di Beppe Cucco
21 September 2018

SWM Gran Milano Outlaw, la urban scrambler

Realizzata sulla base della Gran Milano la Outlaw si arricchisce con alcuni accessori che le donano un look più aggressivo e una livrea inedita. Ecco i dettagli e la scheda tecnica
1/10 Il serbatoio della SWM Gran Milano Outlaw
Dopo la Ace of Spades SWM presenta ora la Outlaw, la seconda special di serie sviluppata sulla piattaforma della café racer Gran Milano. La Outlaw si presenta con un look da "urban scrambler" ed è equipaggiata con manubrio largo da cross, scarico sul lato destro in stile “double barrel”, rapporti corti e gomme semi-tassellate Pirelli Scorpion Rally STR.

Restano invariati rispetto alla Gran Milano di base la ciclistica e il motore. Troviamo quindi telaio monotrave con doppia culla in acciaio con tubi a sezione circolare, forcella pluriregolabile a steli rovesciati da 43 mm di diametro con 130 mm di escursione e doppio ammortizzatore posteriore regolabile in estensione e precarico con 106 mm di escursione. Il motore è il già conosciuto monocilindrico 4 tempi raffreddato ad aria-olio di 445 cc con distribuzione ad albero sinolo in testa e 4 valvole; alesaggio e corsa misurano rispettivamente 90 x 70 mm. La potenza è di 29,9 CV. L'impianto frenante si avvale di un disco anteriore da 320 mm, morso da una pinza Brembo ad attacco radiale a 4 pistoncini e un disco posteriore da 220 mm. L'ABS è di serie. Il peso a secco è di 145 kg e la sella è posta a 805 mm da terra. Per la scheda tecnica completa vi rimandiamo al file che trovate in cima all'articolo.

I video di MOTOCICLISMO

Guarda tutti i video di MOTOCICLISMO >>
© RIPRODUZIONE RISERVATA