“La Ducati usa Stoner per attirare un top rider (Lorenzo?) nel 2017”

Dal nostro sondaggio emerge che l’operazione-Casey piace al pubblico per il suo doppio fine: ritrovare competitività per il 2016 e attirare un pluricampione del mondo (magari Jorge?) per l’anno prossimo

Discussione aperta

Il ritorno del Canguro sulla Rossa ha fatto discutere. Quante gare deciderà di correre Stoner? Il suo ruolo di tester più veloce dell’universo potrebbe risultare troppo ingombrante per i due piloti ufficiali Ducati? Quest’operazione anomala – Casey che fa il collaudatore è un apparente controsenso – avrà effettivi positivi o negativi per la Casa di Borgo Panigale? Chissà poi quale potrebbe essere il suo miglior risultato. E in funzione di quello chissà quali saranno le decisioni di Stoner per il 2017. Vi abbiamo domandato tutto questo attraverso il nostro abituale sondaggio del lunedì. Abbiamo ricevuto 1.719 risposte, ecco come è andata.
 
1/50 Casey Stoner in sella alla Ducati Desmosedici GP15 a Sepang, in occasione dei primi test con la MotoGP di Borgo Panigale

“CASEY LO VORREI SEMPRE IN GARA, MA QUEST’ANNO CORRERà SOLO DUE VOLTE”

La risposta che ha ricevuto il maggior numero di consensi (65%) tra tutte quelle che vi abbiamo proposto in questo sondaggio è questa: “Vorrei che Stoner quest’anno corresse tutte le gare”. La nostalgia dunque è tanta: ducatisti o no, un campione del genere giocoforza lascia il segno. Ma gli appassionati sanno anche essere molto realisti. E il 64% di loro ci dice che l’opzione più probabile è di rivedere Casey in gara al massimo un paio di volte nel corso della stagione 2016. Addirittura è molto più probabile che non corra neppure un GP (12%) piuttosto che ritrovarlo come presenza costante in gara (6%).

“STONER SARà UN DURO COLPO PSICOLOGICO PER ANDREA DOVIZIOSO”

Stoner è stato, è già tornato ad essere e probabilmente sarà per tutta la stagione la spina nel fianco di Andrea Dovizioso. Ne è convinto il 55% dei nostri internauti. Invece l’altro Andrea di casa Ducati sarà molto meno stressato (8%) per la presenza così ingombrante di Casey. Questo almeno è il parere di chi ci segue. La vera sorpresa è che Stoner potrebbe mandare in agitazione due monumenti del motociclismo come Marquez (17%) e Rossi (14%). Il campione del mondo in carica Jorge Lorenzo, invece, è quello che potrebbe patire meno di tutti (6%) il ritorno in gara di Casey.

L’OPERAZIONE “CANGURO IS BACK” PORTERà A DUCATI PIù BENEFICI CHE GRATTACAPI

Il ritorno in sella di uno come Casey è di per sé un valore. Ma la sua riapparizione in veste di collaudatore può essere considerata una evidente anomalia rispetto alla caratura del pilota. Invece il pubblico la ritiene più una opportunità positiva (58%) che un potenziale problema interno alla squadra (27%). Chi si dichiara favorevole al ritorno di Casey in Ducati con la formula del collaudatore lo fa perché ritiene che Stoner potrebbe attirare un top rider per il 2017 (32%) e mettere un po’ di pepe al sedere dei due Andrea (25%); chi si dichiara contrario lo fa invece per due motivi: Stoner manderà in depressione i piloti ufficiali (15%) e, come collaudatore, non è un granché (12%).

I video di MOTOCICLISMO

Guarda tutti i video di MOTOCICLISMO >>
© RIPRODUZIONE RISERVATA