Suzuki V-Strom 650: i consigli per scegliere un buon usato

La Suzuki V-Strom 650 è da anni bestseller del proprio segmento grazie a buone doti dinamiche e comprovata solidità. Il mercato dell’usato – specie ora che è disponibile dai concessionari la versione Euro 5 – è molto vivace. Davvero poche le attenzioni da prestare nell’acquisto di un modello di seconda mano

1/23 Suzuki V-Strom 650 XT: il nostro test sulle strade nei dintorni di Tarragona (Spagna)

1 di 5

Nella nostra più recente comparativa Crossover medie, la Suzuki V-Strom 650 ha prevalso sulle dirette concorrenti giapponesi in virtù di una grande facilità di guida, di un buon comfort (anche per il passeggero!) e di spiccate doti da viaggiatrice. Qualità che ha sempre avuto, sin dalla sua prima apparizione, nel 2004. Se siete dunque alla ricerca di una globetrotter robusta e affidabile, che non impegni troppo nella guida e non svuoti il portafoglio, nella seiemmezzo di Hamamatsu trovate un’eccellente candidata, specialmente ora che è in arrivo dai concessionari la versione aggiornata Euro 5 e molti possessori dei modelli precedenti stanno mettendo annunci di vendita sui siti specializzati.

Che sia la versione base (con i cerchi in lega e allestimento più semplice) oppure XT (con ruote a raggi e barre paramotore di serie), la V-Strom 650 è una instancabile e affidabile macinachilometri. La maturità del progetto ha affinato con gli anni i punti forti, eliminando progressivamente i difetti. I problemi di degrado delle parti metalliche sono scongiurati e solo il leveraggio della sospensione posteriore (esposto a sporco e detriti, specie se si sono percorse molte strade di offroad leggero) necessita di controlli e lubrificazione regolari per rimanere in perfetta efficienza. Nessun inconveniente invece a livello di plastiche e sovrastrutture, piuttosto resistenti agli agenti atmosferici e a piccoli urti. Attenzione però durante la pulizia: utilizzare detergenti e spugne o panni abrasivi non idonei potrebbe causare danni alle superfici.

Per quanto riguarda il motore, infine, nessuna accortezza particolare nell’acquisto di un usato se non la verifica della corretta manutenzione periodica prevista dalla Casa. Il V-Twin giapponese non presenta debolezza meccaniche specifiche. È segnalato solo un richiamo all’impianto elettrico, ma si tratta di modelli fino al 2016: in alcuni casi lo statore non era in grado di ricaricare correttamente la batteria, ma se i tagliandi sono stati eseguiti presso concessionari ufficiali, il componente è già stato sostituito in garanzia. Con un occhio alla sicurezza, il nostro consiglio è di orientarsi sui MY 2017 e seguenti, dotati di controllo di trazione di serie. Da tenere poi in conto che dal MY 2019 la V-Strom 650 è stata offerta in promozione con un pacchetto di accessori touring extra (borse rigide laterali, deflettore aggiuntivo sul parabrezza, barre paramotore, cavalletto centrale) senza variazione del prezzo di listino: un goloso plus per i viaggiatori. Insomma, lo avete capito, se cercate una compagna di avventura pratica e di sostanza, questa moto è un’ottima scelta anche di seconda (o terza) mano.

  • Il parabrezza è regolabile in altezza, ma solo svitando le quattro viti che lo fissano ai supporti (con tre posizioni): controllate che gli elementi di fissaggio ci siano tutti e che non siano rovinati.
  • Se il modello su cui avete posto la vostra attenzione è un MY 2017, verificate che sia stata effettuata in garanzia la sostituzione dell’o-ring della pompa della benzina.
  • Se la moto è stata generalmente lasciata all’aperto, alcune parti metalliche potrebbero presentare punti di ossidazione. Gli steli forcella, ad esempio, non facilmente raggiungibili durante le operazioni di pulizia, sono da controllare: bastano punti superficiali per rovinare i paraolio.
  • Rispetto ai cerchi in lega della versione base, quelli a raggi della XT sono più problematici da pulire. Inoltre i canali hanno dei bordi rialzati a cui si fissano i raggi: al centro l’acqua (piovana o del lavaggio) fatica a defluire. Se lasciata ferma a lungo potrebbe danneggiare la finitura anodizzata e ossidare l’alluminio.
  • Leva frizione 27,67 euro
  • Leva freno 40,75 euro
  • Pedale cambio 71,16 euro
  • Pedana pilota 79,61 euro
  • Kit paramani 82,13
  • Batteria 114,89 euro
  • Kit trasmissione finale 184,06 euro

Il sito del Ministero delle Infrastrutture e dei Trasporti riporta per la Suzuki V-Strom 650 (modelli fino a ottobre 2016) un possibile malfunzionamento dell’impianto elettrico e fermo improvviso del motore.

  • 2016 da 4.000 a 5.000 euro
  • 2017-2018 da 5.000 a 6.000 euro
  • 2019-2020 da 6.000 a 7.000 euro

I video di MOTOCICLISMO

Guarda tutti i video di MOTOCICLISMO >>
© RIPRODUZIONE RISERVATA