Dalla Svizzera, una Suzuki GSX-R1000R in carbonio

Raptik e No limits Tuning, in Svizzera, hanno mostrato una Suzuki GSX-R1000R 2017 in gran parte realizzata in carbonio. L’elenco delle parti speciali è lunghissimo

1/11

Il customizzatore svizzero Raptik, in collaborazione con No Limits Tuning, ha trasformato una Suzuki GSX-R1000R del 2017 in un esemplare unico, fatto interamente in carbonio. Stando a quanto dicono i preparatori, il peso complessivo della Gixxer è sceso a 175 kg (la versione di serie ne pesa 202). Lunghissimo l’elenco delle parti speciali utilizzate per completarla, che si aggiungono a quelle in carbonio:

  • Sistema completo Akrapovic Evolution
  • Filtro aria BMC Race
  • Ruota posteriore disco freno racing
  • Carenatura in carbonio (anteriore, laterale, frontale, codino)
  • Protezione del telaio in carbonio
  • Canale aria in carbonio
  • Protezione forcellone in carbonio
  • Tappo del carburante in carbonio
  • Copriruota anteriore in carbonio
  • Pneumatici Dunlop
  • Batteria al litio
  • Clip LighTech
  • Cilindro freno Magura HC3
  • Telaio posteriore Motoholder Alu Racing
  • Protezione leva freno in carbonio NL-Tuning
  • Ammortizzatore di sterzo Öhlins
  • Protezioni racing
  • Manopole Puig
  • Copriruota e protezione catena Puig
  • Coperchio motore Puig
  • Tappo di riempimento olio Puig
  • Valvole da corsa Puig
  • Supporti per piedini Puig Pro
  • Disco Puig Superbike
  • Manopole serbatoio Puig
  • Winglet Puig
  • Sistema poggiapiedi Racing RME
  • Tubi freno in acciaio intrecciati (anteriore e posteriore)
  • Supporto di scarico R&G
  • Griglia radiatore R&G
  • Tubi in silicone Samco
  • Starlane Stealth 3X timer per laptop
  • Cerchi in carbonio ThyssenKrupp
  • Kit tuning Woolich
  • Eliminatore di ABS Yoshimura

Non sappiamo se in Svizzera si siano ispirati alla Suzuki Ryuyo, supersportiva in serie limitata dal peso di 168 kg, ma il risultato lascerà ugualmente a bocca aperta gli amanti del carbon look.

1/11
© RIPRODUZIONE RISERVATA
Ultimi articoli