SPECIALE SALONE EICMA 2021
Tutte le novità Casa per Casa

Supersport Imola: vittoria di Sofuoglu dopo l’ennesima bandiera rossa

Lowes per una volta non domina e i successo va al suo rivale n° 1. Comunque Sam arriva 2° e trova lo stesso il modo di farsi notare per la rimonta dopo il restart a seguito di bandiera rossa. Zanetti 4°, sportellate tra Scassa e Antonelli per il 6° posto

Supersport imola: vittoria di sofuoglu dopo l’ennesima bandiera rossa

Alla partenza scatta come al solito benissimo Lowes che sembra destinato all’ennesima gara in solitaria. Pronti-via ed è subito bagarre: contatto tra Scassa e Zanetti con quest'ultimo innocente e quasi centrato dal toscano che cercava di portarsi il più a sinistra possibile. Niente dolo in questo episodio, i due si spiegheranno e la direzione gara darà a Luca solo un “cartellino giallo”. 

Dietro a Lowes si danno battaglia Sofuoglu, Russo, Leonov, Scassa, Zanetti e Van der Mark, sebbene siano Lowes e Sofuoglu a martellare i tempi migliori. Rompe il ghiaccio Sofuoglu che passa Lowes, mentre Scassa e Russo si lanciano in un duello tutto italiano.

 

BANDIERA ROSSA: SECONDE OCCASIONI

Problemi tecnici Honda CBR600RR di Valentin Debise, chiamato ad Imola in sostituzione di Gabor Talmacsi: olio in pista anche in traiettoria, nonostante il pilota si sia allontanato tempestivamente. A pagarne le conseguenze sono Van Der Mark e Scassa che finiscono fuori, così si decide per la bandiera rossa e la ripartenza della gara ridotta a 14 giri che si annunciano tiratissimi. Ripulito il tratto coinvolto, al secondo spegnimento del semaforo a scattare davvero bene è Kenan Sofuoglu, non male nemmeno il nostro Russo e Leonov. Scassa rimane vicino ai primi e Foret, che nella prima mini-gara era scomparso, stavolta parte bene. Male invece Lowes, che rimane imbottigliato in settima posizione.

 

DUELLO SCASSA-ANTONELLI E SOFUOGLU NON SI PRENDE

Con il passare della gara la situazione cambia per Riccardo Russo, arretrato in decima posizione e in seguito costretto al ritiro dopo un dritto. Certamente si aspettava altro da questa gara il talentuoso pilota di Maddaloni. Davanti a tutti c'è ancora Sofuoglu che, con Lowes in affanno, potrebbe marciare verso una vittoria che manca dalla prima gara a Phillip Island, con conseguente accorciamento della distanza che lo separa dal britannico in classifica generale. Mentre Van der Mark, Coghlan e Zanetti ricuciono il distacco dal duo di testa, Scassa è 7° e ha trovato un valido avversario in Antonelli. Tra i due i duelli si fanno anche fin troppo  aspri, soprattutto Antonelli esagera coi… gomiti e si prende troppi rischi per riuscire a passare il toscano numero 9. Il tutto viene ancor più alimentato dall’uscita di scena di Coghlan (scivolata) che regala ai due italiani una posizione in più per cui lottare.

 

VINCE KENAN, MA UN GRANDE LOWES ARRIVA 2°

La gara sta per cambiare aspetto. Sofuoglu è ancora primo ma il giro veloce di Lowes (1'51.607) fa vacillare la seconda posizione di Leonov. Il Russo non molla e tenta di arginare la furia del compagno di team britannico, ma il leader del campionato sta facendo una rimonta inesorabile dopo qualche giro di… assestamento. L'ultimo giro ha i riflettori puntati su questa coppia, ormai Sofuoglu può concludere una gara che ha dominato con tranquillità. Lowes dovrà invece tentare il tutto per tutto su Leonov che vuole presentarsi alla gara di casa (il prossimo round è in Russia, il 21 luglio), con un secondo posto in carniere. Ma non c’è nulla da fare: all'ultima curva il russo viene beffato dal poleman, che riesce a coronare una rimonta pazzesca con il secondo gradino del podio. Dietro arriva Zanetti che precede il compagno di team VD Mark. Nel duello Scassa-Antonelli la spunta il toscano, che si aggiudica la 6° posizione, mentre completano la top 10 Marino, Baldolini e Morais.

Fuori di nuovo Foret che perde significativi punti in classifica generale, benissimo invece Sofuoglu che recupera quel che può su un Lowes che non avrà vinto ma ha limitato alla grande i danni con una gara comunque da urlo.

 

Mondiale Supersport 2013 – Imola: classifica gara

1. Kenan Sofuoglu(MAHI Racing Team India)Kawasaki ZX-6R26'11.297

2. Sam Lowes(Yakhnich Motorsport)Yamaha YZF R626'15.254

3. Vladimir Leonov(Yakhnich Motorsport)Yamaha YZF R626'15.706

4. Lorenzo Zanetti (Pata Honda World Supersport) Honda CBR600RR 26'17.732

5. Michael Vd Mark (Pata Honda World Supersport) Honda CBR600RR 26'21.264

6. Luca Scassa (Kawasaki Intermoto Ponyexpres) Kawasaki ZX-6R 26'24.734

7. Andrea Antonelli (Team Goeleven) Kawasaki ZX-6R 26'25.409

8. Florian Marino (Kawasaki Intermoto Ponyexpres) Kawasaki ZX-6R 26'39.491

9. Alex Baldolini (Suriano Racing Team) Suzuki GSX-R600 26'40.315

10. Sheridan Morais (PTR Honda) Honda CBR600RR 26'40.434

11. Raffaele De Rosa (Team Lorini) Honda CBR600RR 26'40.889

12. Fabien Foret (MAHI Racing Team India) Kawasaki ZX-6R 26'41.060

13. Jack Kennedy (Rivamoto) Honda CBR600RR 26'41.254

14. Roberto Rolfo (ParkinGo MV Agusta Corse) MV Agusta F3 675 26'42.128

15. Fabio Menghi (VFT Racing) Yamaha YZF R6 26'51.199

18. Massimo Roccoli (Team Pata by Martini) Yamaha YZF R6 27'10.825

 

Mondiale Supersport 2013: classifica Generale

1.  Sam Lowes 140 (Yamaha)

2.  Kenan Sofuoglu 106 (Kawasaki)

3.  Fabien Foret 85 (Kawasaki)

4.  Michael Vd Mark 73 (Honda)

5.  Lorenzo Zanetti 68 (Honda)

6.  Luca Scassa 63 (Kawasaki)

7.  Andrea Antonelli 55 (Kawasaki)

8.  Jack Kennedy 47 (Honda)

9.  Vladimir Leonov 42 (Yamaha)

10.  Roberto Rolfo 40 (MV Agusta)

11.  Florian Marino 39 (Kawasaki)

12.  Sheridan Morais 36 (Honda)

13.  Riccardo Russo 28 (Kawasaki)

14.  Kev Coghlan 22 (Kawasaki)

15.  Vladimir Ivanov 18 (Kawasaki)

16.  Massimo Roccoli 18 (Yamaha)

17.  Alex Baldolini 17 (Suzuki)

18.  Luca Marconi 17 (Honda)

19.  Raffaele De Rosa16 (Honda)

25.  Roberto Tamburini 4 (Suzuki)

26.  Fabio Menghi 3 (Yamaha)

I video di MOTOCICLISMO

Guarda tutti i video di MOTOCICLISMO >>
© RIPRODUZIONE RISERVATA