Kawasaki Ninja H2 e H2R: Fast and Furious!

Cosa succede quando infili un compressore su un missile di 1.000.cc? Dai vita ad una stradale unica per come accelera ai medi e ad una belva di pista unica per... tutto

Kawasaki ninja h2 e h2r: fast and furious!

Preceduta da mesi di anteprime, attesissima, esagerata, eccitante, super discussa, amata o odiata, considerata una pietra miliare o inutile… Stiamo parlando della Kawasaki Ninja H2 e della sua versione “solo pista” H2R. Tutto quello che abbiamo finora potuto dirvi su di lei ve lo abbiamo detto, vi abbiamo mostrato foto e video, vi abbiamo fatto sentire il sound, vi abbiamo rivelato i prezzi… Ma è roba che risale a qualche mese fa, ormai, e potete ripassare l’argomento cliccando sui link in fondo alla pagina. Ora è il momento della verità, quello in cui vi descriviamo cosa si prova a dare gas con una moto il cui motore sovralimentato eroga 200 CV nella versione “limitata”, mentre in quella “full power” ne spara 326 (TRECENTOVENTISEICAVALLI)!

Ci pensa il Fabio Meloni, il tester mandato da Motociclismo in Qatar a provare il missile di Akashi. Ecco le sue impressioni di guida.

 

Ninja h2: accelerazione mai provata!

Prendete la spinta di una millona a 9.000-10.000 giri e spostatela a 5.000. Ecco a voi la Kawa H2 (qui tutti i nostri articoli sul nuovo missile Kawasaki, anche in versione H2R “solo pista”). La parola d'ordine di una moto sovralimentata, almeno di quella "street legal", è quindi coppia. Anzi, è coppia, coppia, coppia. Prendi in mano il gas, parte a fionda. Letteralmente. Nei primi metri fuori dalle curve non esiste moto sportiva capace di accelerare con tale prontezza: non esce fuori dalle curve, esplode letteralmente! E poi questa spinta maestosa prosegue, piuttosto uniforme, per tutto il contagiri. Un'esperienza diversa da tutte le moto fin'ora provate, che da un lato esalta e dall'altro richiede apprendistato. Non tanto per la ciclistica, che si comporta ottimamente, con tanta stabilità, un'ottima frenata, parecchia trazione meccanica. Ma proprio per l'erogazione. Abituarsi ad avere quel vigore a centro curva, quando inizi ad accelerare, non è semplicissimo, in particolare per l'avvertibile effetto on-off. Ma se a quello ci si può abituare, lo sfiato del compressore che fischia in scalata è sempre una meraviglia.

 

Ninja h2r: terrificante. eppure bellissima

Io non ho idea di come sia guidare una MotoGP ma, ora che sono sceso dalla H2R, credo di poter intuire almeno come accelera. In un modo difficilmente immaginabile. Non so nemmeno che parole utilizzare per descrivere questa spinta. Diluita all'inizio (sì, diluita, gestibile, tranquilla, inaspettatamente normale), poi l'inferno. Se la moto è solo leggermente piegata, tre quarti di gas sono sufficienti per far scivolare il posteriore, figuratevi l'idea di aprire in piega. No no. Non io almeno, ma immagino che Stoner godrebbe e farebbe dei traversi di 26 km. Ti trascina in avanti con un'irruenza fin'ora sconosciuta. Le curve ti corrono addosso, il rettilineo di 1 km scompare ai lati della visiera. Terrificante. Eppure bellissima. Diversamente dalla H2 il motore è più gestibile nella prima apertura del gas, e la ciclistica gode dei 20 (circa) kg in meno, infilandosi in curva più rapidamente e cambiando direzione con più agilità. Che moto incredibile!

 

Quanto costa l’esperienza ninja h2 e h2r

I prezzi sono 25.250 (chiavi in mano) la Ninja H2 e 50.000 la H2R (alla quale non bisogna aggiungere l'immatricolazione, essendo racing). Le moto sono entrambe a listino e si possono già ordinare: arrivano in queste settimane. Qui il listino Kawasaki 2015 completo.

 

I video di MOTOCICLISMO

Guarda tutti i video di MOTOCICLISMO >>
© RIPRODUZIONE RISERVATA