca. Per le strade bianche che ci è capitato di affrontare però, sono andate più che bene. Certo, la Honda Dominator non è una pesante maxienduro e se la cava con poco, ma questi pneumatici non sono andati in crisi su semplici sterrati fatti di ghiaia e sassi smossi, abbastanza comuni sulle nostre Alpi. In 1.000 km – quelli percorsi sinora, ma abbiamo intenzione di proseguire il test – il consumo del battistrada si è dimostrato regolare e uniforme. Gli intagli mantengono un buono spessore anche nella parte centrale. Se non fosse che sta sparendo il logo (inciso in maniera meno profonda), diremmo che sono ancora nuove. Cosa buona, infine, che ci fa piacere queste ContiTrailAttack 3 è la limitata – anzi, praticamente inesistente – rumorosità. Delle gomme tassellate o semi-tassellate hanno un aspetto più aggressivo, è vero. Ma se si utilizza la moto quasi sempre su strada, sono più gli svantaggi dei punti a favore. Vibrano e oppongono maggiore resistenza al rotolamento. Niente di tutto questo con le gomme crossover protagoniste del nostro test che – scontrini dei rifornimenti alla mano – ci aiutano anche a guadagnare qualcosa sui consumi di benzina: con gli pneumatici semi-tassellati montati in precedenza, la Dominator percorreva mediamente 22 km/litro. Ora la media è salita a 23,4 km/litro, a parità di pilota, stile di guida e percorsi. Davvero niente male!

1/19 Continental ContiTrailAttack 3
© RIPRODUZIONE RISERVATA
Ultimi articoli