SPECIALE SALONE EICMA 2022
Tutte le novità Casa per Casa

Al via la seconda stagione di Lord Of The Bikes

Moto Guzzi da customizzare, special da creare su base Audace, Eldorado, Griso, V9 Roamer e V9 Bobber. In poche parole: torna Lord of the Bikes, con la seconda edizione del video contest che, su Sky, mette alla prova 10 team di customizzatori professionisti di moto. Oggetto del lavoro deve essere una Moto Guzzi e i concorrenti che arriveranno in finale si cimenteranno con la V7III. Si inizia domenica 26 febbraio: info, dettagli, orari TV

I migliori customizzatori a confronto, giudicati (anche) dal "guaro"

Dopo il successo della prima stagione, torna su Sky Uno HD Lord Of The Bikes, il contest che mette alla prova l’abilità dei migliori customizzatori professionisti di moto. L'appuntamento imperdibile per gli appassionati prende il via a partire dal 26 febbraio e poi ogni domenica alle 22.50. Alla conduzione confermato DJ Ringo, direttore artistico e voce di Virgin Radio, grande appassionato di rock e moto.

Confermata anche la giuria, composta da Filippo Barbacane (customizzatore italiano di fama mondiale), Paolo Sormani (penna nel settore del giornalismo a due ruote) e Aryk (artista esperta in aerografie, custom painting e grafiche vintage per caschi). A valutare le moto quest’anno ci sarà anche Gianfranco Guareschi, per tutti "il Guaro", pilota motociclistico italiano (nel 2006 è stato campione italiano Supertwins e ha vinto a Daytona, nella Battle of the Twins, con la Moto Guzzi MGS-01, bissando poi nel 2007, sempre in sella a una Guzzi). Il "Guaro" arriva da una famiglia di esperti motociclisti e meccanici (il padre e amatissimo capostipite, Claudio Guareschi, è scomparso ad aprile 2013; il fratello, Vittoriano, è stato pilota professionista e team manager Ducati MotoGP, nonché a capo del team VR46 Sky Racing Moto3), che con la loro Guareschi Moto da decenni uniscono passione per il marchio Moto Guzzi a una grande maestria nel riparare e modificare le due ruote. Con la sua esperienza, giudicherà guidabilità, usabilità e prestazioni delle moto preparate dai singoli team.

Officine da tutta Italia: ecco i team partecipanti

In questa seconda edizione le officine concorrenti arrivano da tutta l’Italia, dalla Sicilia alla Valle D’Aosta. Lord Of The Bikes diventa così una vetrina per i preparatori e customizzatori più abili dell’intera penisola, che si sfidano con le loro particolarità e il loro genio.
I team in gara in ogni singola puntata avranno inoltre la possibilità di scegliere il modello di Moto Guzzi da customizzare: Audace, Eldorado, Griso, V9 Roamer e V9 Bobber. La finale, come già nella scorsa edizione, vedrà invece i concorrenti al lavoro su un nuovo modello della Casa di Mandello del Lario: la V7III.
 
La gara vedrà competere 10 team di preparatori che si affrontano, in sfide a eliminazione, nella customizzazione di una Moto Guzzi.
  • Abnormal Cycles – Bareggio (MI)
  • Chop Works - Chivasso (TO)
  • Cafè Racer Napoli
  • Dragoni Moto - Roma
  • Mr. Martini - Verona
  • Ms Artrix - Aosta
  • Officine Mermaid - Milano
  • Radikal Chopper - Milano
  • Svako Motorcycles Inc - Catania
  • Vibrazioni Art Design - Massa Lombarda (RA)
In ogni puntata è prevista una prova su strada delle moto customizzate, che dovranno essere, oltre che belle, anche guidabili e perfettamente funzionanti. Il team vincitore verrà premiato con una Moto Guzzi, la creazione di un kit di customizzazione personalizzato e la copertina di una rivista specializzata del settore.
 
Qui sotto trovate l’immagine della Silver Knight, la special su base Moto Guzzi V9 vincitrice della prima edizione di Lord of the Bikes, realizzata dai customizzatori di OMT Garage.

I video di MOTOCICLISMO

Guarda tutti i video di MOTOCICLISMO >>
© RIPRODUZIONE RISERVATA