La GSX-R1000R si veste dei colori di Kenny Roberts Jr

Le livree racing della serie speciale GSX-R1000R Legend Edition celebrano i successi iridati dai piloti Suzuki nella classe regina del Motomondiale. Tra le colorazioni della serie speciale c’è quella blu e gialla di Kenny Roberts Jr, Campione del Mondo della Classe 500 nell’anno 2000

1/4

Kenny Roberts Jr 2000

1 di 3

Kenny Roberts Jr fu l’ultimo pilota Suzuki a diventare Campione del Mondo prima di Rins. Accadde nel 2000, una, delle sette colorazioni speciali che celebrano i piloti Suzuki entrati nella storia è proprio quella blu e gialla. Tra coloro che si sono laureati campioni del mondo su Suzuki, Kenny Roberts Jr è forse quello rimasto nel corso degli anni più lontano dai riflettori. L’americano è un pilota vecchio stampo, uno che ha sempre preferito l’ombra alle luci della ribalta, a parlare di sé erano le cronache sportive più che quelle mondane e non ha mai cercato di diventare un personaggio pubblico. Con impegno e dedizione Kenny Roberts Jr ha dimostrato di essere arrivato sulla scena iridata per meriti propri e non per il blasone del padre, battendo più volte sul campo i miti delle due ruote.

Dopo il secondo posto colto nel 1999 sempre in sella alla Suzuki RGV Γ 500, Kenny Roberts Jr si laureò Campione del Mondo nel 2000 lasciando alle sue spalle due campioni, Valentino Rossi e Max Biaggi. A dare particolare valore al successo di Kenny Roberts Jr furono le 5 gare delle sedici prove in calendario svolte in condizioni avverse che hanno fatto emergere la sua capacità nel gestire l’esuberanza delle 500 a due tempi in condizioni di aderenza precaria. Roberts Jr si dimostrò consistente e regolare, cogliendo ben quattro successi nei gran premi di Malesia, Spagna, Catalogna e del Pacifico e finendo sul podio in altre cinque occasioni. Solo in Olanda non arrivò al traguardo, mentre nelle restanti gare si posizionò comunque sempre nei primi sette posti.

1/7

Suzuki GSX-R1000R Legend Edition 2021 - Kevin Schwantz

I video di MOTOCICLISMO

Guarda tutti i video di MOTOCICLISMO >>
© RIPRODUZIONE RISERVATA
Ultimi articoli