di Beppe Cucco
- 11 August 2020

Si allunga il calendario della MotoGP, nuova gara (inedita) a fine novembre

Cancellazioni, cambi di data, gare “doppie”… il Coronavirus ha stravolto il calendario della MotoGP 2020, che ora ci riserva una nuova sorpresa. Dopo il GP di Valencia del 15 novembre si aggiunge al programma di gara un nuovo circuito, inedito per la MotoGP

1/9

Autódromo Internacional do Algarve, Portimão - Portogallo

1 di 2

Il Coronavirus ha letteralmente stravolto, oltre che le vite di tutti noi, anche il calendario del Motomondiale 2020: cancellazioni, cambi di data, gare “doppie… ed ecco che ora si aggiunge un’altra novità. FIM, l’IRTA e Dorna annunciano l’aggiunta di un 15° Gran Premio al calendario del Motomondiale 2020, specificando che l’evento si svolgerà dal 20 al 22 novembre diventando la sfida finale del campionato attuale. Il circuito che ospiterà questo nuovo GP sarà l’Autódromo Internacional do Algarve, a Portimão, in Portogallo.

La pista accoglierà il ritorno del MotoGP in Portogallo per la prima volta dal 2012 quando si corse per l'ultima volta all’Estoril e vedrà per la prima volta il pilota portoghese Miguel Oliveira (Red Bull KTM Tech 3) gareggiare sul terreno di casa in classe regina.

Jorge Viegas, presidente della FIM: “Sono molto orgoglioso che la MotoGP torni nel mio paese dopo otto anni dall’ultimo Gran Premio che si è svolse al Circuito do Estoril nel maggio del 2012. Desidero ringraziare calorosamente Dorna, l’Autódromo Internacional do Algarve e la Federazione Motociclistica del Portogallo per essere riusciti ad ottenere le condizioni necessarie per l’organizzazione della finale del Campionato del mondo FIM MotoGP 2020 che si terrà in Portogallo”.

Carmelo Ezpeleta, amministratore delegato di Dorna Sports: “È una grande novità per noi, abbiamo firmato un accordo nel 2017 con Portimão perché diventasse un circuito di riserva per qualsiasi tipo di cancellazione e siamo stati in contatto con loro per tutto questo tempo. Siamo stati a Portimão con la Superbike e pensiamo che sia una possibilità straordinaria per noi; nell’accordo è prevista la possibilità di riasfaltare la pista dopo il Round della Superbike. Quando l’abbiamo detto ai piloti erano entusiasti perché hanno visto la pista in TV, ma noi non ci siamo mai stati. Il Portogallo ha una lunga storia nel nostro sport e ci sono state battaglie storiche ad Estoril. È un’ottima cosa per noi avere la possibilità di tornare in Portogallo soprattutto con la partecipazione di Miguel Oliveira, perché è bello avere un pilota portoghese in grado di competere nel proprio paese. Siamo estremamente felici di poter correre a Portimão a fine anno”.

1/9

Autódromo Internacional do Algarve, Portimão - Portogallo

Immerso nella cornice dell’Algarve, città portoghese situata sulla costa nel distretto di Faro, l’Autódromo Internacional do Algarve è stato inaugurato il 2 novembre del 2008 e ha una capacità di 100.000 posti ed è stato la sede dell’ultimo Round del WorldSBK per quella stessa stagione. La pista è nota anche come Portimão, prendendo il nome dalla città portuale che si trova a mezz’ora di distanza. L’Algarve Motorsports Park è un complesso all’avanguardia che vanta una pista, una pista per i go-kart, uno sterrato, un hotel, un complesso di appartamenti, un parco tecnologico e un complesso sportivo.

Per quanto riguarda il layout, l’Autódromo Internacional do Algarve è composto da 15 curve (nove a destra e sei a sinistra). Ha tutto: un lungo rettilineo, curve strette, curve veloci e incredibili dislivelli.

1/9

Autódromo Internacional do Algarve, Portimão - Portogallo

© RIPRODUZIONE RISERVATA
Ultimi articoli