02 May 2018

Tamburini T12 Massimo, pronta la moto da 1 milione di dollari

Tamburini T12 Massimo: una moto senza compromessi, fatta coi migliori materiali a disposizione ed equipaggiata col top della componentistica. Solo 12 esclusivi esemplari, esclusivi anche nel prezzo
1/71 Tamburini T12 Massimo
Massimo Tamburini ci ha lasciati il 6 aprile 2014, ma non ci ha mai lasciato veramente, dato che la sua eredità appartiene a tutti noi pazzi per le moto (cliccate qui per una rassegna delle sue opere più belle). Al momento della sua morte, Tamburini aveva già da quasi sei anni terminato il proprio rapporto con MV Agusta, una casa a cui era legatissimo. A tal punto da accettare la richiesta di Schiranna di non collaborare per tre anni con nessun’altra Casa. Non collaborare con altri, ok, ma pensare, immaginare, progettare… Questo lo poteva ovviamente fare. E oltretutto libero da prosaici vincoli industriali fatti apposta per frenare la creatività (ma anche esaltarla, come ha dimostrato ampiamente lo stesso Tamburini…).
E allora ecco l’idea, l’ennesima e definitiva realizzazione del pallino di una vita: una pura moto da corsa, superbamente raffinata, ma razionalmente concepita in modo tale da poter essere messa in regolare, seppur limitata, produzione. La moto più leggera e compatta della categoria, innovativa per tecnica e design. Una volta scelto il motore (il 4 cilindri della BMW S 1000 RR, in versione SBK da 230 CV), per tre anni Tamburini ha perfezionato la sua idea e poi, nel febbraio 2012 ha cominciato a lavorarci concretamente. Una delle idee più innovative partorite da Tamburini per questa moto era un sistema di regolazione trasversale della rigidità del telaio senza cambiare alcun componente. Questo concetto è stato debitamente brevettato ed integrato al telaio. Massimo ha ideato e realizzato personalmente il telaio lavorando successivamente alla definizione dello styling, elaborando i bozzetti al computer a grandezza naturale, plasmando il clay a mano con immensa passione ed incomparabile bellezza.

Poi il destino ci ha messo lo zampino e Tamburini se n’è andato, ma lasciando il progetto della moto definito in tutti i suoi dettagli, cosa che ha motivato il figlio Andrea a completare il percorso, con l’aiuto del team composto dalle persone coinvolte all’origine. Ed è così che è nata la Tamburini T12 Massimo, una moto senza compromessi, fatta coi migliori materiali a disposizione ed equipaggiata col top della componentistica… cliccate qui per tutti i dettagli tecnici della moto, per le foto e per vederla in azione tra i cordoli.

Un mezzo da sogno dunque, che in pochissimi potranno permettersi… per portarsi a casa una delle T12 Massimo (svelata in versione definitiva al Top Marques di Monaco) serve un assegno da un milione di dollari (circa 835 mila euro, al cambio attuale).

I video di MOTOCICLISMO

Guarda tutti i video di MOTOCICLISMO >>
© RIPRODUZIONE RISERVATA