Terribile incidente stradale per Can Oncu. Il pilota sta bene

Brutto incidente per Can Oncu e suo fratello, usciti incolumi dai rottami del loro furgone dopo l’impatto con un camion. Can stava andando ad allenarsi con Kenan Sofuoglu

1/4

Il pilota del Kawasaki Puccetti Racing Can Oncu è stato vittima di un terribile incidente automobilistico che per fortuna non ha avuto gravi conseguenze. A bordo anche il fratello Denis, che viaggiava al fianco dell’autista. Tutti sono usciti tutti incolumi dai rottami del furgone sul quale viaggiavano, e che nell’impatto con un camion è andato quasi completamente distrutto. I tre si stavano recando a far visita a Kenan Sofuoglu per allenarsi sul piccolo circuito del cinque volte campione del mondo, quando per cause ancora da accertare il loro furgone è stato colpito frontalmente da un camion. Da una prima ricostruzione dell’incidente, il mezzo pesante stava viaggiando in direzione opposta. I tre erano seduti sul sedile anteriore. A fianco dell’autista, un amico dei fratelli Oncu, sedevano Denis in mezzo e Can all’altro finestrino. Nel violentissimo impatto, che ha praticamente distrutto il mezzo sul quale stavano viaggiando, nessuno dei tre ha riportato gravi conseguenze. Ricoverati in un vicino ospedale, sono stati dimessi dopo le cure del caso, in alcune ore. Il pilota del Kawasaki Puccetti Racing ha riportato profonde ferite al braccio destro, ma una volta medicato ha potuto raggiungere l’abitazione di Sofuoglu dove resterà in convalescenza per due settimane circa, non solo per curare le ferite, ma anche per riprendersi dallo shock conseguente all’incidente. Il Kawasaki Puccetti Racing è in costante contatto con Kenan Sofuolgu e con il proprio pilota, e seguirà tutto il suo percorso di recupero.

Manuel Puccetti, Team Principal, ha dichiarato:

“Sono stato avvisato da Kenan subito dopo l’incidente e poche ore dopo ho parlato con Can e l’ho visto grazie ad una video chiamata. È stato un vero miracolo. Ora il nostro pilota è sereno, ma ovviamente ancora scosso per l’accaduto. Sono riuscito a strappargli un sorriso dicendogli che oggi è come se lui avesse vinto un mondiale, e che da aprile in poi cercheremo di fargliene vincere un altro. È stato davvero incredibile che nessuno si sia fatto del male. Il furgone è andato distrutto nell’impatto con un camion che procedeva in senso opposto, ma che ha invaso la careggiata sulla quale viaggiavano i due fratelli ed il loro amico, che era alla guida. Un brutto episodio che però per fortuna si risolverà con poche settimane di convalescenza”.

1/4

I video di MOTOCICLISMO

Guarda tutti i video di MOTOCICLISMO >>

© RIPRODUZIONE RISERVATA
Ultimi articoli