19 November 2011

Suzuki lascia la MotoGP. In SBK, perde Francis Batta

Luci e ombre sul futuro sportivo di Suzuki: la decisione di sospendere l’attività in MotoGP fino al 2014 e la perdita di Francis Batta, che si ritira in polemica, non fanno ben sperare

Suzuki lascia la motogp. in sbk, perde francis batta

 

A livello economico queste notizie non saranno certo alla portata della rottura con il colosso Volkswagen ma per gli appassionati rappresentano un momento triste. E non solo perché con l’uscita dalla MotoGP (“sospensione fino al 2014” dice la casa giapponese) non vedranno più le ombrelline Rizla, spesso simbolo del circus mondiale; la parte più triste della faccenda, infatti, è che la griglia di partenza nel 2012 sarà ancora più sguarnita. Una notizia, l’abbandono del Motomondiale, certamente attesa, visto che di sviluppo di una Suzuki 1.000 non se ne parlava proprio ma la comunicazione ufficiale è stata comunque una doccia fredda.

 

A questa si aggiunge l’uscita di scena di Francis Batta e del suo team Suzuki Alstare dal Mondiale Superbike. E, andandosene, il team manager usa parole piccate nei confronti dell’azienda: dopo fasi alterne e difficoltà crescenti, infatti, ha letto fra l’elenco dei team iscritti alla stagione 2012 il nome “Team Suzuki Crescent” di Paul Denning, grazie ad un accordo con Yoshimura. Con i colori del team correrà Leon Camier, per il momento unico pilota scritturato. 

I video di MOTOCICLISMO

Guarda tutti i video di MOTOCICLISMO >>

Tags

© RIPRODUZIONE RISERVATA