Torna The Reunion: Motociclismo protagonista anche in pista

L’anno scorso siamo andati come visitatori. Questa volta, oltre allo stand espositivo, parteciperemo anche alla Sprint Race. Vi aspettiamo sabato 14 e domenica 15 maggio al parco di Monza, per sostenerci con il vostro tifo e calore

Il raduno delle special

Sabato e domenica al parco. Quello di Monza, alle porte di Milano, dove rombano i motori in pista e le famigliole si rilassano sui prati. Il prossimo weekend ci saremo anche noi di Motociclismo per partecipare a The Reunion l’evento che riunisce le café racer, le scrambler e le special in genere in una kermesse di ben due giorni, sabato 14 e domenica 15 maggio (qui il programma)

Tre, due, uno… via!

E se la special non ce l’hai? Nessun problema, l’ingresso è aperto a tutti, anche senza moto. Perché ci saranno bellissime moto da ammirare e anche esibizioni cui assistere. Una tra tutte, sul rettilineo del vecchio circuito di alta velocità, sarà la Tag Heuer Sprint Race, alla quale parteciperemo anche noi con una Ducati Scrambler Flat Track Pro. Sarà una emozionante sfida a eliminazione diretta, uno contro uno, come una volta. Niente “albero di Natale”, fotocellule e cronometri, ma solo una linea di partenza, una sbandieratrice che dà il via e un traguardo da tagliare prima del proprio avversario. Le moto ammesse devono essere targate, avere uno stile classico e il motore raffreddato ad aria. Massima cilindrata ammessa: 1.000 cc e tre cilindri; 750 cc se quattro cilindri. La “nostra” Scrambler rientra perfettamente in questi paletti e dovremo solo fare piccole modifiche per smussarne la tendenza all’impennata…

C’è anche il fango

Se nel 2015, al suo esordio, The Reunion si è svolta nell’arco di una sola giornata (qui il report dell’evento, qui le foto), quest’anno l’organizzazione ha voluto raddoppiare tutto: due giorni, quattro ruote (ci saranno anche alcune auto davvero speciali, non solo moto) e due sfide. Oltre alla Sprint Race -suddivisa in Café Racer, Oldies (immatricolate entro il 1975) e Show Run (tutte quelle che non rientrano nelle categorie precedenti)- ci sarà anche la Belstaff Dirt Race, una gara ad inseguimento e ad eliminazione diretta (come la Sprint race) dedicata a tutti coloro che hanno una scrambler classica e non hanno paura di sporcarla.  Niente moderne offroad specializzate, please! A seguire le prove e le eliminatorie fino alla finale sarà il re della derapata marco Belli, a cui potrete anche chiedere consigli per esibirvi al meglio.
 

Tra i verdi prati

Il programma e gli orari li trovate tutti sul sito di The Reunion. Noi vi aspettiamo presso il nostro stand, nell’area espositiva che quest’anno non sarà più sul rovente piazzale del paddock dell’autodromo, ma si svilupperà lungo l’ombroso Viale Mirabello, che taglia praticamente a metà l’area dell’ovale, da nord a sud e si affaccia su verdi prati del parco monzese. E poi contiamo sul vostro tifo sfegatato…

Le Case a Monza

BMW
Il New Heritage Tour coinvolge infatti le BMW R nineT (qui alcuni video e il nostro test) e R nineT Scarmbler, a disposizione di chiunque voglia toccare con mano le due “classiche” della Casa bavarese. Tutte le date del tour si tengono in concomitanza con eventi dedicati alle moto classiche e agli appassionati di customizzazioni. Dopo la prima data, in concomitanza con “The Bike Field” (evento organizzato da Motociclismo e dedicato alle special), si continua con l'evento in occasione di “The Reunion".

Harley-Davidson 

La Casa di Milwaukee presenta in anteprima italiana la Dark Custom Zone e la nuova Sportster Roadster: la casa itinerante di Milwaukee dove vivere in prima persona il Dark Custom Soul interpretata attraverso speciali modelli customizzati, l’area Play&Relax e la Test Zone che darà la possibilità di salire in sella alla leggenda americana con i demo ride(qui le foto delle H-D Dark Custom).
 
Triumph
Per tutti gli appassionati del brand, che vogliono provare la gamma 2016, la Casa britannica organizza – quindi - due giorni di Test Ride sulle iconiche Bonneville T120 e Thruxton R e sulle Tiger, 800 XCA e Sport (una delle protagoniste della nostra comparativa Sport Tourer nelle Marche). 20 minuti (questa è la durata massima del test) di puro divertimento in sella all’icona inglese su due ruote, nel luogo simbolo del mondo dei motori. Ma non solo.
Per tenere alta la bandiera britannica e lo spirito, sarà allestito un vero e proprio campo da Badminton. Chi vorrà si potrà sfidare con racchetta e volano fino all’ultimo smash. All’insegna del divertimento puro, semplice, vero  e … british.

Yamaha
Yamaha ha organizzato quattro appuntamenti dedicati agli appassionati che vogliono provare i modelli della gamma Sport Heritage. I test ride riguardano le novità 2016, come la XSR700 e la XSR900: due moto dal look vintage ma dotate della moderna tecnologia Yamaha. Naturalmente non mancheranno la monocilindrica SR400, la muscle bike XJR1300 e la bobber XV950.
Oltre alle moto disponibili per i test ride gli appassionati potranno vedere le più belle special Yard Built, preparate per l’occasione dai più importanti customizzatori internazionali. Il filo rosso presente durante tutti gli eventi sarà quello di mettere in luce la filosofia “Faster Sons”, non solo sulle due ruote della Casa di Iwata, ma anche per quanto riguarda lo stile da cui nascono gli accessori e l’abbigliamento in stile retrò firmati Yamaha. Infine, non mancheranno i modelli con la colorazione “Speed Block” dedicata al 60° anniversario.
Durante questo appuntamento, Yamaha, premia i partecipanti che vorranno tentare la fortuna con il concorso istant win: in palio numerosi gadget e un sistema audio Wi-fi di Yamaha Music.

I video di MOTOCICLISMO

Guarda tutti i video di MOTOCICLISMO >>
© RIPRODUZIONE RISERVATA