Team Effenbert Liberty Racing: poker di Ducati nel 2012

Dalla gara di Imola a fine marzo, le Ducati del team ceco saranno quattro. Oltre a Sylvain Guintoli, Jakub Smrž e Maxime Berger, è stato promosso nella top class il canadese Brett Mc Cormick

Team effenbert liberty racing: poker di ducati nel 2012

Il team della Repubblica Ceca Effenbert Liberty Racing sarà una presenza importante nel Campionato Mondiale SBK 2012. Non solo dal punto di vista sportivo, dove ha già fatto vedere ottime carte fin dall’inizio della stagione col podio in Gara 1 a Phillip Island (cliccate qui per il report della gara), ma anche da quello meramente quantitativo. Le Ducati “gialle” in griglia saranno infatti quattro. A quelle di Sylvain Guintoli, Jakub Smrž e Maxime Berger, si aggiunge la 1198 n° 68 del giovane canadese Brett Mc Cormick, inizialmente destinato ad affiancare Federico Sandi sulla Ducati 1199 Panigale nel Campionato Superstock 1000 FIM Cup e poi promosso alla top class delle derivate di serie. Le Ducati Effenbert Liberty saranno quattro per tutte le gare a partire da Imola a fine marzo, gara in cui il canadese farà il debutto assoluto in SBK.

Tutto nasce dalla concomitanza di fattori positivi abbinati a qualche contrattempo. Mario Bertuccio, a capo del team, spiega che la molla scatenante è stato il budget supplementare che si è reso disponibile in seguito all’impossibilità di schierare Troy Bayliss come wild card in un paio di gare del Mondiale. Riassumendo: il team si sarebbe reso disponibile per far correre Troy, ed aveva trovato il budget per farlo, ma poi dall’alto (dalla Ducati?) è arrivato il “niet”. Così Bayliss rimarrà a bordo pista e il budget è rimasto a disposizione. Da qui l’idea di reinvestire su un pilota giovane e di talento, dandogli la possibilità di mettersi in luce e di fare esperienza. Il pilota l’avevano in casa e gli hanno dato una chance.

Un pensiero: coi soldi che si sarebbe preso Bayliss per fare due gare un pilota giovane fa un intero campionato Mondiale. Va bene, è un tricampione del mondo, ma il confronto è comunque impressionante!

 

È una grande opportunità – ha dichiarato Brett Mc Cormick correre in SBK è sempre stato il mio sogno ed ora che ho questa occasione darò il massimo. In questi giorni sto studiando i circuiti che ovviamente non conosco, così da presentarmi al grande appuntamento il più preparato possibile”.

 

Ha spiegato, inoltre, il Team Owner Mario Bertuccio: “Promuovere McCormick in SBK, è coerente con la nostra filosofia di aiutare i giovani talenti. Riponiamo la massima stima e fiducia nel canadese, e siamo convinti che possa ripagarci in pista. In SBK sono pochi i team che hanno deciso di incrementare il budget per la stagione in corso e la nostra rotta controcorrente ci rende ancora più fieri e sicuri delle nostre potenzialità. Federico Sandi rimane l’alfiere del Team Effenbert Liberty Racing in Superstock e sono certo si saprà far valere in sella alla competitiva 1199 Panigale, la nostra presenza prosegue, quindi, anche in questa direzione”.

 

www.liberty-racing.com 

www.worldsbk.com 

I video di MOTOCICLISMO

Guarda tutti i video di MOTOCICLISMO >>

Tags

© RIPRODUZIONE RISERVATA