Suzuki MotoGP: video inediti della moto che debutta nel 2015

Si sa, la Casa di Hamamatsu torna alla classe regina. Ancora una stagione di test, poi De Puniet e Laverty sfideranno Marquez, Rossi, Pedrosa, Lorenzo… Ecco i primi 2 filmati (di 4) che raccontano lo sviluppo durante il 2013

Suzuki motogp: video inediti della moto che debutta nel 2015

Sono ormai parecchi mesi che teniamo sotto controllo l’avvicinamento della Suzuki al 2015, quando tornerà a competere in MotoGP. Lo farà con una moto inedita, mossa da un motore 4 cilindri in linea (per riallacciarsi alle moto di serie della Casa, ma il propulsore non c’entrerà nulla con quello delle Gixxer), pilotata da Randy De Puniet e Eugene Laverty, con una squadra capitanata da Davide Brivio. Lo sviluppo della moto, di cui in effetti ancora non si sa il nome ufficiale, è proseguito per tutto il 2013, con test su vari circuiti in tutto il mondo, a partire dalla pista prova Suzuki a Ryuyo (Giappone) e Motegi, per poi confrontarsi con le altre MotoGP a BarcellonaAlcanizBrno e Misano, nonché fare km sul tracciato mondiale del Mugello.

 

SARÀ UNA MOTOGP ACCESSIBILE

Sulla tecnica della nuova MotoGP si sa davvero poco (sospensioni Öhlins, freni Brembo, elettronica per ora Mitsubishi ma poi Magneti Marelli, come da regolamento) ma certamente non ambisce ad insidiare oggi i mostri sacri Honda e Yamaha, mentre il confronto con le CRT, quando c’è stato, è stato vinto (se non cronometricamente con tutte, almeno moralmente, data la novità del progetto). La Suzuki entrerà in MotoGP con l’intenzione di proporre una moto performante ma senza raggiungere gli eccessi delle attuali “factory”. L’idea è più vicina a quella delle nuove Open, piuttosto, le MotoGP accessibili by Honda, Yamaha e Ducati.

 

STORIA PER IMMAGINI

Della nuova moto di Hamamatsu per il Motomondiale abbiamo già parlato, ve l’abbiamo anche già mostrata in video e foto (qui la gallery), ma ora è direttamente la Casa a tornare sull’argomento, con una serie di video che raccontano lo sviluppo in vista del rush finale 2014, 12 mesi incandescenti in cui la moto deve terminare la preparazione per tornare in gara in un campionato in cui nessuno concede sconti (e la Ducati lo sa).

I video sono 4 e oggi vi proponiamo i primi 2. Il primo mostra, con riprese inedite e dietro le quinte, l’inizio della storia della moto, a marzo 2013, con i primi km tra i cordoli del tracciato Suzuki di Ryuyo guidata da Nobuatsu Aoki. Nell’episodio 2 ci si trasferisce a Motegi - aprile 2013 - dove la moto è pilotata anche da De Puniet e compare per la prima volta Davide Brivio in veste di Team Manager. Successivamente, con l’episodio 3, si va in Europa, a Barcellona e Aragon - giugno 2013 - dove viene svelata la livrea e si annuncia ufficialmente il ritorno alle gare. Infine, l’episodio 4 ci porta a Misano e al Mugello, ma propone anche una visita nel centro prova Suzuki di Ryuyo.

 

MARZO 2013: RYUYO, GIAPPONE

 

APRILE 2013: MOTEGI, GIAPPONE

I video di MOTOCICLISMO

Guarda tutti i video di MOTOCICLISMO >>

Tags

© RIPRODUZIONE RISERVATA