Doppietta Ducati in STK1000 ad Alcaniz: 1° Mercado, 2° Rinaldi

Dopo l'interruzione della corsa al primo giro causa incidente, Leandro Mercado vince la gara d'apertura della Coppa FIm Stock 1000 al Motorland Aragon davanti al compagno di squadra Rinaldi. Tanta Italia ai piani alti: chiude il podio Raffaele De Rosa, Russo e Marino terminano 4° e 5°. Nella top 10 ci sono ben 7 azzurri

STK1000 2016, Aragon: il report della gara giro per giro

Toprak Ratzgatlioglu non prenderà parte alla gara a causa di un infortunio alla mano destra procuratosi stamattina durante il Warm Up, per lui doppia frattura. In forse anche Assen.

Partenza: in una griglia che vede 39 piloti presenti (circa la metà italiani), parte benissimo Marino, benissimo Mercado che è terzo alle spalle di Rinaldi. Alla prima curva alcuni piloti delle retrovie sono coinvolti in un incidente. Rinaldi si infila nel terzo settore e passa Marino, Rinaldi ha meno motore e viene risuperato, ma con una super staccata Rinaldi mette le ruote davanti a Marino.

ATTENZIONE: BANDIERA ROSSA che sventola, a causa dell’incidente che ha coinvolto alcuni piloti nella Curva 1. L’incidente ha coinvolto 8 moto e i commissari di gara non potevano ripulire la via di fuga in sicurezza.
Marco Faccani non prenderà parte alla ripartenza a causa di un problema tecnico

Ripartenza: parte bene Marino, ma Mercado si mette all’esterno e si porta in testa alla seconda curva. Russo (4°) si infila a Rinaldi ma l’italiano si difende bene. Russo supera alla gande Marino nel secondo settore e si porta in seconda posizione. I piloti stanno dando il tutto per tutto fin da subito. Problemi per Guarnoni che abbandona la moto a bordo pista
1/8: Russo è velocissimo in rettilineo, ma Mercado è un grande staccatore e si difende alla grande. ATTENZIONE: Marino perde posizioni, forse perché tocca per sbaglio il pulsante di spegnimento, dato che riparte ma in decima posizione
2/8: Rinaldi è il più veloce (1’53”394) e potrebbe provare l’attacco su Russo. Dando uno sguardo alla top 10 troviamo: Tamburini 4°, De Rosa 5°, Calia 6°, Mantovani 7°, Scheib 8°, Vitali 9°, Marino 10°. Classifica che cambia, visto che Russo va largo all’ultima curva e si porta in quinta posizione
3/8: Ora le Ducati di Mercado e Rinaldi comandano la gara, ma la Aprilia di Tamburini segue con gran passo. Nelle retrovie Marino recupera addirittura 4 posizioni in una sola tornata: ora è 6° davanti a Calia e dietro al compagno di squadra, Russo
4/8: Mercado guadagna 2 decimi su Rinaldi che sta per essere raggiunto da Tamburini, il quale a sua volta è nel mirino di De Rosa (4°). Marino (6°) gira più veloce di Russo, che potrebbe essere raggiunto (3 secondi li separano). Ottima prestazione per Mantovani, che è partito 16° e ora è 8°.
5/8: Il distacco tra le due Ducati rimane compreso tra i 2 ed i 3 deicimi, mentre Tamburini ora è staccato di 9 decimi dal numero 12. De Rosa sta girando più veloce di tutti e sta raggiungendo Tamburini
6/8: Rinaldi supera Mercado poco prima del traguardo, ma l’argentino risponde subito con una sua super staccata: questa leggera bagarre ha permesso a Tamburini di recuperare 2 decimi di distacco. Più indietro Massei supera Vitali per la 11esima posizione.
Ultimo giro: De Rosa è a ridosso di Tamburini, che sta difendendosi alla grande, ma De Rosa ha una velocità massima più elevata. De Rosa supera all’esterno Tamburini nel secondo settore. ATTENZIONE: cade Tamburini, nel  tentativo di recuperare su Raffaele De Rosa!
Bandiera a scacchi: Mercado vince davanti a Rinaldi, chiude il podio De Rosa

Le Yamaha sbagliano, le Rosse di Borgo Panigale trionfano

Una gara movimentata quella d’apertura della STK 1000: a causa di un incidente alla prima curva, che ha coinvolto 8 piloti, viene esposta la bandiera rossa e la gara viene sospesa e ridotta da 13 giri ad 8. Fortunatamente nessun pilota coinvolto nell’incidente ha riportato infortuni. Dopo la ripartenza, le Ducati di Mercado e Rinaldi sfruttano l’errore del poleman Marino e concludono rispettivamente 1° e 2°. Raffaele De Rosa chiude in terza posizione, ottima la prestazione dell’unico pilota del Team Althea che si lamenta di reazioni scorbutiche della sua S 1000 RR. De Rosa ha combattuto all’ultimo giro con Tamburini, che nel tentativo di riprendersi la terza posizione cade e conclude con 0 punti. 4° Russo, che precede il compagno di squadra Florian Marino (5°): dopo l’errore commesso al secondo giro, il francese si è ritrovato decimo ed è stato bravo a recuperare posizioni importanti. 6° la Aprilia RSV4 RF di Kevin Calia, che precede Andrea Mantovani: splendida la prestazione dell’italiano, che ha recuperato ben 9 posizioni rispetto a quella di partenza. Concludono la top 10 Marconi, Scheib e Massei. 

STK100 2016, Aragon: classifica gara

STK1000 2016: Classifica Piloti

Posizione Pilota Moto Punti
1 L. MERCADO DUCATI 25
2 M. RINALDI DUCATI 20
3 R. DE ROSA BMW 16
4 R. RUSSO YAMAHA 13
5 F. MARINO YAMAHA 11
6 K. CALIA APRILIA 10
7 A. MANTOVANI YAMAHA 9
8 L. MARCONI YAMAHA 8
9 M. SCHEIB BMW 7
10 F. MASSEI YAMAHA 6
11 L. VITALI BMW 5
12 B. STARING KAWASAKI 4
13 A. ANDREOZZI KAWASAKI 3
14 C. PONSSON KAWASAKI 2
15 S. SUCHET YAMAHA 1

STK1000 2016: Classifica Costruttri

Posizione Casa Costruttrice Punti
1 DUCATI 25
2 BMW 16
3 YAMAHA 13
4 APRILIA 10
5 KAWASAKI 4

I video di MOTOCICLISMO

Guarda tutti i video di MOTOCICLISMO >>
© RIPRODUZIONE RISERVATA