SBK: test di Misano con un Sykes da record (e Davies ancora a terra)

SBK 2016 a Misano: dopole gare del Mondiale, i protagonisti della Superbike sono rimasti in Romagna per una giornata di test ufficiali. Nuove gomme e nuovi componenti tecnici, con una costante: una Kawasaki davanti a tutti. Ecco com'è andata 
 

Dopo la gara, tutti al lavoro!

Dopo la doppietta di Jonathan Rea ottenuta al Misano World Circuit (e il rinnovo di contratto col Kawasaki Racing Team da parte del suo compagno di squadra, Tom Sykes), il circus della WorldSBK è rimasto sul tracciato Romagnolo anche il lunedì post gare, per una giornata di test collettivi. Dopo l'acquazzone che ha caratterizzato la notte di domenica, i piloti sono arrivati sul tracciato lunedì mattina trovando molte macchie umide. Ciò nonostante il lavoro dei team è continuato senza nessuna complicazione, aiutato altresì da una giornata soleggiata che, nel pomeriggio, ha alzato le temperature sopra i 20°. Infatti, nelle ultime tornate Tom Sykes ha dettato il passo, grazie al crono di 1'34"674, più veloce del miglior tempo in gara. Separato da poco meno un decimo c'è il solito Jonathan Rea. Ogni pilota ha avuto modo di provare diverse novità, sia tecniche sia sull'elettronica, ma il comune denominatore di questi test si chiama Pirelli: il fornitore unico ha portato diverse soluzioni per il posteriore e ha ricevuto feedback positivi per una mescola in particolare. Tra le novità, sottolineamo che Niccolò Canepa ha preso parte ai test insieme ad Alex Lowes, mentre in casa Althea al posto di Markus Reiterberger, che in Gara 2 ha riportato una frattura della 12esima vertebra toracica e salterà le gare di Laguna Seca, c'era Raffaele De Rosa, alfiere di Genesio Bevilacqua in Superstock e autore di una gara che farà discutere ancora per molto.

Il prossimo appuntamento per la WorldSBK è Laguna Seca, l'8-9-10 luglio prossimi, mentre ricordiamo che la Supersport e la Superstock ritorneranno il 16-17-18 Settembre per la gara al Lausitzring.

Di seguito, le dichiarazioni dei principali protagonisti dei test di lunedì

KAWASAKI RACING TEAM

Tom Sykes: “Il test è andato bene e sono un po’ triste se ripenso alla gara di ieri, perché oggi abbiamo fatto degli ottimi risultati! È stato così difficile entrare nell’ottica dei test dopo la gara nel weekend, quindi abbiamo iniziato valutando alcune cose con Showa e Kawasaki, ed i risultati sono stati fantastici. Sono molto contento con il nostro ritmo, specialmente dopo una lunga distanza, ed è migliore di quello fatto registrare durante il weekend. Ero contento quando il sole è comparso nel pomeriggio. Abbiamo fatto più di 70 giri e abbiamo ottenuto informazioni importanti perché abbiamo lavorato su moltissimi aspetti della moto. Sono contento che abbiamo fatto miglioramenti proprio dove era necessario”

Jonathan Rea: “Un test positivo, avevamo una lunga lista di cose da testare e le abbiamo fatte tutte. Abbiamo provato molte novità, la prima della lista erano le nuove gomme posteriore Pirelli. Abbiamo dato uno sguardo ai tempi, valutato tutte le opzioni, e scoperto che una di esse era molto interessante. È buono che le stiano sviluppando. Dopodiché, siamo andati avanti con altre cose e avevamo alcune cose da testare per il cambio, i freni e altre cose con Showa. Dal punto di vista dell’elettronica, abbiamo continuato a lavorare con alcune idee che ci sono venute nei test a Jerez. Abbiamo provato un nuovo forcellone verso fine giornata e abbiamo testato tutto quello che andava provato. Questo era un test valutativo, e siamo stati in grado di avere comunque un buon ritmo. Ogni singolo giro è stato costante”

TEAM ARUBA.IT - DUCATI

Davide Giugliano: “È sempre interessante provare, soprattutto quando si ha la possibilità di esplorare soluzioni diverse da quelle utilizzate in gara. Pirelli ha portato diverse novità sia per quanto riguarda l’anteriore che il posteriore, ed abbiamo raccolto dati interessanti per lo sviluppo. Abbiamo fatto un ulteriore passo avanti e ci presenteremo a Laguna Seca, una pista che non amo dopo l’infortunio patito lì lo scorso anno, con l’obiettivo di cancellare i brutti ricordi e lottare al vertice
 
Chaz Davies: “Oggi abbiamo utilizzato una configurazione diversa da quella della gara. Ci siamo focalizzati soprattutto sull’anteriore, dove ci restano alcune soluzioni da esplorare, e sul carattere del motore, dove abbiamo ancora margini di miglioramento. Le nuove soluzioni di pneumatici ci hanno dato un buon feedback e, cosa più importante, il polso destro non mi ha dato particolari problemi, sono riuscito a guidare senza troppi fastidi e contiamo di essere al 100% e riscattarci a Laguna Seca

TEAM PATA YAMAHA

Alex Lowes: “Una buona giornata di test a Misano, considerati i 64 giri che ho completato. È leggermente frustrante il fatto di non poter fare tanti giri quanti vorrei. Abbiamo terminato con buone condizioni meteo oggi pomeriggio, ma al mattino ero seccato perché non ho potuto lavorare tanto, ma quello che abbiamo fatto è stato positivo. Abbiamo testato diverse componenti delle sospensioni, diversa elettronica e a fine giornata abbiamo fatto messo insieme un miglior set up, quindi sento che abbiamo fatto un passo in avanti rispetto al weekend di gara. Non vedo l’ora di Laguna e speriamo di migliorare ancora di più!”  

