Suzuki e-Let’s

La Casa di Hamamatsu presenta uno scooter elettrico, caratterizzato dalla batteria removibile e ricaricabile attraverso una presa domestica. Offre un’autonomia dichiarata di 30 km e nella versione e-Let’s W è fornito con una batteria di ricambio, per raddoppiare l’autonomia di marcia.

Suzuki e-let’s

Milano E-Let’s è la proposta con cui Suzuki entra nel segmento degli scooter elettrici. Per il momento è destinato al mercato giapponese. Ha la batteria agli ioni dilitio estraibile ed è equiparato ad uno scooter di 50 cc (ciclomotore). È progettato sulla base del modello a benzina Let's4 Basket. Il motore elettrico trasmette la trazione alla ruota posteriore, che è dotata di un sistema di recupero di energia, in fase di frenata, per ricaricare la batteria. Il telaio dell’e-Let’s pesa 2 kg in meno rispetto a quello del modello equipaggiato con il tradizionale motore termico. La batteria è controllata e gestita da una centralina elettronica. Il fatto che sia removibile consente di trasportarla in qualsiasi luogo in cui sia presente una comune presa domestica, per ricaricarla. Secondo i dati dichiarati, la batteria consente un’autonomia di circa 30 km (assumendo una velocità di 30 km/h su strade pianeggianti). Il vano sottosella può contenere il caricabatteria o la batteria di ricambio, che è fornita di serie sulla versione e-Let’s W. Non si hanno notizie del prezzo e sull’eventuale arrivo in Europa, che non sembra affatto escludibile.

I video di MOTOCICLISMO

Guarda tutti i video di MOTOCICLISMO >>

Tags

© RIPRODUZIONE RISERVATA