Con Suzuki “Non rinunci a niente!”

“Non rinunciare a niente” è il nuovo piano di finanziamento Suzuki che prevede la prima rata quattro mesi dopo la firma del contratto. L’offerta è valida fino alla fine del 2021, per importi uguali o superiori a 2.000 euro

1/5

Suzuki propone una nuova soluzione finanziaria, che consente di programmare le spese senza rinunciare all’acquisto della moto desiderata. Il Cliente può scegliere la moto e iniziare a pagare dopo quattro mesi. Tra le varie iniziative in corso spicca quella che ha come slogan “Non rinunciare a niente!” e che fino alla fine dell’anno offre l’opportunità di acquistare una moto o uno scooter attivando un finanziamento con la scadenza della prima rata a quattro mesi. “Non rinunciare a niente!” è una iniziativa studiata in collaborazione con Findomestic che può essere sfruttata per tutti i modelli del listino Suzuki. Questa formula d’acquisto consente di finanziare qualsiasi importo da 2.000 euro in su e prevede una durata di 48 mesi. Il Cliente potrà decidere la cifra da finanziare e se versare o meno un anticipo che potrebbe essere la valutazione di un usato dato in permuta. Quale che sia l’importo da restituire, il piano si distribuisce sempre su quattro anni e prevede il pagamento della prima rata posticipato di quattro mesi rispetto alla firma del contratto. Per il semestre successivo sono quindi fissate rate mensili di entità ridotta, ciascuna pari all’1% dell’importo finanziato, le restanti 42 rate avranno un importo costante (il TAN è fisso ed è pari al 5,01%, il TAEG può subire leggere variazioni, attestandosi mediamente al 5,50%).

Un esempio:

Oggi, se si volesse acquistare la nuova GSX-S1000GT, si potrà finanziare l’intero importo, a fronte di un prezzo di listino di 15.890 euro f.c. si dovrebbero versare sei rate mensili da 159,80 euro a partire da febbraio 2022 e 42 rate successive da 404 euro. A tali importi andrebbero sommate le imposte di bollo e le spese di incasso e di gestione, oltre alle spese per l’invio delle comunicazioni periodiche e i relativi bolli. Nel contratto potranno essere inseriti anche servizi accessori, come l’estensione della garanzia, alcuni prodotti assicurativi e pacchetti di manutenzione programmata.

I video di MOTOCICLISMO

Guarda tutti i video di MOTOCICLISMO >>
© RIPRODUZIONE RISERVATA