​Niccolò Canepa: “Sono molto contento di oggi e del weekend in generale, specialmente per i test di oggi perché abbiamo provato molte cose e migliorato la moto in molti aspetti, inclusa l’elettronica, il telaio e il confort di guida. Per me era essenziale fare un test, ma onestamente devo dire che sono un po’ stanco dato che degli scorsi 13 giorni, 12 li ho passati in pista, quindi adesso è arrivato il momento di rilassarmi un pochino! Sono contento e voglio ringraziare Yamaha e il team per questa opportunità, è stato molto importante e l’ho apprezzato molto!”

TEAM TEN KATE HONDA

Michael Van Der Mark: “È stata una giornata positiva. Abbiamo valutato molte cose senza dare troppo conto al tempo sul giro. È stato anche positivo il fatto di poter tornare in pista subito dopo il weekend di gara. Verso la fine della giornata, siamo tornati sul set up di gara e abbiamo fatto alcuni ritocchi alle sospensioni, alla forcella anteriore e i miei tempi sono migliorati giro dopo giro. Abbiamo finito la giornata alla grande e il mio passo era competitivo, quindi adesso abbiamo un’idea molto più chiara del nostro pacchetto per Laguna Seca

Nicky Hayden: “Abbiamo iniziato la giornata con la pista umida e abbiamo usato il nostro tempo per provare alcuni miglioramenti al software, in sostanza un giro in pista e poi subito ai box. Tutto sembrava andare per il verso giusto. Durante la giornata abbiamo provato una varietà di cose, incluse le regolazioni alle sospensioni anteriori, in vista della seconda metà della stagione. Abbiamo avuto qualche miglioramento ma abbiamo trovato qualche ostacolo, il che è normale nei test. Speravo di aver fatto un grande passo in avanti, ma non è stato così perché i miei tempi sul giro erano simili a quelli che ho fatto registrare ad inizio mese. Prima di pranzo ho avuto modo di provare le nuove gomme Pirelli, con riscontri positivi. Devo dire che sono sorpreso per lo sforzo che ci mettono anche se sono l’unico fornitore della categoria. Gli abbiamo fornito tanti dati sui quali lavorare e speriamo possano metterli tutti assieme per Laguna Seca

ALTHEA BMW RACING TEAM

Jordi Torres: “Oggi è andata abbastanza bene. Abbiamo fatto delle prove sulla parte elettronica, lavorando sui sistemi di traction control ed anti-wheelie, e anche le prove delle nuove gomme, alcune delle quali hanno funzionato meglio ed altre un po’ meno bene. Ad un certo punto ho fatto una piccola scivolata alla curva 4, ma niente di grave, una caduta a bassa velocita. L’importante è che a fine giornata possiamo dire che abbiamo preso più confidenza con la moto ed abbiamo capito come si comporta con le diverse gomme testate all’anteriore. Abbiamo fatto un buon lavoro e mi sento ben preparato per il prossimo round di Laguna Seca”

Raffaele De Rosa: “Sono contento di come abbiamo lavorato oggi. Mi sono ripreso dopo quello che è successo ieri e abbiamo potuto lavorare bene. Ho girato con la Superbike, per poter prendere confidenza con la moto in preparazione per Laguna. Sono felice di avere l’opportunità di correre in America, ma mi dispiace molto per Markus e spero che ritorni presto. Non sono mai andato a Laguna, ma so che è una pista spettacolare e sarà un’esperienza che mi può fare solo bene. Ringrazio Genesio per avermi offerto questa grande possibilità”

SUPERBIKE, TEST 20 GIUGNO 2016: CLASSIFICA TEMPI

POSIZIONE  PILOTA  NAZIONE  MOTO  TEMPO
1  Tom Sykes  GBR  Kawasaki ZX-10R  1’34”674s 
2  Jonathan Rea  GBR  Kawasaki ZX-10R  1’34”777s 
3  Davide Giugliano  ITA Ducati 1199R  1’34”895s 
4  Leon Camier  GBR  MV Agusta F4 RR  1’35”336s 
5  Jordi Torres  ESP  BMW S1000RR  1’35”337s 
6  Chaz Davies  GBR  Ducati 1199R  1’35”385s 
7  Michael van der Mark  NED  Honda CBR1000RR SP  1’35”430s 
8  Alex Lowes  GBR  Yamaha YZF-R1  1’35”468s 
9  Lorenzo Savadori  ITA  Aprilia RSV4  1’35”555s 
10  Nicky Hayden  USA  Honda CBR1000RR SP  1’35”565s 
11  Niccolo Canepa  ITA  Yamaha YZF-R1  1’35”746s 
12  Raffaele De Rosa ITA  BMW S1000RR 1’35”883s 
13  Josh Brookes  AUS  BMW S1000RR  1’36”042s 
14  Alex de Angelis  RSM  Aprilia RSV4  1’36”115s 
15  Anthony West  FRA  Kawasaki ZX-10R  1’36”447s 
16  Roman Ramos  ESP  Kawasaki ZX-10R  1’36”512s 
17  Karel Abraham  CZE  BMW S1000RR  1’36”522s 
18  Saeed al Sulaiti  QAT  Kawasaki ZX-10R  1’37”392s 
19  Dominic Schmitter  SUI  Kawasaki ZX-10R  1’37”524s 
20  Peter Sebestyen  POL  Yamaha YZF-R1  1’37”874s 
21  Pawal Szkopek POL  Yamaha YZF-R1  1’38”142s 
22  Luca Marconi  ITA  Yamaha YZF-R1  1’39”111s

I video di MOTOCICLISMO

Guarda tutti i video di MOTOCICLISMO >>
© RIPRODUZIONE RISERVATA