09 March 2013

SuperEnduro: Blazusiak mondiale per la quarta volta

Al Parc des Expositions di Tours grande spettacolo e tutto esaurito per l'ultima prova del Mondiale SuperEnduro. Come da pronostico, vittoria e titolo per Taddy Blazusiak

Superenduro: blazusiak mondiale per la quarta volta

Un’introduzione degna del più grande show americano e uno spettacolo di freestyle hanno dato il via alla notte che ha incoronato per la quarta volta consecutiva Taddy Blazusiak campione del mondo e re del SuperEnduro. Nella stessa serata è stato assegnato anche il titolo mondiale Junior SuperEnduro, andato all'inglese Danny McCanney grazie ad un 3° e 2° posto nelle due finali. Grande impresa per il nostro Giacomo Redondi vincitore di una finale. Infine, per la prima volta nel SuperEnduro, si è disputata una gara femminile, vinta dalla spagnola Laia Sanz, dimostrandosi per l'ennesima volta la regina degli sport motoristici.

DAL TRIAL AL SUPERENDURO
Blazusiak (KTM Factory Enduro), prima di diventare il più pilota più vittorioso di sempre nell’enduro indoor, è stato un campione nel trial, con un titolo europeo nel suo palmares. Forse è questa la caratteristica che rende unico Taddy, nessuno infatti è abile quanto lui nel superare gli ostacoli artificiali che si trovano nel SuperEnduro. Con la moto può fare quello che vuole (cliccate qui per vedere le sue incredibili acrobazie) come se fosse parte del suo corpo. Taddy vanta inoltre vittorie nelle gare di enduro estremo più importanti al mondo come Erzberg Rodeo, Hell’s Gate, Last Man Standing, medaglie d’oro agli X-Games e tre titoli AMA Endurocross.

"E 'incredibile! Dopo il mio infortunio prima del GP di Polonia, ho avuto solo 3 mesi per lavorare duro, soffrire e tornare al meglio per combattere per il titolo quarto mondo” ha ammesso un Blazusiak soddisfatto. "E questa sera gli spettatori sono stati davvero incredibili e mi ha aiutato molto!"

CLASSIFICA FINALE SUPERENDURO 2013
1. Taddy BLAZUSIAK
2. David KNIGHT
3. Jonny WALKER

I video di MOTOCICLISMO

Guarda tutti i video di MOTOCICLISMO >>
© RIPRODUZIONE RISERVATA