18 October 2013

Supersport e Superstock Jerez: i risultati delle Q1

In SS Lowes vuole chiudere in bellezza e stampa il miglior tempo davanti a Leonov e Sofuoglu. C’è però tanta Italia in rimonta. In STK 1000 Guarnoni comanda su Reiterberger e Canepa mentre sulle 600 Gamarino precede Coveña e Nocco

Supersport e superstock jerez: i risultati delle q1

Nell’abbuffata di gare di questo weekend, oltre ai colleghi della Superbike (orari TV) e del Motomondiale a Phillip Island (orari TV) scendono in pista a Jerez le classi minori delle derivate di serie. In questo ultimo appuntamento non dimenticatevi di giocare a FantaMOTOCICLISMO, il nostro gioco che vi permette di diventare tester di Motociclismo per un giorno. Non esitate e cliccate sul pulsante arancione qui sotto per iniziare.



ULTIMI GIRI PER LOWES
In Supersport Sam Lowes vuole chiudere in bellezza, prima di salutare tutti e passare in Moto2. Il fenomeno inglese, dopo aver agguantato il titolo mondiale, non è ancora sazio e parte subito al top a Jerez andando a stampare un ottimo 1’44”043 che regola il compagno di squadra Vladimir Leonov a due decimi di distanza. Dietro alle due Yamaha un lampo verde, quello della Kawasaki guidata da Kenan Sofuoglu, attardato di oltre mezzo secondo. Appena fuori il podio virtuale troviamo tanta Italia con la quarta posizione di Lorenzo Zanetti seguito da Roberto Rolfo sulla MV Agusta F3 e Massimo Roccoli. La settima posizione di Michael van der Mark interrompe un “filotto” tutto tricolore, relegando Roberto Tamburini in ottava piazza.

Mondiale Supersport 2013 – Jerez: qualifiche 1
1. Sam Lowes (Yakhnich Motorsport) Yamaha YZF R6 1'44.043

2. Vladimir Leonov (Yakhnich Motorsport) Yamaha YZF R6 1'44.269

3. Kenan Sofuoglu (MAHI Racing Team India) Kawasaki ZX-6R 1'44.549

4. Lorenzo Zanetti (Pata Honda World Supersport) Honda CBR600RR 1'44.701

5. Roberto Rolfo (ParkinGo MV Agusta Corse) MV Agusta F3 675 1'44.780

6. Massimo Roccoli (Team Pata by Martini) Yamaha YZF R6 1'44.907

7. Michael Vd Mark (Pata Honda World Supersport) Honda CBR600RR 1'44.930

8. Roberto Tamburini (Team Lorini) Honda CBR600RR 1'44.965

9. Danny Webb (PTR Honda) Honda CBR600RR 1'44.973

10. Kev Coghlan (Kawasaki DMC-Lorenzini Team) Kawasaki ZX-6R 1'45.093

11. Christian Iddon (ParkinGo MV Agusta Corse) MV Agusta F3 675 1'45.211

12. David Salom (Kawasaki Intermoto Ponyexpres) Kawasaki ZX-6R 1'45.255

13. Sheridan Morais (Team Goeleven) Kawasaki ZX-6R 1'45.291

14. Mathew Scholtz (Suriano Racing Team) Suzuki GSX-R600 1'45.315

15. Jack Kennedy (Rivamoto) Honda CBR600RR 1'45.425

16. Raffaele De Rosa (Team Lorini) Honda CBR600RR 1'45.444

17. Riccardo Russo (Puccetti Racing Kawasaki) Kawasaki ZX-6R 1'45.544

20. Alex Baldolini (Suriano Racing Team) Suzuki GSX-R600 1'45.927

23. Marco Faccani (Evan Bros R. by S.M.A. Honda I) Honda CBR600RR 1'46.479

24. Luca Marconi (PTR Honda) Honda CBR600RR 1'46.980

LOTTA AL SECONDO POSTO

Passando sulle 1000 cc in versione Superstock, anche qui il titolo è già stato assegnato due domeniche fa e, con l’assenza del neo campione in carica Sylvain Barrier, promosso alla Superbike come wild card, c’è spazio per i rivali. Tra questi, il connazionale Jeremy Guarnoni che, con 1’45”456, lancia chiari segnali agli inseguitori. Già, perché se è vero che la corsa al campionato è terminata, c’è ancora da giocarsi il secondo posto. I due avversari diretti di Guarnoni sono il nostro Niccolò Canepa, terzo e Leandro Mercado, oggi solo sesto. Il genovese è autore di una buona qualifica, beffato solo sul finale da Markus Reiterberger. Dietro a loro, in quarta posizione, troviamo Lorenzo Savadori a 416 millesimi dalla vetta.

