di Beppe Cucco - 23 dicembre 2018

Jane Motorcycles mette a dieta la Suzuki DR-Z400SM

I customizzatori americani di Jane Motorcycles hanno trasformato una Suzuki DR-Z400SM in una moto di taglia ultra slim adatta alla giungla urbana
  • Salva
  • Condividi
  • 1/11 Suzuki DR-Z400SM special by Jane Motorcycles

    Muoversi in sella ad una moto in una città come New York significa aver a che fare ogni istante con strade strette, grandi buche e taxisti furiosi. Per aumentare le vostre chance di sopravvivere avrete bisogno di una moto piccola, snella e compatta, tipo un'agile supermotard per intenderci. Aggiungendo un pizzico di stile alle qualità appenda descritte i customizzatori americani di Jane Motorcycles hanno dato vita a una special, su base Suzuki DR-Z400SM del 2015, adatta alla giungla urbana di New York.

    I ragazzi di Jane Moto hanno collaborato con l'officina Brooklyn Moto per la realizzazione di questa special. Il progetto è iniziato da un bozzetto tracciato a mano, prima di passare alla progettazione al pc. Una volta decise le linee, e spogliata completamente la moto, hanno iniziato a realizzare le nuove sovrastrutture, partendo dal serbatoio del carburante. Per realizzarlo, i customizzatori hanno modellato una speciale schiuma e poi costruito la struttura finale in alluminio sopra di essa. La sua forma presenta delle importanti rientranze ai lati, realizzate per ospitare comodamente la gambe del pilota. Il serbatoio contiene circa 7,5 litri di benzina; pochi, ma questa special nasce solo per essere usata in città e non per viaggiare.

    Nella parte posteriore della moto troviamo un nuovo telaietto posteriore, più corto, e una nuova sella, pensata per sedersi più indietro rispetto alla moto di serie. La nuova seduta è realizzata a mano in pelle di bovino e alloggiata sopra ad una struttura realizzata ad hoc.

    L'airbox è stato rimosso, troviamo ora un filtro K&N, e il terminale di scarico di serie è stato sostituito con uno nuovo realizzato su misura in acciaio inossidabile rivestito in materiale ceramico nero e nascosto sotto al rastremato codino. È vero, il motore monocilindrico della DR-400Z non è di certo un mostro di potenza, ma i suoi 40 CV sono più che sufficienti per questa special, che con il pieno pesa solo 145 kg. L'impianto elettrico è stato completamente rifatto, con l'obiettivo di nascondere tutti i cavi dalla vista, e sfrutta ora una nuova e più compatta batteria al litio nascosta sotto alla sella.

    Tante le modifiche anche nella parte anteriore della moto, dove troviamo un grande faro tondo da 8" e una nuova strumentazione minimalista, composta da un piccolo tachimetro digitale affiancato dalle spie di servizio. Il grande parafango anteriore lascia ora il posto ad una piccola piastra di alluminio posta in alto, appena sotto al faro. Troviamo poi numerosi accessori Rizoma, come i riser, il manubrio, le frecce, i serbatoi del liquido freno... Minimale anche la livrea, in due tonalità di grigio a contrasto con i cerchi oro a raggi da 17".

    © RIPRODUZIONE RISERVATA