Superbike Imola 2011 Gara2: Rea rompe il motore, Checa vince, Melandri tiene aperto il Mondiale

Carlos Checa, sulla Ducati, non ha vinto il Mondiale Superbike 2011 già ad Imola come ci si aspettava, perchè Jonathan Rea ha rotto il motore della Honda e ha fatto risalire tutti i piloti di una posizione, lasciando Marco Melandri in gioco per soli tre punti.

Superbike imola 2011 gara2: rea rompe il motore, checa vince, melandri tiene aperto il mondiale

 

Imola (BOLOGNA) – L’appuntamento con l’iride per Carlos Checa è rimandato. Il pilota della Ducati se la dovrà giocare nella prossimo round di Magny Cours, in Francia, perchè la vittoria di oggi in Gara 2 non basta allo spagnolo per conquistare il titolo di Campione del Mondo della Superbike 2011. Jonathan Rea ha rotto il motore della Honda mentre era in testa e si è dovuto ritirare. Così l’inglese ha fatto scalare in avanti di una posizione tutti i piloti, fra cui Marco Melandri, che poi ha concluso sesto sulla Yamaha, e ha tenuto aperto il Mondiale per soli tre punti. Checa è capoclassifica a quota 417 punti, mentre Melandri è secondo con 320. Con due round ancora da disputare, quindi quattro gare che valgono 25 punti ciascuna, complessivamente cento, Macho potrebbe ancora superare Carlos. In realtà, è un’impresa difficilissima, se si considera che Checa, quest’anno, ha totalizzato dodici vittorie, mentre Melandri è fermo a tre. A questo punto, resta più probabile un duello fra italiani per la conquista della piazza d’onore: i cento punti in palio potrebbero servire a Max Biaggi, fermo a 281 e rimasto fuorigioco a Imola per la frattura al piede, per contendere a Melandri il secondo gradino del podio nel campionato iridato. Comunque vada, sarà uno spettacolo. Oggi si sono avute conferme da Noriyuki Haga, che ha dato il meglio di sè sulla Aprilia della scuderia privata di Borciani. Il giapponese ha conquistato la seconda posizione anche in Gara2, con un ritardo di 4”631. Sul podio Leon Camier, che, sull’Aprilia ufficiale, ha conquistato la terza piazza, accumulando un distacco di 15”159, praticamente un abisso rispetto a Checa. Carlos ha fatto il giro veloce in gara, con un crono di 1'47.934, registrato alla tornata numero tredici. Questo tempo è migliore del 1'47.960 con cui Haga aveva realizzato il record della pista in gare, durante la prima manche.

 

 

1.  Carlos Checa 38'04.538 Ducati 1098R (Althea Racing)

2.  Noriyuki Haga 38'09.169 Aprilia RSV4 Factory (PATA Racing Team Aprilia)

3.  Leon Camier 38'19.697 Aprilia RSV4 Factory (Aprilia Alitalia Racing Team)

4.  Eugene Laverty 38'21.733 Yamaha YZF R1 (Yamaha World Superbike Team)

5.  Leon Haslam 38'21.926 BMW S1000 RR (BMW Motorrad Motorsport)

6.  Marco Melandri 38'23.071 Yamaha YZF R1 (Yamaha World Superbike Team)

7.  Sylvain Guintoli 38'24.153 Ducati 1098R (Team Effenbert-Liberty Racing)

8.  Joan Lascorz 38'24.601 KawasakiZX-10R (Kawasaki Racing Team)

9.  Mark Aitchison 38'28.732 KawasakiZX-10R (Team Pedercini)

10.  Ayrton Badovini 38'33.023 BMW S1000 RR (BMW Motorrad Italia SBK Team)

11.  Ruben Xaus 38'33.138 Honda CBR1000RR (Castrol Honda)

12.  Federico Sandi 38'46.340 Ducati 1098R (Althea Racing)

13.  Maxime Berger 38'59.288 Ducati 1098R (Supersonic Racing Team)

14.  Javier Fores 39'16.819 BMW S1000 RR (BMW Motorrad Italia SBK Team)

RT.  Alessandro Polita 34'46.265 Ducati 1098R (Barni Racing Team S.N.C.)

RT.  Jonathan Rea 30'54.319 Honda CBR1000RR (Castrol Honda)

RT.  Michel Fabrizio 18'19.929 Suzuki GSX-R1000 (Team Suzuki Alstare)

RT.  Matteo Baiocco 16'36.970 Ducati 1098R (Barni Racing Team)

RT.  Troy Corser 16'38.950 BMW S1000 RR (BMW Motorrad Motorsport)

RT.  Tom Sykes 13'01.813 KawasakiZX-10R (Kawasaki Racing Team Superbike)

RT.  Roberto Rolfo 3'48.126 KawasakiZX-10R (Team Pedercini)

RT.  Jakub Smrz 1'56.223 Ducati 1098R (Team Effenbert-Liberty Racing)

I video di MOTOCICLISMO

Guarda tutti i video di MOTOCICLISMO >>
© RIPRODUZIONE RISERVATA