20 January 2011

Speciale Motor Bike Expo Verona 2011: le migliori firme del custom italiano

Ecco una guida su tutto ciò che non dovete perdervi al Salone della Moto di Verona, dove la Federazione Italiana Customizer (FIC) ha portato le più grandi firme del settore.

Speciale motor bike expo verona 2011: le migliori firme del custom italiano

Verona - Si dice custom e si pensa subito agli Stati Uniti, ma i costruttori italiani di moto che appartengono a quel particolare segmento, da alcuni anni a questa parte, si sono ricavati uno spazio abbondante nelle classifiche delle vendite. Secondo i dati ufficiali della Confindustria ANCMA (Associazione Nazionale Costruttori Cicli Motocicli e Accessori), nel 2010 le custom hanno rappresentato oltre il 10% delle immatricolazioni, facendo rilevare un incremento della loro categoria. Va sottolineato come Harley-Davidson sia stata una delle uniche quattro Case costruttrici che hanno concluso l’anno con un bilancio delle vendite in positivo: seconda solo a BMW, l’industria di Milwaukee, con un rialzo del 5% circa, ha preceduto Peugeot e KTM. 

La creatività, la capacità d’impresa e l’ispirazione artistica dei customizer italiani sono sempre più apprezzati anche all’estero, come dimostrano i premi conquistati nelle più importanti rassegne ed i riconoscimenti dei critici specializzati.

Lo scorso anno fu proprio un costruttore italiano Marco Cinquini, della 5/ini - Garage 65, ad imporsi nell’unica tappa italiana del Mondiale Costruttori Moto Custom, disputata a Veronafiere, nell’ambito del Motor Bike Expo 2010. Con la sua Kosmodrive il toscano ha vinto poi il titolo europeo e ha sfiorato il podio nella finale di Sturgis.

Oltre a Garage 65, che torna a Verona, al Motor Bike Expo 2011, saranno presenti molti altri preparatori, tra i quali Nicola Martini della Mr.Martini (che ha inaugurato recentemente un nuovo atelier a pochi passi dal quartiere fieristico veronese) e Garage Inc., proveniente da Empoli, città in cui ha iniziato la sua avventura.

La Casa costruttrice italiana Headbanger Motor Company, presenterà un nuovo modello con esso esporrà al Salone di Verona l’intera produzione.

Potrete ammirare gli stand della Egimotors, che importa le Victory, e la Norton Motocicli Speciali di Cremona, un’azienda giovane ma con radici che vengono da lontano.

Confermata anche la presenza di Capitan Blaster, icona della kustom culture e straordinario interprete dell’arte del pinstriping, insieme con lo specialista del tattoo world El Rana: i due realizzeranno alcune opere uniche dedicate alla mostra.

Sarà presente anche quest’anno Andrea De Marinis proprietario di una delle prime aziende italiane produttrici di accessori in cuoio per moto, che dopo aver lanciato la prima borsa per sportster con l’incavo in ABS per l’ammortizzatore, dopo aver incastonato pietre preziose al duro cuoio, quest’anno torna a stupire con l’interno in pelle per moto Touring.

La Federazione Motociclistica Italiana sarà presente oltre che con numerose iniziative sportive e turistiche, anche con una nuova sezione dedicata al mondo dei bikers che sarà operativa per la prima volta proprio in occasione del Motor Bike Expo di Verona del 2011. La particolare sezione si raggrupperà tutti i moto club che si muovono nel segmento custom, con l’obiettivo di migliorare la conoscenza sul settore dei responsabili federali, i quali, successivamente si occuperanno di creare un regolamento dedicato alla stessa sezione, partendo dai consigli dei diretti interessati.

Harley-Davidson sarà presente in una grande area espositiva, tramite la concessionaria di Verona la più grande d’Italia, che allestirà un vero e proprio villaggio dedicato al mito della Casa di Milwaukee, con l’intera gamma delle moto in commercio.

Grazie al recente accordo concluso da Veronafiere con la Federazione Italiana Customizer (FIC), quest’ultima ha garantito una massiccia presenza di costruttori e preparatori di moto custom e special realizzate in Italia.

I video di MOTOCICLISMO

Guarda tutti i video di MOTOCICLISMO >>
© RIPRODUZIONE RISERVATA