Superbike 2012: terminati i test di Honda a Phillip Island, nuova ciclistica per Aoyama e Rea

Hiroshi Aoyama e Jonathan Rea hanno concluso una tre giorni di test in sella alle Honda Superbike, sul circuito di Phillip Island, in Australia. Per loro, sono arrivati un nuovo telaio e sospensioni riviste, oltre alla nuove carenature. Rea è da quattro anni alla Honda e non ha avuto difficoltà nelle prove, mentre per Aoyama è tutto nuovo e i problemi da affrontare sono tanti

Superbike 2012: terminati i test di honda a phillip island, nuova ciclistica per aoyama e rea

Phillip Island (AUSTRALIA) – È arrivata la nuova Honda CBR1000RR Fireblade, con cui Hiroshi Aoyama e Jonathan Rea correranno nel Mondiale Superbike del 2012. Ha un nuovo telaio e le sospensioni sono state completamente riviste rispetto a quelle della stagione precedente. I due piloti ufficiali della Casa dell’ala dorata hanno collaudato la moto in tre giorni di test, che si sono svolti sul tracciato australiano, dove, il prossimo 26 febbraio, inizierà il campionato iridato delle derivate di serie. Un’altra modifica della CBR ha riguardato la nuova messa a punto dell’acceleratore elettronico di tipo ride-by-wire, che è stato introdotto sulla Honda, nella seconda metà della stagione sportiva 2012. Rea gareggia per la quarta stagione consecutiva sulla quattro cilindri giapponese, mentre il suo compagno di squadra arriva, come noto, dalla MotoGP, dove correva con il team di Fausto Gresini. Jonathan, l’anno scorso, si era infortunato e aveva concluso malamente il campionato. Perciò, quest’anno, ricomincia con una nuova carica, generata dalla “cattiveria” che ha addosso un pilota desideroso di rifarsi nell’annata sportiva in arrivo. I due piloti della Honda torneranno a Phillip Island, in occasione dei test ufficiali della Superbike, che si svolgeranno il 20 e il 21 febbraio, subito prima del round iniziale del 2012.

Ha detto Rea: “Abbiamo lavorato bene in questi tre giorni, facendo molti giri e provando tante nuove componenti. Abbiamo fatto anche alcune simulazioni di gara, lavorando sul passo e sulla messa a punto necessari per essere competitivi. Abbiamo persino utilizzato le luci – quelle da pioggia n.d.r. – Purtroppo, il difetto dei test privati è che non hai avversari contro i quali confrontarti”.  

Per Aoyama “è stato divertante provare per la nuova moto nel primo test della stagione. Mi ero trovavo abbastanza bene in sella, quando avevo fatto una prova iniziale a dicembre, in Qatar. Tuttavia, qui a Phillip Island, le sensazioni sono lievemente cambiate. Abbiamo dovuto lavorare un bel po’ nei primi due giorni, ma poi la fiducia nella moto è migliorata progressivamente. Abbiamo fatto anche una simulazione di gara, in cui mi sono reso conto dell’influenza che ha il consumo delle gomme. Dobbiamo fare qualche passo avanti, ma se non ci riusciamo sarà interessante vedere come andrà a finire la prima gara, il prossimo mese. Sicuramente mi occorre più tempo per capire come va la nuova moto e come si comportano le gomme, perché non ho nessun riferimento. Penso mi serviranno un paio di gare, prima di prendere confidenza con la CBR1000RR Firblade Superbike”.

Il team manager Ronald ten Kate ha definito una fortuna il fatto che ci fosse una temperatura elevata in questi test, perchè l’anno scorso la Honda aveva avuto delle difficoltà con il grande calore australiano. Ha inoltre, definito il pacchetto da gara del 2012, come “un passo avanti, grazie anche alla nuova carenatura che ha migliorato la stabilità”. Sicuramente le sovrastrutture della CBR sono state messe a dura prova, considerando che sulla pista tirava un gran vento.

I video di MOTOCICLISMO

Guarda tutti i video di MOTOCICLISMO >>
© RIPRODUZIONE RISERVATA