29 September 2008

Test: Benelli 49X, il cinquantino “crossover”

La Casa di Pesaro presenta il 49X, uno scooter 50cc con caratteristiche intermedie fra un veicolo stradale ed uno fuoristrada. Si distingue per gli pneumatici tassellati e il manubrio non carenato con traversino. Il motore non eccelle per prestazioni, ma diverte e ha un’erogazione elettrica. Costa 1.880 euro.

Test: benelli 49x, il cinquantino “crossover”




Il nuovo Benelli 49X è un “cinquantino” agile e divertente tra le curve, a metà tra un veicolo stradale e uno fuoristrada. Si caratterizza per il manubrio con traversino privo di carenatura e monta pneumatici tassellati. Il 49X infatti si comporta bene su strada, ma si presta anche per fare qualche semplice escursione in “off-road”, specialmente sulla sabbia.  Il look sportiveggiante è ispirato agli altri prodotti Benelli. Sono, infatti, numerosi i particolari che ricordano la naked TnT, come, per esempio, il gruppo ottico posteriore ed il porta targa. Il 49X è equipaggiato con diversi componenti da “moto vera”: riser del manubrio, tappo del serbatoio e pedane passeggero in alluminio, disco anteriore a margherita, marmitta ad espansione e sella sdoppiata.
Il monocilindrico due tempi, dalle prestazioni contenute, è dotato di uno scarso spunto in partenza, ma, grazie all’erogazione elettrica è perfetto per le caratteristiche del veicolo. La frenata, ottima all’anteriore, è un po’ mortificata dal comportamento del tamburo posteriore, che è perfetto nella modulabilità, ma è scarso nella potenza. Per ottenere buone decelerazioni con il freno dietro, si deve strizzare con forza la leva al manubrio.
Il vano sottosella è molto capiente (contiene un casco integrale) e, nel retro-scudo, sono stati ricavati due pratici portaoggetti di piccole dimensioni. Il 49X costa 1.880 euro ed è già disponibile nei concessionari in quattro colorazioni: nero, bianco, giallo e rosso. Volendo lo si può avere anche in una versione con pneumatici unicamente stradali.

I video di MOTOCICLISMO

Guarda tutti i video di MOTOCICLISMO >>
© RIPRODUZIONE RISERVATA