Coppa FIM STK 1000 2013 – Jerez: qualifiche 1
1. Jeremy Guarnoni (MRS Kawasaki) Kawasaki ZX-10R 1'45.456

2. Markus Reiterberger (BMW Motorrad GoldBet STK) BMW S1000 RR HP4 1'45.605

3. Niccolò Canepa (Barni Racing Team) Ducati 1199 Panigale 1'45.719

4. Lorenzo Savadori (Team Pedercini) Kawasaki ZX-10R 1'45.872

5. Romain Lanusse (Team MRS Kawasaki) Kawasaki ZX-10R 1'45.937

6. Leandro Mercado (Team Pedercini) Kawasaki ZX-10R 1'46.342

7. Christophe Ponsson (MRS Kawasaki) Kawasaki ZX-10R 1'46.492

8. Marco Bussolotti (Rider Promotion by T.Trasimeno) BMW S1000 RR 1'46.559

9. Ondrej Jezek (SK Energy - Fany Gastro) Ducati 1199 Panigale 1'46.565

10. Kevin Calia (Barni Racing Team) Ducati 1199 Panigale 1'46.575

11. Greg Gildenhuys (BMW Motorrad GoldBet STK) BMW S1000 RR HP4 1'46.878

12. Alessandro Andreozzi (Pedercini Team) Kawasaki ZX-10R 1'46.974

13. Simone Grotzkyj G. (Pedercini Racing Team) Kawasaki ZX-10R 1'47.521

14. Fabio Massei (EAB Ten Kate Junior Team) Honda CBR1000RR 1'47.746

15. Marc Moser (Triple M by Ducati  Frankfurt) Ducati 1199 Panigale 1'47.776

22. Alberto Butti (Team Goeleven) Kawasaki ZX-10R 1'48.907

27. Federico Dittadi (Pedercini Team) Kawasaki ZX-10R 1'51.634

VOLATA A QUATTRO

Con quattro piloti in corsa per il titolo, la Superstock 600 si appresta a chiudere un campionato davvero tirato fino all’ultima gara. Se poi di questi piloti, tre sono italiani, la sfida si fa ancora più interessante. Dei quattro giovani cavalieri, Bastien Chesaux, Franco Morbidelli, Alessandro Nocco e Christian Gamarino, è proprio quest’ultimo il primo a dare fuoco alle polveri grazie alla pole provvisoria in 1’47”432. Dietro di lui, attardato di un solo decimo, Tony Coveña e il rivale Nocco che termina il turno con una innocua scivolata. Morbidelli chiude più attardato, in quinta posizione, dietro alla sorpresa Kyle Smith. Chesaux sembra il meno in forma di questo poker lanciato verso il titolo: per l’elvetico solo una nona posizione a quasi 9 decimi dalla vetta.

Appuntamento a domani con le qualifiche e la gara della STK 600 (orari TV).

Europeo STK 600 2013 – Jerez: qualifiche 1
1. Christian Gamarino (Team Goeleven) Kawasaki ZX-6R 1'47.432

2. Tony Coveña (Nito Racing) Kawasaki ZX-6R 1'47.537

3. Alessandro Nocco (San Carlo Team Italia) Kawasaki ZX-6R 1'47.563

4. Kyle Smith (Agro-On Racedays Honda) Honda CBR600RR 1'47.572

5. Franco Morbidelli (San Carlo Team Italia) Kawasaki ZX-6R 1'47.742

6. Jan Buhn (AGR Racing Team) Yamaha YZF R6 1'48.124

7. Marco Nekvasil (Lexware-Skm by Knobi.at) Yamaha YZF R6 1'48.174

8. Robin Mulhauser (MTM-MVR Racing) Yamaha YZF R6 1'48.191

9. Bastien Chesaux (EAB Ten Kate Junior Team) Honda CBR600RR 1'48.327

10. Gauthier Duwelz (MTM-MVR Racing Team) Yamaha YZF R6 1'48.500

11. Andrea Tucci (Tucci Racing Team) Honda CBR600RR 1'48.508

12. Stefano Casalotti (VFT Racing) Yamaha YZF R6 1'48.563

13. Dakota Mamola (Yakhnich Motorsport) Yamaha YZF R6 1'48.692

14. Federico D'Annunzio (PATA by Martini Team) Yamaha YZF R6 1'48.891

15. Niki Tuuli (Niki Tuuli Racing) Yamaha YZF R6 1'49.110

17. Riccardo Cecchini (Team Lorini) Honda CBR600RR 1'49.291

18. Simone Pellegrini (Trasimeno Team) Yamaha YZF R6 1'49.372

19. Luca Vitali (Suriano Racing Team) Suzuki GSX-R600 1'49.374

24. Nicola Jr. Morrentino (Team Trasimeno) Yamaha YZF R6 1'50.243

25. Luca Salvadori (PATA by Martini Team) Yamaha YZF R6 1'50.410

28. Thomas Cicco (PATA by Martini Team) Yamaha YZF R6 1'52.481

I video di MOTOCICLISMO

Guarda tutti i video di MOTOCICLISMO >>
© RIPRODUZIONE RISERVATA