Scooter elettrici nel futuro di Uber

Il colosso americano che fornisce il servizio di trasporto automobilistico privato focalizzerà il suo business anche su scooter elettrici e bici, con l'obiettivo di migliorare la mobilità urbana
1/8
Uber è il colosso americano che fornisce il servizio di trasporto automobilistico privato attraverso un'App. Pochi giorni fa, Dara Khosrowshahi, l'amministratore delegato dell'azienda, in un'intervista rilasciata al Financial Times ha dichiarato che presto le cose cambieranno. Uber intende infatti puntare anche su scooter elettrici e bici, con l'obiettivo di migliorare la mobilità urbana e favorire l'utilizzo di questi mezzi per cercare di snellire il traffico nelle grandi città, ormai congestionate dalle automobili. Le quattro ruote sarebbero quindi destinate a coprire i percorsi a lunga distanza.

Per questo Uber mette in campo l'idea di produrre in casa uno scooter tutto suo. Questo nuovo progetto è supervisionato da Jump, un'azienda di bike sharing che Uber ha comprato lo scorso anno (per 200 milioni di dollari). Le prime notizie circolanti dicono che le due aziende stanno già lavorando intensamente sul progetto di questo nuovo scooter elettrico, ma nulla è trapelato riguardo ai dettagli del mezzo.

Uber ha stimato che nel breve termine la decisione di lasciar spazio a scooter elettrici e biciclette potrebbe causare contraccolpi finanziari negativi. L'Azienda ritiene però che a lungo andare questo porterà dei vantaggi, soprattutto agli autisti delle auto che si troveranno a che fare con clienti bisognosi di corse più lunghe e quindi più costose.

I video di MOTOCICLISMO

Guarda tutti i video di MOTOCICLISMO >>
© RIPRODUZIONE RISERVATA