SPECIALE SALONE EICMA 2018
Tutte le novità Casa per Casa
di Giorgio Sala - 14 September 2018

Anthony West è stato sospeso per doping

Il pilota australiano, dopo l'ultima gara di Misano della Supersport 600, è stato preso a campione per un esame delle urine. Dopo essere risultato positivo a una sostanza dopante, West è stato sospeso dalle competizioni. Si tratta della seconda volta nella sua carriera
  • Salva
  • Condividi
  • 1/9 Anthony West

    La FIM ha sospeso con effetto immediato Anthony West. Il pilota australiano è risultato positivo a un test delle urine effettuato l’8 luglio 2018, in seguito alla gara del Mondiale Supersport 600 tenutasi a Misano. Nel campione, analizzato da un laboratorio di Colonia (Germania) accreditato dall’Agenzia Mondiale Anti Doping (WADA), sono state trovate tracce di un prodotto stimolante appartenente alla Sezione 6 della lista di sostanze proibite dalla FIM. West ha il diritto di richiedere delle nuove analisi sul campione B.

    Non è la prima volta che Anthony West risulta positivo ad un esame antidoping. Nel 2013 infatti è stato trovato positivo ad una sostanza dopante: in seguito, gli sono stati cancellati tutti i risultati ottenuti tra il 20 maggio 2012 ed il 19 ottobre 2013 (periodo in cui correva nel Mondiale Moto2). Nel Mondiale delle Derivate di Serie c’è già stato un episodio di squalifica per doping, che aveva sicuramente fatto più scalpore. In Superbike, nel 2000, Noriyuki Haga era stato squalificato dall'anti-doping. In quell’occasione la sospensione di un mese dalle corse aveva di fatto consegnato il Mondiale a Colin Edwards.

    © RIPRODUZIONE RISERVATA
    Le ultime news